Felicità attraverso la misericordia

BillyGrahamPhoto

di BILLY GRAHAM  –  «Beati i misericordiosi, perché a loro misericordia sarà fatta». (Matteo 5:7)  –  Qualcuno domandò una volta ad un vecchio consigliere di chiesa se era cristiano; quegli rispose con più verità di quanto non si potesse immaginare: «a momenti».  Molti di noi sono cristiani solo in certi momenti della loro vita. Consideriamo buoni e desiderabili l’ideale e le idee generali del cristianesimo; andiamo in chiesa in certe occasioni perché ci sembra conveniente; crediamo ad una certa moralità; pensiamo che gli uomini debbano essere retti, dotati di una certa morale e buoni cittadini» ma quando, a bruciapelo, ci viene posta la domanda: «Siete voi cristiani?», non abbiamo il coraggio di rispondere affermativamente e nell’intimo siamo pronti a confessare che, se i discepoli di Cristo non avessero avuto una fede più solida della nostra, è poco probabile che il Cristianesimo avrebbe avuto la forza rivoluzionaria che ha avuto nel mondo.

La semplice verità è questa: non abbiamo preso Cristo sul serio, la nostra vita non Gli appartiene veramente e forse, se fossimo vissuti al tempo della crocifissione, avremmo imitato Pietro nel suo rinnegamento, e molti di noi avrebbero approvato il tradimento di Giuda o avrebbero preso le parti della folla piuttosto che quelle di Gesù.

Nelle beatitudini Gesù mette il dito sul polso disordinato del cristianesimo moderno, malato ed esitante, e in poche parole chiare Lui, il grande medico, ne fa la diagnosi e rivela una delle nostre malattie: l’egocentrismo.

Avete mai fatto caso al numero degli aggettivi possessivi che usiamo nel nostro parlare di ogni giorno?: la mia casa, i miei problemi, le mie noie, i miei nervi, la mia famiglia, la mia chiesa, la mia denominazione…

Vi ricordate del giovane ricco che desiderava seguire Gesù, ma che, quando si sentì dire che doveva vendere tutto quello che possedeva per darlo ai poveri, se ne andò tristissimo perché aveva molti beni?  Il Signore sapeva che una delle migliori prove della nostra sottomissione a Dio è la volontà di dividere il nostro con gli altri. Infatti, non avere misericordia per gli altri prova che non abbiamo mai esperimentato la misericordia di Dio.

Si potrebbe parafrasare questa beatitudine così: « Quelli che hanno ottenuto misericordia da parte di Dio sono tanto felici da essere a loro volta misericordiosi con gli altri». Il nostro comportamento verso il prossimo misura la nostra religiosità con maggior precisione di tutte le nostre altisonanti affermazioni.

 

da “Il segreto della felicità” Edizioni Centro Biblico

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Ehi Dio! Ci sei?

di Frank Foglio  –  Bellissima testimonianza di una famiglia italiana emigrata in America   –  Era 1925 la mia famiglia; la famiglia Foglio, italiani emigrati in America del nord in Pennsylvania, ci trasferimmo dalla nostra abitazione in una grande fattoria, con novantacinque acri con una grande casa colonica. Un giorno, papà fece una proposta a un uomo di colore, un certo Slim Hopper. Che se avrebbe arato la nostra terra …
Leggi Tutto

...MA DAVIDE SI FORTIFICO' NELL'ETERNO.

1 Samuele 30: 6  –  È una cosa che si comprende all’istante, fortificarsi o farsi coraggio, è un’arte delle più importanti e maggiormente utili. Ma, perché?Perché un uomo scoraggiato è un essere indebolito e vinto. Egli è anche, ed è bene dirlo, un uomo pressocché inutile. Quanta gente è fallita nella vita, non per­ché mancava di capacità, ma perché non ha avuto coraggio sufficiente. Questa, per esempio, è …
Leggi Tutto

Chuck Norris, Walker Texas Ranger: È molto importante fare pace con Dio

Chuck Norris, ex campione di arte marziale ed attore di fama mondiale, ha girato più di 20 film e diverse serie televisive.  Chuck afferma che i veri uomini vivono per Cristo.  Nel suo ruolo di uomo di ferro nella nota serie televisiva “Walker Texas Ranger”, egli rappresenta colui che è pronto ad aiutare gli altri, ma nella sua vita privata sa di avere bisogno dell’aiuto che viene dall’alto.  In un’intervista alla …
Leggi Tutto

Quando i padri volgono i loro cuori verso i loro figli

  By Mark Ellis  –   Sembra sia stato solo ieri che stavo insegnando ai nostri figli ad andare in bici, giocare a calcio, fare delle escursioni con le guide indiane o boy scouts, e condividere felici momenti familiari con il nostro carrello-tenda da campeggio nei viaggi durante l’estate. Ora da quando i nostro ragazzi non vivono più con noi la casa è molto calma. Padri, voi solo avete …
Leggi Tutto

LA TUA PAROLA MI RISTORA

– Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomini, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere la nostra vita più bella, di quanto tutti i libri di letteratura messi assieme possano contenere”. Il poeta Samuel Coleridge notò: “Nella Bibbia vi sono più cose che mi riguardano, di quanto io non abbia mai trovato in altri libri.” “Signor …
Leggi Tutto

IL BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO

di ROBERTO BRACCO  –  Ogni volta che il libro degli Atti si sofferma a descrivere il battesimo nello Spirito, la terminologia acquista accenti altamente vibranti. Questa celestiale esperienza cristiana viene costantemente presentata come una delle più genuine ed evidenti manifestazioni della gloria e della potenza di Dio. I credenti non vengono riscaldati da una sensazione passeggera o agitati da un’emozione  fugace,   ma   vengono   attraversati   e   riempiti   da   una   potenza …
Leggi Tutto

UNA PROMESSA PER OGGI: "HO PREPARATO COSE STUPENDE PER COLORO CHE MI AMANO"

1 Corinzi 2: 9 – Ma come sta scritto: “Le cose che occhio non ha visto e che orecchio non ha udito e che non sono salite in cuor d’ uomo, sono quelle che Dio ha preparato per quelli che lo amano”. Quando mia moglie ed io ospitiamo una festa di compleanno o un evento speciale per i nostri cari, un prepariamo e pianifichiamo prima un sacco di …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: IO NON TI ABBANDONERO’ PERCHE’ SONO FELICE CHE TU MI APPARTIENGA

Poiché l’Eterno non abbandonerà il suo popolo, per amore del suo grande nome, perché è piaciuto all’Eterno di farvi il suo popolo. (1 Samuele 12:22) Molte persone vivono nella continua paura che possano essere abbandonati in qualsiasi momento. Alcuni si sentono in questo modo perché sono stati delusi in passato, mentre altri semplicemente non vivono con un profondo senso di appartenenza a qualcosa o a qualcuno. Amo questa …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti