Da servo a re.

di Warren Wiersbe  –  Salmo 78:65-72  –  Sappiamo che Davide commise adulterio e che fece ubriacare un uomo facendolo poi uccidere. Fece, inoltre, un censimento degli Israeliti disobbedendo a Dio e come risultato ottenne la morte di 70,000 persone. Ma Davide resta sempre un grande uomo. Dio lo perdonò e si usò di Lui in modo meraviglioso.

Davide fu un uomo umile. “Scelse Davide, suo servo, lo prese dagli ovili; lo portò via alle pecore che allattavano, per pascere Giacobbe, suo popolo, e Israele, sua eredità” (vv. 70,71). Davide iniziò come servo e Dio fece di lui un re. Tutto rientrava nel piano di Dio per lui. Oggi ci sono molti che ritengono di essere dei leader, ma la benedizione di Dio non è su di loro. Davide, invece, aveva la benedizione di Dio su di lui perché rimase fedele in tutto ciò che fece. Gesù disse proprio questo in una delle sue parabole: “Bene, buono e fedele servo; tu sei stato fedele in poca cosa, io ti costituirò sopra molte cose; entra nella gioia del tuo signore” (Matteo 25:21). Se vuoi essere un leader, impara prima ad essere un seguace. Se vuoi essere un “sovrano”, impara prima ad essere servo, facendo fedelmente ciò per cui Dio ti ha chiamato.

Davide fu un uomo integro. “Ed egli si curò di loro con un cuore integro e li guidò con mano sapiente” (v. 72). Integrità significa non avere un cuore doppio, perché chi è doppio d’animo è instabile in tutte le sue vie (Giacomo 1:8). L’unico e solo proposito di Davide era quello di servire il Signore.

Davide fu un uomo abile. Egli “li guidò con mano sapiente” (v. 72). L’integrità lega cuore e mani insieme; mentre il tuo cuore serve il Signore le tue mani si adoperano per Lui. Abbiamo bisogno di persone così oggi. Dedizione e abilità sono basilari e la mancanza di una non può essere compensata dall’altra e viceversa.

Davide possedeva tutte le qualità del vero sovrano: umiltà, integrità ed abilità. Questi requisiti sono richiesti anche a te se vuoi essere un servo fedele. Dove ti ha posto Dio per servirlo? Sei un leader fedele o un seguace? Dio premia i suoi servi fedeli. Dona tutto te stesso al Signore e serviLo fedelmente.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Giornata di preghiera PER LA NAZIONE

DOMENICA 14 APRILE 2013  –  PAUL SCHAFER: PREGHIERA PER LA NAZIONE …
Leggi Tutto

GIOIA TRASCENDENTALE

di Jim Cymbala  –  La felicità ha i suoi alti e bassi in base alle nostre mutevoli circostanze. Nasce un bimbo o un nipote, e siamo tutti contenti. Vinciamo una vacanza gratis e siamo in estasi! Il capo ci dà un bell’aumento proprio quando ne avevamo bisogno e siamo entusiasti. Ma l’euforia è solo temporanea. Inevitabilmente, qualcosa cambia e si porta via la nostra felicità. Il bambino si …
Leggi Tutto

C'E' SPERANZA PER LE NAZIONI E PER IL MONDO?

di AGOSTINO MASDEA – Questo è un tempo di straordinario cambiamento. Come non mai prima. La storia dell’umanità è una storia di cambiamenti: demografici, tecnologici, religiosi, sociali, politici, economici. La differenza rispetto al passato è che oggi questi cambiamenti avvengono a velocità supersonica. Dal modo di vestire alle automobili, dalla musica all’arredamento della casa… tutto è in evoluzione, tutto procede speditamente.  Cambia anche il clima.   Tutto sembra   nuovo… …
Leggi Tutto

ADAMO DOVE SEI? (Genesi 3:10)

Ma l’uomo era nascosto!     Nel luogo degli incontri abituali non si udiva la voce dei coniugi amici di Dio e forse il silenzio era reso ancora più cupo dal peccato consumato, ormai entrato come un’ombra triste nella natura. E’ il dramma! …
Leggi Tutto

PICCOLI CRISTIANI E CRISTIANI

di Roberto Bracco.   –   Qualche volta riferendoci ad alcuni ser­vitori di Dio del passato o del presente, diciamo: «Essi sono, o sono stati gran­di cristiani». Questa frase contiene un errore: non ci sono «grandi cristiani», perché chi è veramente cristiano, senza l’aggiunta di aggettivi, ha raggiun­to il massimo della grandezza consentita ad un uomo finito. Non ci sono «grandi cristiani», ma solo «cristiani» e «piccoli cristiani ». I …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: NON SIATE ANSIOSI, IO MI PRENDERÒ CURA DI VOI

Matteo 6: 25-26  –  Perciò io vi dico: Non siate con ansietà solleciti per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, né per il vostro corpo, di che vi vestirete. La vita non vale più del cibo e il corpo più del vestito? Osservate gli uccelli del cielo: essi non seminano, non mietono e non raccolgono in granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre. Non …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: Ti darò il manto della lode invece di uno spirito abbattuto.

“…per accordare gioia a quelli che fanno cordoglio in Sion, per dare loro un diadema invece della cenere, l’olio della gioia invece del lutto, il manto della lode invece di uno spirito abbattuto, affinché siano chiamati querce di giustizia, la piantagione dell’Eterno per manifestare la sua gloria.” (Isaia 61:3) Il capitolo 61 di Isaia è pieno di incredibili promesse di Dio, che sono state adempiute quando Gesù venne sulla …
Leggi Tutto

DAI NOSTRI CULTI

Pastore Agostino Masdea  –  Domenica 20 Luglio 2014  –  (2 Re 5:1-14)   Quando affrontiamo le sfide di questa vita,c’è un solo modo per gestirle; non è fare a modo nostro, ma riporre fede in Dio e fare a modo Suo. Allora Egli verrà incontro al nostro bisogno …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti