Il potente esercito di Dio

di DAVID WILKERSON  –  Sta succedendo qualcosa di molto potente e formidabile nel mondo oggi, qualcosa che va oltre la comprensione umana, qualcosa che influenzerà il mondo intero in questi ultimi giorni. Dio sta preparando un esercito di cristiani piccolo ma potente, l’esercito più consacrato sulla faccia della terra. Il Signore arriverà per comandare loro di fare grandi opere; Egli porrà fine a questa generazione con un residuo puro, consacrato, impavido.

Per tutta la mia vita ho sentito storie sui nostri padri nella fede che odiavano il peccato. Questi uomini e donne conoscevano la voce di Dio e spendevano ore, persino giorni, in digiuni e preghiere. Essi pregavano incessantemente e avevano la potenza e la capacità di prendere posizione contro l’immoralità dei loro giorni. Questi uomini di fede sono ormai passati da tempo. Ma Dio sta per innalzare un altro esercito, e questa volta i Suoi guerrieri non saranno soltanto padri e madri di Sion
dai capelli grigi, anziani. Questo nuovo esercito sarà composto sia da credenti nuovi che esperti, sia grandi che piccoli, cristiani ordinari che si afferrano a Dio! Un regno totalmente nuovo di ministri sta per giungere!

Il sistema di chiesa denominazionale sembra ormai agonizzante. Non ha pressoché alcuna influenza sul mondo secolare, nessuna grande potenza in Cristo. Alcuni mi accusano di essere “duro” coi pastori. Ma sono in contatto con molti pastori devoti che soffrono a motivo dello sviamento nel ministero oggi. C’è un santo residuo di pastori consacrati nel paese, e io ringrazio Dio per ciascuno di loro. Tuttavia, resta il fatto che sempre più ministri stanno percorrendo la strada del compromesso.

La Bibbia avverte di non essere in ansia! Dio ha un piano che si sta manifestando. Viene chiaramente spiegato nella Scrittura, soprattutto nei primi quattro capitoli di Primo Samuele.

Il profeta Samuele è un tipo del residuo degli ultimi giorni di Dio. Il Signore lo scelse nel peggiore dei tempi e lo nascose per ammaestrarlo finché non giunse il tempo di manifestare una cosa nuova. Dio disse a Samuele: “Ecco io sto per fare in Israele una cosa che farà rintronare gli orecchi di chiunque l’udrà” (1 Samuele 3:11). Cosa avrebbe stordito e meravigliato tutti coloro che l’avrebbero udito? Era il giudizio di Dio sul sistema religioso sviato e l’ascesa di un nuovo residuo santo, addestrato e unto!

Ciò che Dio fece ai tempi di Samuele lo fa in ogni generazione. Infatti, in ogni generazione c’è stato un residuo, un popolo di preghiera secondo il Suo cuore.

I commenti sono chiusi.