Meditazione del giorno: È buono per me?

di  Elisabeth Elliot  –  Ieri guardavamo un appezzamento di terreno che si trovava vicino al mare. Vi erano degli alberi maestosi su un lato e due alti, incolti ma pittoreschi alberi di pino sull’altro lato; delle rocce imponenti che durante il tramonto diventavano rosa e di fronte a queste rocce miglia e miglia di oceano blu. Non è sempre facile capire se una cosa che desideriamo tanto sia una tentazione di Satana per distrarci dall’ubbidire a Dio, per renderci insoddisfatti o solo perché vuol farci distrarre dalla volontà di Dio il cui intento invece è quello di farci pregare per qualcosa che  Egli stesso vuole darci. Non esiste niente di più piacevole di qualcosa “troppo bella per essere vera”. Dio è così amorevole e immensamente generoso che ha promesso di darci tutto ciò che è buono, cioè tutto quello che solo Lui nella Sua onniscenza sa che è buono per noi.

Ecco perché oggi io ho chiesto a Lui di mettere nella mia bocca delle richieste per le quali Lui vuole che io preghi e di darmi o bloccare tutto ciò che non fa parte del Suo piano per me. Nessuna richiesta è troppo grande per Lui, nemmeno se Gli chiedessi l’oceano. È solo affar di Dio decidere se qualcosa è buona per me. A me tocca solo ubbidirGli.

“…egli non rifiuterà alcun bene a quelli che camminano rettamente” (Salmo 84:11).

I commenti sono chiusi.