Meditazione del giorno: Li risparmierò…

di  GIOVANNI ROSTAGNO  –  “L’Eterno ha dato, l’Eterno ha tolto ; sia benedetto il nome dell’Eterno.” (Giobbe 1 : 21)   –   Accadde durante la guerra. Una sera bussai alla sua porta. Egli stesso, un bel vecchietto che aveva due figli al fronte, mi venne ad aprire. Mi misi a sedere e domandai notizie. — Da otto giorni a questa parte, disse, sono tranquillo. Si ricorda delle mie angosce? Il pensiero che ai miei ragazzi potesse capitar male non mi abbandonava più. Di giorno temevo, di notte non dormivo. Ma ora, ripeto, sono perfettamente tranquillo. — Come? Hanno lasciato la zona di guerra? — Tutt’altro. Da quel che posso arguire si trovano anzi sul Carso.

Lo guardai meravigliato. Egli sorrise e prima ancora che aprissi bocca, soggiunse : — Aspetti, ora le dirò perché sono così tranquillo. Un giorno avevo pregato con intensità. Ad un tratto, come risposta alla mia preghiera, udii una voce divina che diceva al mio cuore : Io li risparmierò. E siccome quasi quasi non credevo, la voce ripeté una seconda volta : Io li risparmierò. Adesso credo alla voce. Ecco perché sono tranquillo.

Io ammiravo la fede di quell’uomo. Ma la mia ammirazione era unita ad un senso di timore. Se, pensavo, se malgrado tutto uno dei giovani cadesse, quella fede non ne sarebbe fatalmente scossa? — Egli però, come avesse compreso il mio pensiero : «Ma che cosa vuol dire il Signore colla promessa: Io li risparmierò? Egli lo sa. Quant’è a me, una luce benefica è penetrata ormai nel mio spirito, ed io sono persuaso che qualunque cosa accada, in vita od in morte, ovvero egli li risparmierà, ovvero egli li avrà risparmiati».

Cosi disse il vegliardo. La sua fiduciosa certezza che Dio, richiamando i suoi figli a sé, li avrebbe risparmiati, non vi costringe forse a riflettere? Voi sapete quali sofferenze, quali pericoli, una creatura umana possa incontrare nel mondo. Voi sapete quali siano i fascini del peccato e il potere di Satana. O noi tutti che abbiamo perduto dei figli in tenera età o nel fiore della giovinezza, chi sa che il Signore non abbia detto, mentre un angelo li accoglieva nel regno della pace : In li risparmierò ?

I commenti sono chiusi.