Meditazione del giorno: Purezza morale

chuck-swindoll

di Charles R. Swindoll  –  La stoltezza dell’uomo ne perverte la via, ma il suo cuore si irrita contro il Signore (Proverbi 19:3).  –  È impossibile accettare la purezza morale senza interfacciarsi con alcuni fatti pratici strettamente connessi al corpo, ossia senza aver fatto i conti con la nostra carne ed il nostro sangue che bramano soddisfazione. Interi volumi sono stati scritti sulla mente, sui sentimenti umani, sul nostro uomo interiore, sull’anima, lo spirito e la dimensione spirituale. Al contrario, molto poco è stato scritto o detto dagli evangelici di oggi in merito al corpo fisico. 

Vi esorto dunque, fratelli, per la misericordia di Dio, a presentare i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, gradito a Dio (Romani 12:1).
Non regni dunque il peccato nel vostro corpo mortale per ubbidire alle sue concupiscenze; e non prestate le vostre membra al peccato, come strumenti d’iniquità; ma presentate voi stessi a Dio, come di morti fatti viventi, e le vostre membra come strumenti di giustizia a Dio;  (Romani 6:12–13).  Non sapete che i vostri corpi sono membra di Cristo? (1 Corinthians 6:15)

Vedete, questi nostri corpi possono facilmente portarci fuori rotta. Il nostro corpo, di per sé, non è maligno; ma lo diventa per la miriade di appetiti che rispondono agli stimoli circostanti, stimoli che sono terribilmente appetibili e temporaneamente soddisfacenti.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Il vero risveglio

di Charles H. Spurgeon – Messaggio di Charles H. Spurgeon ai suoi predicatori Come possiamo attenderci di ricevere una benedizione se siamo pigri nel richiederla? Come possiamo aspettarci una nuova Pentecoste se non c’incontriamo mai in un medesimo luogo per cercare il Signore? Fratelli, non vedremo mai un grande cambiamento, un marcato progresso spirituale nelle nostre chiese finché la riunione di preghiera non occuperà un posto primario nella …
Leggi Tutto

ABBIAMO TROVATO IL MESSIA   -  UN EBREO INCONTRA GESÙ

P. GHENNASSIA  –  Cari fratelli, nell’Evangelo di Giovanni si legge questo passo: «Abbiamo trovato il Messia» (Giovanni 1:41). Con queste parole Andrea annuncia con gioia a suo fratello Simon Pietro la meravigliosa notizia. Ed è con non meno gioia che anche noi, mia moglie ed io, vogliamo dirvi: «Abbiamo infine trovato il Messia», perché, israeliti tutti e due e per di più molto religiosi e praticanti, eravamo di …
Leggi Tutto

LE COMPASSIONI DI DIO

di Agostino Masdea   –  E Gesù, sbarcato, vide una grande folla e ne ebbe compassione, perché erano come pecore senza pastore, e prese a insegnare loro molte cose. (Marco 6:34) La visione che si prospettò davanti al Signore quando discese dalla barca in questo passo dell’evangelo di Marco è simile a quella che si presenta davanti ai nostri occhi ogni giorno: folle immense di uomini che vanno e …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: INVOCAMI E TI ANNUNZIERÒ COSE GRANDI CHE TU NON CONOSCI.

Invocami e io ti risponderò, e ti annunzierò cose grandi e impenetrabili che tu non conosci. (Geremia 33:3) I bambini sono le persone più curiose del pianeta. Sono pieni di meraviglia su tutto l’ambiente che li circonda e in continuazione fanno domande ai genitori su cosa, dove, quando, perché, come, ecc. Mi piace notare l’interazione tra questi piccoli e i loro amorevoli genitori. Papà, perché il cielo è blu? Mamma, come mai …
Leggi Tutto

UNA SANA FAMIGLIA

di Philip Nunn  –  Studio sulla seconda lettera di Giovanni.  –  La seconda lettera di Giovanni è l’unica lettera apostolica indirizzata a una donna, “alla signora elette e ai suoi figli” (v.1). Alcuni commentatori suggeriscono che Giovanni stia usando un linguaggio simbolico dove “la signora eletta” si riferisce alla chiesa locale, e che quando alla fine scrive “ i figli della sorella eletta ti salutano” (v.13), si riferisce …
Leggi Tutto

DAI NOSTRI CULTI

PASTORE AGOSTINO MASDEA: LA SOFFERENZA NEL CREDENTE  –  Sermone Domenica 7 Aprile 2013 …
Leggi Tutto

VENTO IN FACCIA

di A.W. Tozer  –  “Dio ti ha chiamato al fianco di Cristo” scrisse Samuele Rutheford, “ed il vento, in questo paese, è ora sul volto di Gesù; e siccome tu sei con Lui, non ti puoi certo aspettare d’essere sotto vento o sulla parte sollevata del pendio.”  Samuele Rutherford, con la sua grande capacità di fare un uso eccellente delle parole, anche nelle affermazioni più causali, cristallizza per noi uno …
Leggi Tutto

PREGARE O REMARE?

di Billy Sunday  –  Billy Sunday era un famoso giocatore di baseball americano. Diede il suo cuore a Cristo e da famoso atleta divenne un famoso predicatore del Vangelo. –  “Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno” (Ebrei 13: 8).  –  Soli in un piccolo battello ed esposti a una grande tempesta ci chiediamo: «Dobbiamo pregare o remare?» Viviamo in un mondo nel quale regna il …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti