Felicità attraverso la misericordia

BillyGrahamPhoto

di BILLY GRAHAM  –  «Beati i misericordiosi, perché a loro misericordia sarà fatta». (Matteo 5:7)  –  Qualcuno domandò una volta ad un vecchio consigliere di chiesa se era cristiano; quegli rispose con più verità di quanto non si potesse immaginare: «a momenti».  Molti di noi sono cristiani solo in certi momenti della loro vita. Consideriamo buoni e desiderabili l’ideale e le idee generali del cristianesimo; andiamo in chiesa in certe occasioni perché ci sembra conveniente; crediamo ad una certa moralità; pensiamo che gli uomini debbano essere retti, dotati di una certa morale e buoni cittadini» ma quando, a bruciapelo, ci viene posta la domanda: «Siete voi cristiani?», non abbiamo il coraggio di rispondere affermativamente e nell’intimo siamo pronti a confessare che, se i discepoli di Cristo non avessero avuto una fede più solida della nostra, è poco probabile che il Cristianesimo avrebbe avuto la forza rivoluzionaria che ha avuto nel mondo.

La semplice verità è questa: non abbiamo preso Cristo sul serio, la nostra vita non Gli appartiene veramente e forse, se fossimo vissuti al tempo della crocifissione, avremmo imitato Pietro nel suo rinnegamento, e molti di noi avrebbero approvato il tradimento di Giuda o avrebbero preso le parti della folla piuttosto che quelle di Gesù.

Nelle beatitudini Gesù mette il dito sul polso disordinato del cristianesimo moderno, malato ed esitante, e in poche parole chiare Lui, il grande medico, ne fa la diagnosi e rivela una delle nostre malattie: l’egocentrismo.

Avete mai fatto caso al numero degli aggettivi possessivi che usiamo nel nostro parlare di ogni giorno?: la mia casa, i miei problemi, le mie noie, i miei nervi, la mia famiglia, la mia chiesa, la mia denominazione…

Vi ricordate del giovane ricco che desiderava seguire Gesù, ma che, quando si sentì dire che doveva vendere tutto quello che possedeva per darlo ai poveri, se ne andò tristissimo perché aveva molti beni?  Il Signore sapeva che una delle migliori prove della nostra sottomissione a Dio è la volontà di dividere il nostro con gli altri. Infatti, non avere misericordia per gli altri prova che non abbiamo mai esperimentato la misericordia di Dio.

Si potrebbe parafrasare questa beatitudine così: « Quelli che hanno ottenuto misericordia da parte di Dio sono tanto felici da essere a loro volta misericordiosi con gli altri». Il nostro comportamento verso il prossimo misura la nostra religiosità con maggior precisione di tutte le nostre altisonanti affermazioni.

 

da “Il segreto della felicità” Edizioni Centro Biblico

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

IL POTENTE MI HA FATTO GRANDI COSE

di Agostino Masdea   –   E Maria disse: »L’anima mia magnifica il Signore, e lo spirito mio esulta in Dio, mio Salvatore, perché egli ha avuto riguardo alla bassezza della sua serva, poiché ecco d’ora in poi tutte le generazioni mi proclameranno beata, perché il Potente mi ha … Leggi Tutto

Domenica 10 Marzo 2013 - Pastore Lorenzo Agnes

LO SPIRITO SANTO DIMORA IN NOI Lorenzo Agnes è pastore della Chiesa CALVARY TABERNACLE A Schenectady 840 Albany Street New York, 12304,    Predicazione di Domenica 10 Marzo 2013 – … Leggi Tutto

ABBIAMO TROVATO IL MESSIA   -  UN EBREO INCONTRA GESÙ

P. GHENNASSIA  –  Cari fratelli, nell’Evangelo di Giovanni si legge questo passo: «Abbiamo trovato il Messia» (Giovanni 1:41). Con queste parole Andrea annuncia con gioia a suo fratello Simon Pietro la meravigliosa notizia. Ed è con non meno gioia che anche noi, mia moglie ed … Leggi Tutto

L’evangelizzazione comincia nella propria casa

di Ruth Steelberg Carter  –  Qualcuno ha detto che «la sola religione che vale è quella praticata in casa» e questo è vero anche per l’evangelizzazione. Quando il Signor Gesù dette ai Suoi seguaci l’ordine di esserGli testimoni, Egli disse loro di cominciare da dove … Leggi Tutto

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è un unico pane, noi, che siano molti, siamo un corpo unico, perché partecipiamo tutti a quell’unico pane» (1 … Leggi Tutto

Argomenti Biblici

CAMMINO' CON DIO

CAMMINO’ CON DIO

di DONALD GEE - La storia di Enoc, descritta per sommi capi in poche righe, ha sempre racchiuso un certo ...
Leggi Tutto
Ehi Dio! Ci sei?

Ehi Dio! Ci sei?

di Frank Foglio  -  Bellissima testimonianza di una famiglia italiana emigrata in America   -  Era 1925 la mia famiglia; la famiglia ...
Leggi Tutto
C'È POTENZA NELLA PAROLA DI DIO

C’È POTENZA NELLA PAROLA DI DIO

di BURKHARD VETSCH -  «Prendete oltre a tutto ciò lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i ...
Leggi Tutto
Sermone: La Chiesa il Tempio di Dio

Sermone: La Chiesa il Tempio di Dio

​     Sermone di Agostino Masdea  -  1 Corinti 3  - "La Chiesa, il tempio di Dio". Da cosa ...
Leggi Tutto
LA FATALE RISPOSTA DI DIO

LA FATALE RISPOSTA DI DIO

di M. R. DeHaan -   “Ed egli dette loro quel che chiedevano, ma mandò la consunzione nelle loro persone.” Salmo ...
Leggi Tutto
SE DIO NON OPERA CI STIAMO SFORZANDO INVANO

SE DIO NON OPERA CI STIAMO SFORZANDO INVANO

di  Stephen Witmer  -  Riuscire a capire la relazione tra la sovranità di Dio e la responsabilità umana è sempre ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti