Meditazione del giorno: C’è solo un frutto dello Spirito

di George Wood  (Sovrintendente generale delle Assembee di Dio USA)   –  Il primo frutto dello Spirito è l’amore. Alcuni hanno detto che questo è in realtà il frutto da cui tutti gli altri frutti derivano. Non ci sono nove frutti dello Spirito. C’è n’è in realtà uno solo – l’amore. Se abbiamo l’amore, abbiamo tutto il resto.

Tutto il frutto dello Spirito ha un parallelo nell’esperienza non cristiana. Ci sono non-cristiani che sono persone molto amorevoli. Ciò che rende l’amore cristiano differente è che non scaturisce  dall’emozione e dal sentimento. Scaturisce dall’impegno. L’amore cristiano è noto per la sua estensione, per il livello che raggiunge. L’amore umano è spesso basato sull’attrazione. Amiamo coloro che sono in qualche modo per noi attraenti. Ma ognuno ha la sua idea di bellezza. E’ facile amare le persone che appaiono buone.

E’ anche facile amare, quando l’amore viene ricambiato. L’amore romantico dipende dalla reciprocità. Paolo dice in Romani 5 che Dio ci ha amato, mentre eravamo ancora peccatori. Quando eravamo poco attraenti, e quando non c’era amore che poteva essere ricambiato, Gesù ci ha amati lo stesso. Egli ha amato nella misura e nel limite che, per dimostrare la misura del suo amore per noi,  è andato sulla croce.

L’amore cristiano ama non solo quelli che sono all’interno della famiglia, ma va oltre la famiglia per amare anche coloro che sono nel bisogno estremo. Questo è il frutto che il Signore cerca di sviluppare nella nostra vita, un amore duraturo generato dal nostro impegno per Cristo.

Il Nuovo Testamento non da mai per scontato che noi sappiamo come amare. In Romani 12:9-21, ci vengono date una serie di disposizioni  per aiutarci ad amarci l’un l’altro – ricevere gli stranieri e mostrare ospitalità,  onorarci l’un l’altro e vincere il male con il bene. Il Nuovo Testamento è molto chiaro nel delineare come dobbiamo amare. Così Cristo ci raggiunge per mezzo delle nostre preghiere, attitudini e azioni per modellarci e aiutarci a diventare persone che amano.

Potresti non essere dove vorresti essere per dimostrare la tua capacità di amare. Ma il frutto è inerente alla crescita. Ti prenderà dove sei adesso e ti farà crescere da lì. Una delle cose più importanti riguardo l’amore è smettere di cercare qualcuno che ti ami. Tutti potremmo dire: “Sarei una persona migliore se qualcuno mi amasse di più.” Questo potrebbe anche essere vero, ma non abbiamo il potere o il controllo su quello che gli altri fanno. Cristo non ci ha dato uno spirito di timidezza, ma di forza, di amore e di saggezza. Il Signore dice: “Non spendete il vostro tempo alla ricerca di amore. Piuttosto, impiegate il vostro tempo cercando di dare amore. Trovate il modo di esprimere l’amore attraverso parole, azioni e atteggiamenti.