Il potente esercito di Dio

di DAVID WILKERSON  –  Sta succedendo qualcosa di molto potente e formidabile nel mondo oggi, qualcosa che va oltre la comprensione umana, qualcosa che influenzerà il mondo intero in questi ultimi giorni. Dio sta preparando un esercito di cristiani piccolo ma potente, l’esercito più consacrato sulla faccia della terra. Il Signore arriverà per comandare loro di fare grandi opere; Egli porrà fine a questa generazione con un residuo puro, consacrato, impavido.

Per tutta la mia vita ho sentito storie sui nostri padri nella fede che odiavano il peccato. Questi uomini e donne conoscevano la voce di Dio e spendevano ore, persino giorni, in digiuni e preghiere. Essi pregavano incessantemente e avevano la potenza e la capacità di prendere posizione contro l’immoralità dei loro giorni. Questi uomini di fede sono ormai passati da tempo. Ma Dio sta per innalzare un altro esercito, e questa volta i Suoi guerrieri non saranno soltanto padri e madri di Sion
dai capelli grigi, anziani. Questo nuovo esercito sarà composto sia da credenti nuovi che esperti, sia grandi che piccoli, cristiani ordinari che si afferrano a Dio! Un regno totalmente nuovo di ministri sta per giungere!

Il sistema di chiesa denominazionale sembra ormai agonizzante. Non ha pressoché alcuna influenza sul mondo secolare, nessuna grande potenza in Cristo. Alcuni mi accusano di essere “duro” coi pastori. Ma sono in contatto con molti pastori devoti che soffrono a motivo dello sviamento nel ministero oggi. C’è un santo residuo di pastori consacrati nel paese, e io ringrazio Dio per ciascuno di loro. Tuttavia, resta il fatto che sempre più ministri stanno percorrendo la strada del compromesso.

La Bibbia avverte di non essere in ansia! Dio ha un piano che si sta manifestando. Viene chiaramente spiegato nella Scrittura, soprattutto nei primi quattro capitoli di Primo Samuele.

Il profeta Samuele è un tipo del residuo degli ultimi giorni di Dio. Il Signore lo scelse nel peggiore dei tempi e lo nascose per ammaestrarlo finché non giunse il tempo di manifestare una cosa nuova. Dio disse a Samuele: “Ecco io sto per fare in Israele una cosa che farà rintronare gli orecchi di chiunque l’udrà” (1 Samuele 3:11). Cosa avrebbe stordito e meravigliato tutti coloro che l’avrebbero udito? Era il giudizio di Dio sul sistema religioso sviato e l’ascesa di un nuovo residuo santo, addestrato e unto!

Ciò che Dio fece ai tempi di Samuele lo fa in ogni generazione. Infatti, in ogni generazione c’è stato un residuo, un popolo di preghiera secondo il Suo cuore.

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Che cosa c’è dietro il silenzio di Dio?
    In Devotional
    di OSWALD CHAMBERS   –   Come dunque ebbe udito che egli era malato, si trattenne ancora due giorni nel luogo dov’era. (Giovanni 11:6)   –   Dio si è mai confidato con te col silenzio? Il Suo silenzio è pieno di significato, è la Sua risposta. Pensa a quei giorni di silenzio assoluto nella casa di Betania! Hanno essi qualche riscontro con altri giorni nella tua vita? Dio è arrivato a confidarsi con te in questo modo, oppure tu sei ancora al punto di volere da Lui una risposta visibile? Dio ti darà le benedizioni che Gli chiedi, se ti rifiuti di andare avanti senza di esse; ma quando ti risponde col silenzio è segno che sta [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • USO E ABUSO DELLA LINGUA. (Quello che esce dalla bocca fa vedere quello che è nel cuore)
    di DEREK PRINCE   –    La Bibbia ha molto da dire sull’uso della lingua, sulle labbra, sulla bocca, sulle parole e sul linguaggio. Dio ha creato l’uomo secondo la Sua propria immagine. Ha dato all’uomo la capacità di parlare e farsi comprendere, esprimendosi con parole e con frasi. Quando Dio diede all’uomo questa capacità, gli trasmise anche una parte della Sua autorità e della Sua creatività. E’ stata infatti la PAROLA di Dio che ha creato tutto ciò che è vivente. Il Salmo 33:6 afferma infatti: «I cieli furon fatti dalla parola dell’Eterno, e tutto il loro esercito dal soffio della Sua bocca». Nella lettera agli Ebrei 11:3, leggiamo: «Per fede intendiamo che i monti sono stati formati dalla parola di Dio; cosicché le cose che si vedono non sono state tratte da cose apparenti». La […]
  • L’ Asse del male
    di RUDI JOAS  –  George W. Bush, l’ex presidente degli USA, ha suscitato l’attenzione del mondo, parlando in uno dei suoi precedenti discorsi governativi di «asse del male». Che cosa comprendiamo con il concetto «asse del male»? È riferito a persone o nazioni? Credo di no. Tutta l’umanità ha stabilito un’empia alleanza con il male. Tutti più o meno facciamo parte dell’ “asse del male”. Già dalla creazione in poi, si compie la lotta di Dio contro il male. Il male viene chiamato per nome nella Bibbia: Satana. Da quando il diavolo spinse i primi uomini ad allontanarsi dal Creatore, il male non ha fatto altro che diffondersi. Non solo negli orrori della storia, ma anche nei nostri cuori. Alla televisione e al cinema il male e il demoniaco sono diventati elementi di divertimento. Le […]
  • COS’E’ LA NUOVA NASCITA?
    “Gesù gli rispose: “In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio”…  “Non ti meravigliare se ti ho detto: “Bisogna che nasciate di nuovo ” (Giovanni 3: 3-7). “Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna… Chi crede in lui non è giudicato; chi non crede è già giudicato, perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio” (Giovanni 3:16- 18). “Dovete nascere di nuovo”   –     Ci sono tre ragioni per parlarvi di questo soggetto. La prima, per il bene di quelli che hanno bisogno di sapere cosa vuol ire nascere di nuovo; la seconda, per il bene di quelli che già lo sanno, ma hanno bisogno di aver sempre rinfrescate le idee, così […]
  • IL LAVORO NASCOSTO
    di DON MALLOUGH –  “Andrea, fratello di Simon Pietro, era uno dei due che avevano udito Giovanni e avevano seguito Gesù”. – Giovanni 1:40  –   È strano come lo scrittore di questo versetto si riferisca ad Andrea: due delle tre volte in cui Giovanni parla di lui, specifica che è il fratello di Pietro. Andrea era in realtà anche lui uno dei dodici apostoli, e quindi sarebbe stato nel suo diritto di essere conosciuto come tale, eppure lo scrittore pensò che sarebbe stato più facile individuarlo come fratello di Pietro, il più illustre dei discepoli di Cristo. I parenti di personalità famose spesso si seccano di essere sempre presentati col nome dei loro fortunati congiunti che hanno saputo imporre il loro nome: senza dubbio questa è stata anche la prova di […]
  • STRANO
    Strano che un biglietto da 10 euro sembri tanto grande quando diamo un’offerta, ma tanto piccolo quando siamo alla cassa del supermercato. Strano quanto possano essere lunghe due ore quando siamo seduti in chiesa e quanto siano brevi quando siamo ad una festa. Strano che siamo contenti se in una partita di calcio si va ai supplementari, ma ci infastidiamo se il culto la domenica dura più del solito. Strano quanto ci riesca difficile leggere un capitolo della Bibbia nel contesto generale e quanto ci riesca facile divorare un romanzo di trecento pagine. Strano quante persone allo stadio vogliono sedersi in prima fila, ma in chiesa preferiscono l’ultima. Strano che spesso sia impossibile trovare il tempo per partecipare ad un seminario di fede conoscendo la data con un anno di […]
  • DOMANDE PER GLI AMICI CATTOLICI, RIGUARDO GESÙ E IL PERDONO.
    di Matt Slick  –   I cattolici hanno il confessionale, i sacerdoti, la penitenza, i sacramenti, i santi e Maria, e tutti in un modo o in un altro incidono sul  perdono dei peccati. In confessionale, il Cattolico confessa i suoi peccati a un sacerdote che gli da l’assoluzione e gli  prescrive la penitenza – un mezzo necessario per il perdono (CCC 980) “con la quale i peccati commessi dopo il battesimo sono perdonati,” […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti