Meditazione del giorno: Più vasi per più pienezza…

di A. B. SIMPSON  –  Eliseo le disse: «Che cosa devo fare per te? Dimmi, che cosa hai in casa?». Ella rispose: «La tua serva in casa non ha altro che un vasetto d’olio». (2 Re 4:2)

“Che cosa hai in casa?”  E lei disse: “Solo un vasetto di olio.” Ma quel vasetto di olio era sufficiente per tutti i suoi bisogni, se solo avesse saputo come usarlo. In verità quell’olio rappresenta lo Spirito Santo, e la grande lezione della parabola è che lo Spirito Santo è sufficiente per tutti i nostri bisogni, se solo sappiamo come usarLo.

Tutto ciò che quella donna aveva bisogno era di avere vasi sufficienti a contenere abbondantemente, e quindi versare l’olio fino a quando tutti fossero riempiti.   E così lo Spirito Santo è limitato solo dalla nostra capacità di ricevere, e quando Dio vuole che noi abbiamo una pienezza maggiore, deve fare spazio per essa creando bisogni maggiori.  Dio ci manda nuovi vasi da riempire con il suo Spirito Santo per mezzo dei bisogni che sorgono in noi, e per mezzo delle prove che incontriamo. Queste sono opportunità per Dio di darci più di Se stesso, e, come noi le affrontiamo Egli viene a noi con una maggiore pienezza per ogni nuova necessità.
Signore, aiutami a vederti in tutte le mie situazioni difficili e rendili  vasi che contengano di più della tua grazia.

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Speranza oltre il fallimento
    In Devotional
    di Charles R. Swindoll –  “E subito, mentre parlava ancora, un gallo cantò. E il Signore, voltatosi, guardò Pietro; e Pietro si ricordò della parola che il Signore gli aveva detta: «Oggi, prima che il gallo canti, tu mi rinnegherai tre volte». E, andato fuori, [Pietro] pianse amaramente”. (Luca 22:60-62)   –   Caro Padre, ognuno di noi ha sperimentato il fallimento. Molti fallimenti. Spesso ci hanno completamente distrutto, depresso, deluso e rammaricato. Ci sono momenti in cui quegli episodi si ripresentano alla mente in modo fulmineo e ci ossessionano. Quanta angoscia proviamo in quei momenti! Grazie Signore per la notevole [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE
    «Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è un unico pane, noi, che siano molti, siamo un corpo unico, perché partecipiamo tutti a quell’unico pane» (1 Corinzi 10:16-17). L’Apostolo Paolo sentì la necessità di chiarire ai Corinzi il significato della Cela del Signore, che era, oltre al battesimo, l’unico atto simbolico della Chiesa Cristiana primitiva. La stessa necessità ii sente oggi quando si passa, nell’ambito generale della Cristianità — cioè nell’ambito di coloro che si professano cristiani, pur senza necessariamente esserlo di fatto — dal sacramentalismo cattolico-romano, che fa di questa celebrazione un atto quasi magico e dei suoi ministri una […]
  • NOI DICIAMO:
    “E ‘impossibile!” –  DIO TI DICE: “Tutto è possibile!” (Luca 18:27)Sono troppo stanco”  –   DIO TI DICE: “Io ti darò riposo” (Matteo 11:28, 29, 30)“Nessuno mi ama veramente” –  DIO TI DICE: “Io ti amo”. (Gv 3,16; 13,34)“Non posso andare avanti” –  DIO TI DICE : “La mia grazia ti basta” (2 Corinzi 12:9; Sal 91:15)“Non riesco a capire come vanno le cose”  –  DIO TI DICE:  “Io guido i tuoi passi” (Prov. 3:5,6)“Non posso farlo”  –  DIO TI DICE:  “Puoi fare tutte le cose” (Filippesi 4:13)“Io non sono capace”  –   DIO TI DICE: “Tu sei capace” (2 Corinzi 9:8)“Non ne vale la pena” –  […]
  • CONSIGLI PER I NUOVI CREDENTI
    di Reuben A. Torrey  –  Ora che hai iniziato la tua nuova vita ti troverai certamente di fronte a difficoltà che ti sono forse sconosciute. Forse hai già perso il coraggio ed hai incominciato a deviare. Nessuno deve vacillare perché Dio ha dichiarato nella Sua Parola: “Niuna tentazione vi ha colta che non sia stata umana; ora Dio è fedele e non permetterà che siate tentati al di là delle vostre forze; ma con la tentazione vi darà anche la via d’uscirne, onde la possiate sopportare”. (1 Corinzi: 10:13) Il segreto della gioia, della forza, della vittoria e del progresso è uno solo: dirigere sempre il proprio sguardo verso Gesù! Che queste tre parole scendano profondamente nel tuo cuore: “Guardando a Gesù” (Ebrei 12,2) – Quando tu sei tentato e stai per cedere, fissa il tuo […]
  • IO SO CHE IL MIO REDENTORE VIVE
    di Agostino Masdea   –   Ma io so che il mio Redentore, vive e che alla fine si leverà sulla terra. Dopo che questa mia pelle sarà distrutta, nella mia carne vedrò Dio. Lo vedrò io stesso; i miei occhi lo contempleranno, e non un altro. Il mio cuore si strugge dentro di me. (Giobbe 19:25-27) – Giobbe, un uomo provato, in estrema difficoltà, prigioniero della sofferenza. a. – Il libro di Giobbe si apre con la testimonianza di Giobbe: Quest’uomo era integro e retto, temeva DIO e fuggiva il male. (1:1) – Sappiamo che satana volle accusarlo e provare a Dio che la sua devozione era dettata dalla convenienza. Così Giobbe subì delle tremende prove… dalla morte di tutti i suoi figli a malattie terribili e penose… ma in tutto questo rimase fermo nella fede. – Egli è ricordato […]
  • PERCHE’ LE PERSONE SI SVIANO?
    di W. H. GRIFFITH THOMAS  –  Durante una riunione di lettura della Bibbia alcuni anni fa affermai che se vi erano 500 sviati che non frequentavano più la chiesa, ognuno di essi aveva iniziato il suo sviamento per aver negletto la lettura della Sacra Scrittura. Dopo la riunione una donna mi disse, «Io non riesco a comprendere come lei può essere così sicuro, che ognuno dei 500 si sia sviato per aver trascurato la lettura della Bibbia».  «Bene», dissi io, «Hai uno specchio nella tua camera da letto?».  «Sì», rispose ella.  «Lo usi?».  «Sì», fu la risposta.  Ammettiamo», dissi io, «che tu non lo usi per una settimana; saresti certa che il tuo aspetto sia come desideri che i tuoi amici ti vedano?». «No», fu la risposta. «Ora nell’epistola di Giacomo», feci notare io, « la Bibbia […]
  • EMOZIONI ARTIFICIALI
    Qualche tempo fa un amico che guida la musica nella sua chiesa mi ha detto che il suo pastore chiedeva che le loro riunioni di culto fossero più emozionanti. Il dizionario dice che emozionante significa “che causa grande entusiasmo e fervore.” Certamente, nessuna cosa dovrebbe causare maggiore entusiasmo e fervore del fatto di incontrarsi con la chiesa e raccontare ciò che Dio ha fatto per salvarci dalla sua ira attraverso la vita, la morte e la risurrezione di Gesù. Tutti i nostri peccati sono perdonati! Siamo stati adottati nella famiglia di Dio! Gesù ha trionfato sul peccato, sulla morte, e sull’inferno! Siamo nuove creature! Siamo parte dell’inarrestabile, immutabile e inesorabile piano che Dio ha di avere un popolo sulla terra che mostri la sua gloria, la verità, la […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti