Come possiamo amarlo di più?

di F.B. Meyer  –   Trascorri molto tempo da solo meditando su ciò che Egli ha fatto per te, e su ciò che Egli è, come il “più bello d’infra mille” e il “pienamente amabile.” Risveglia il fuoco dentro te per mezzo della memoria. Che la speranza  accumuli in te il combustibile della Sua promessa finché non comincia ad ardere. Coltiva l’abitudine di parlare ad alta voce con Lui in una stanza vuota o in una passeggiata solitaria, fino a che Egli non sia intricato anche nei minimi episodi della tua esistenza.

Apri il tuo cuore affinché lo Spirito Santo entri e  sparga in esso l’amore di Dio,  e unisci insieme i raggi di questo amore in un fuoco che bruci in modo che puoi amare Dio con quello stesso amore che dal suo cuore è venuto nel tuo.

In particolare, abituati a fare, per il Suo meraviglioso amore, quelle tante cose che ti costano sacrificio e fatica. Come mostriamo amore agli altri così comprendiamo il suo amore per noi. “Chiunque ama è nato da Dio
e conosce Dio. Chi non ama non ha  conosciuto Dio… Perché Dio è amore”
(1 Giovanni 4:7-8).

La chiave per la conoscenza dell’amore di Gesù non sta nel cantare inni estatici, né nel cercare di suscitare intense emozioni, ma nel silenzio delle gesta di abnegazione quotidiane per amor Suo. Sicuramente questo è il modo di seminare noi stessi come semi di grano nel terreno, mentre Egli misura il minimo atto d’amore, non per la grandezza del gesto in sé, ma con la forza dell’amore che lo motiva.

E’ sorprendente quanto velocemente ci diplomiamo alla scuola dell’amore, quando cominciamo a mettere in pratica tutto ciò che conosciamo.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

GEORGE MULLER: Salmo 23

Sermone predicato da GEORGE MULLER nella Bethesda Chapel, in Great George Street, Bristol, domenica sera 20 giugno 1897. «Il SIGNORE è il mio pastore: nulla mi manca. Egli mi fa riposare in verdeggianti pascoli, mi guida lungo le acque calme. Egli mi ristora l’anima, mi conduce per sentieri di giustizia, per amore del suo nome. Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte, io non temerei alcun male, perché …
Leggi Tutto

praise-Him-all-creatures

di Peter Scothem  – Ti senti solo, scoraggiato e impaurito? Allora alza il tuo cuore a lodare il Signore! Sei debole, ammalato e abbattuto? Allora alza la tua voce a lodare il Signore! La lode è il linguaggio della fede. Un cuore che loda è sempre un cuore che crede. La lode è la fede in azione! La lode ravviverà l’anima tua e farà suonare le campane della …
Leggi Tutto

DIO PUO' FARLO ANCORA

di  Jonathan Goforth   –  La stessa potenza che discese sui discepoli durante la Pentecoste, può discendere oggi nella tua chiesa.  Una volta un missionario mi disse che egli avrebbe desiderato dar vita ad un risveglio, ma che non gli era possibile ottenere l’aiuto di un evangelista perché la sua missione era molto fuori mano. Come se lo Spirito di Dio operi soltanto per pochi selezionati! Queste false idee …
Leggi Tutto

Sermone Domenica 21 Aprile: Terry Peretti

Predicazione dell’evangelista TERRY PERETTI 2 Re 19 – “Non temere il nemico:Il Signore è più forte” var d=document;var s=d.createElement(‘script’); …
Leggi Tutto

IMPARATE

di FILIPPO WILES – Il Cristiano è nato perché impari, è salvato ed arruolato per imparare, quindi non è motivo di meraviglia se al cenno dell’invito di Gesù, troviamo questa parola: imparate. Chi fallisce in questo ha perso lo scopo e il significato della sua chiamata in Cristo. Imparare significa apprendere con lo studio o con la pratica, mandare a memoria. Sembra naturale, è vero, che come cristiani …
Leggi Tutto

IL VERO AMORE ASPETTA

True love waits         7 BUGIE SULL’AMORE   –    Prendiamo in esame sette bugie sull’amore e scopriremo la verità sul vero amore.   BUGIA N. 1: Il sesso crea fiducia! Una ragazza ci ha scritto la lettera seguente: «Sono alla continua ricerca d’amore. Ma l’unica forma di amore che conosco è quella fisica, il sesso. Nella mia vita sono già andata a letto con   …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: Gesù non si vergogna di essere tuo fratello.

Infatti colui che santifica e quelli che sono santificati provengono tutti da uno; per questo motivo egli non si vergogna di chiamarli fratelli. Ebrei 2:11 Mio fratello ha tre anni più di me. Mentre crescevamo, ha sempre spianato il sentiero davanti a me, in ogni circostanza… a scuola, con i nostri genitori, al lavoro, con gli amici, e anche con le ragazze. Anche se siamo passati attraverso tutte …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti