Meditazione del giorno: Circoncisione spirituale

fb_meyer

di F. B. MEYER  –  Il SIGNORE, il tuo Dio, circonciderà il tuo cuore e il cuore dei tuoi discendenti affinché tu ami il SIGNORE, il tuo Dio, con tutto il tuo cuore e con tutta l’anima tua, e così tu viva. (Deuteronomio 30:6)  –  La circoncisione è il segno della separazione. E’ stata imposta ad Abramo e ai suoi figli che dovevano essere il popolo particolare di Dio, scelti da tutte le nazioni della terra. Allo stesso modo, la circoncisione di Cristo, che è fatta senza mano d’uomo, di cui parla l’Apostolo, è una divisione, una separazione dai peccati della carne, una partecipazione alla tomba e alla sepoltura di Cristo (Colossesi 2:12).

Dobbiamo essere separati dallo spirito e dal carattere del mondo. Tra noi e i suoi peccati, le sue ambizioni, i suoi metodi, ci deve essere non solo una separazione esteriore, ma una separazione di cuore. Siamo stati già separati nel piano di Dio quando Gesù fu portato fuori dal campo per morire. Ma ora dobbiamo essere separati nel nostro comportamento personale. Vorresti avere questo? Allora rivendica che questa promessa sia adempiuta in te, e chiedi a Dio di circoncidere il tuo cuore – sede dei tuoi affetti, il centro vitale della tua anima.

Allora amerai il Signore con tutto il tuo cuore. Il motivo per cui amiamo Dio così poco è perché la forza del nostro amore si sviluppa su una superficie troppo ampia; è come il fiume Orinoco, che si disperde in tante paludi e acquitrini man mano che si avvicina al mare. Se solo fossimo veramente separati da tutto ciò che è estraneo a Dio, e arrendessimo tutto a Lui, allora i nostri cuori sarebbero ripieni del il suo amore.

Dobbiamo amare le persone e tutte le cose e con una tenerezza e un calore che sono intrisi con i colori che provengono da Lui.  Non potrai mai riuscire a rovesciare le fortezze di Satana, operaio cristiano, fin quando Dio non ti toglierà la fiducia in te stesso, e ti porterà giù, nella polvere della morte: poi, quando la sentenza di morte sarà in te comincerai a sperimentare l’energia della vita divina, la gloria della vittoria divina.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

NON ERANO CHE DEI RAGAZZI

Uno studente dell’Università Yale (Usa), un giorno, intraprese una strenua difesa a favore dell’opera delle missioni al punto che fu espulso dalla sua scuola. Questo giovane si chiamava David Brainerd, grande missionario  e  pioniere  tra  i  Pellirossa.  Il suo diario, pubblicato dopo la sua morte, andò nelle mani di un calzolaio inglese: William Carey, che divenne una “colonna di fuoco”. Dio si usò di lui in India dove …
Leggi Tutto

Io opero con giustizia e difendo chi è oppresso

L’Eterno opera con giustizia e difende la causa degli oppressi. (Salmo 103:6) Non è bello sapere che Dio opera con giustizia per difendere coloro che sono oppressi? Sono stupito dal numero di passi biblici che parlano del cuore di Dio per i deboli di questo mondo, poveri, maltrattati, bambini, vedove, orfani, ecc. Egli è sempre stato il protettore di coloro che hanno difficoltà proteggere sé stessi. Egli è un …
Leggi Tutto

nickycruz_03

È di grande conforto vivere sotto la guida e l’aiuto convenevole di Dio. Ci permette di scrollarci dalle spalle tanta preoccupazione. Non devo chiedermi da dove verrà il mio prossimo pasto o se avrò un posto dove riposare. Io so che Dio ha il pieno controllo e non permetterà mai che mi scoraggi. All’inizio del mio ministero ero molto preoccupato per i miei bambini. Sapevo che il mio …
Leggi Tutto

10 errori che le persone fanno con l'Oroscopo:

Velocissimo messaggio pensato per farti pensare …di MIKE CAMPAGNA . 1. Lo vedono come una cosa innocua. (Una cosa comune). 2. Non sanno di essere parte di un sistema globale dell’occulto condannato dalla Bibbia. (Deuteronomio 18:10-12) 3. Dimenticano che nessuno conosce il futuro, all’infuori di Dio. (Daniele 2:27-28) 4. Ignorano che gli oroscopi sono creati in modo generalizzato affinché chi legge possa determinare/concludere qualsiasi cosa. 5. Consultandolo dimostrano …
Leggi Tutto

R.A.Torrey

 di  R.A. TORREY    –   “La potenza appartiene a Dio”. Pertanto è a disposizione dell’uomo. Vi è una cosa che crea la separazione tra Dio e l’uomo: il peccato. Leggiamo in Isaia: “Ecco, la mano del Signore non è troppo corta per salvare, né il suo orecchio troppo duro per udire; ma sono le nostre iniquità quelle che han posto una barriera fra voi e il vostro Dio; sono i vostri peccati quelli …
Leggi Tutto

L'ORGOGLIO, IL GRANDE PECCATO

di C.S. Lewis   Tratto dal libro: Mere Christianity. Che posto occupa l’orgoglio nella nostra vita? Sappiamo che è il peccato più subdolo, spesso mascherato sotto forma di umiltà! É indispensabile che il cristiano autentico esamini se stesso e riconosca le proprie lacune prima di poter progredire nella conoscenza di Dio e arrivare ad essere utile agli altri. Riconoscere l’errore in noi stessi spalanca tutte le porte a Dio, che …
Leggi Tutto

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è un unico pane, noi, che siano molti, siamo un corpo unico, perché partecipiamo tutti a quell’unico pane» (1 Corinzi 10:16-17). L’Apostolo Paolo sentì la necessità di chiarire ai Corinzi il significato della Cela del Signore, che era, oltre al battesimo, l’unico …
Leggi Tutto

ONORIAMO IL SIGNORE

di Agostino Masdea  –  Malachia – Capitolo 1   –   Malachia significa “angelo” “messaggero”. Probabilmente questo non era il suo vero nome, ma questo era sicuramente il suo compito. Egli era “il messaggero di Dio”. Visse in un periodo particolare: il tempio era stato ricostruito (siamo al tempo di Zaccaria e Aggeo), c’era stato un tempo di risveglio, ma ora  il popolo d’Israele viveva un periodo di crisi spirituale. Crisi …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti