Da servo a re.

di Warren Wiersbe  –  Salmo 78:65-72  –  Sappiamo che Davide commise adulterio e che fece ubriacare un uomo facendolo poi uccidere. Fece, inoltre, un censimento degli Israeliti disobbedendo a Dio e come risultato ottenne la morte di 70,000 persone. Ma Davide resta sempre un grande uomo. Dio lo perdonò e si usò di Lui in modo meraviglioso.

Davide fu un uomo umile. “Scelse Davide, suo servo, lo prese dagli ovili; lo portò via alle pecore che allattavano, per pascere Giacobbe, suo popolo, e Israele, sua eredità” (vv. 70,71). Davide iniziò come servo e Dio fece di lui un re. Tutto rientrava nel piano di Dio per lui. Oggi ci sono molti che ritengono di essere dei leader, ma la benedizione di Dio non è su di loro. Davide, invece, aveva la benedizione di Dio su di lui perché rimase fedele in tutto ciò che fece. Gesù disse proprio questo in una delle sue parabole: “Bene, buono e fedele servo; tu sei stato fedele in poca cosa, io ti costituirò sopra molte cose; entra nella gioia del tuo signore” (Matteo 25:21). Se vuoi essere un leader, impara prima ad essere un seguace. Se vuoi essere un “sovrano”, impara prima ad essere servo, facendo fedelmente ciò per cui Dio ti ha chiamato.

Davide fu un uomo integro. “Ed egli si curò di loro con un cuore integro e li guidò con mano sapiente” (v. 72). Integrità significa non avere un cuore doppio, perché chi è doppio d’animo è instabile in tutte le sue vie (Giacomo 1:8). L’unico e solo proposito di Davide era quello di servire il Signore.

Davide fu un uomo abile. Egli “li guidò con mano sapiente” (v. 72). L’integrità lega cuore e mani insieme; mentre il tuo cuore serve il Signore le tue mani si adoperano per Lui. Abbiamo bisogno di persone così oggi. Dedizione e abilità sono basilari e la mancanza di una non può essere compensata dall’altra e viceversa.

Davide possedeva tutte le qualità del vero sovrano: umiltà, integrità ed abilità. Questi requisiti sono richiesti anche a te se vuoi essere un servo fedele. Dove ti ha posto Dio per servirlo? Sei un leader fedele o un seguace? Dio premia i suoi servi fedeli. Dona tutto te stesso al Signore e serviLo fedelmente.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

STRANO

Strano che un biglietto da 10 euro sembri tanto grande quando diamo un’offerta, ma tanto piccolo quando siamo alla cassa del supermercato. Strano quanto possano essere lunghe due ore quando siamo seduti in chiesa e quanto siano brevi quando siamo ad una festa. Strano che siamo contenti se in una partita di calcio si va ai supplementari, ma ci infastidiamo se il culto la domenica dura più del …
Leggi Tutto

L’evangelizzazione comincia nella propria casa

di Ruth Steelberg Carter  –  Qualcuno ha detto che «la sola religione che vale è quella praticata in casa» e questo è vero anche per l’evangelizzazione. Quando il Signor Gesù dette ai Suoi seguaci l’ordine di esserGli testimoni, Egli disse loro di cominciare da dove si trovavano, cioè da Gerusalemme. (Atti 1 :8). La casa è come un fiume che, sebbene piccolo all’inizio, si gonfia nello scorrere fino …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Il mio amore è sparso nel tuo cuore per mezzo del mio Spirito

L’amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato. Romani 5:5  –   La foto della promessa di oggi è stata scattata a Niagara Falls. Visto che ho la fortuna di vivere a 15 miglia da questa grande meraviglia della natura, è facile per me andare lì ogni volta che lo desidero. L’immensa quantità di acqua che forma sia …
Leggi Tutto

«PARLERANNO IN ALTRE LINGUE»

di  A. THOMAS BRES   –   Questo segno è incompreso, criticato e combattuto da molti e anche da alcuni cristiani. Gli uni lo con­siderano una pazzia, il risultato di un disturbo mentale; gli altri un fenomeno spiritista, diabolico. Sono rari quelli che ne parlano con serenità e che si dimostrano scevri da pre­giudizi. Tra le obiezioni che spesso si fanno in mezzo ai cristiani, c’è questa: — Il …
Leggi Tutto

IL POTENTE MI HA FATTO GRANDI COSE

di Agostino Masdea   –   E Maria disse: »L’anima mia magnifica il Signore, e lo spirito mio esulta in Dio, mio Salvatore, perché egli ha avuto riguardo alla bassezza della sua serva, poiché ecco d’ora in poi tutte le generazioni mi proclameranno beata, perché il Potente mi ha fatto cose grandi, e Santo è il suo nome! (Luca 1: 46-49) Sono parole meravigliose. Se queste parole non fossero state riportate mancherebbe alla …
Leggi Tutto

Che devo fare?

di Roberto Bracco  –  La tua chiesa langue a causa dell’indifferenza spirituale e della mondanità? La vanità, la carne e il peccato hanno preso il posto della consacrazione, dello spirito e della santità? La potenza celeste non si muove e non opera come operava anni addietro, gli ammalati non vengono più guariti e i tormentati liberati? Insomma ti accorgi che la tua chiesa si trova sulla strada dello …
Leggi Tutto

GRANDI INNI: "FORTE ROCCA E' IL NOSTRO DIO".

Il 31 ottobre 1517, Martin Lutero affisse le famose  novantacinque tesi alla porta della cattedrale di Wittenberg, Germania. Questa data è stata definita come il “4 Luglio del protestantesimo”. “Forte Rocca è il nostro Dio” è l’inno più potente del movimento della riforma protestante  di Lutero ed è basato sul Salmo 46. Questo inno è diventato il grido di battaglia del popolo, una grande fonte di forza e …
Leggi Tutto

HO FINITO LA CORSA...

di Agostino Masdea   –  Messaggio predicato il 9 Novembre 2000 in occasione del funerale della sorella Anna Bracco, moglie del pastore Roberto Bracco, fondatore della nostra comunità. i) Vogliamo in questo giorno particolare benedire il Signore e siamo qui per dare il nostro ” arrivederci ” alla nostra cara sorella. Vogliamo anche  manifestare il nostro affetto e il nostro sentimento cristiano ai figli, ai parenti tutti. Le nostre …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti