Meditazione del giorno: “Solo Cristo”.

Vance Havner

di VANCE HAVNER  –  Spurgeon un giorno disse: “Nei giorni di Paolo la somma e la sostanza della teologia era Gesù Cristo. Io non mi vergogno di dichiararmi un calvinista. Non ho nessuna esitazione a denominarmi Battista. Ma se mi chiedi qual è il mio credo, rispondo che è Gesù Cristo “.  Si pensi ai primi anni di A.B. Simpson nella ricerca di questa esperienza e culminata in quella conclusione così ben espressa all’inizio di una sua poesia:  “Una volta era la benedizione, ora è il Signore.”
Come ci piace fare del Signore una specie di Babbo Natale, cercando solo i suoi doni! Beati noi quando cerchiamo il Donatore, piuttosto che il dono, e quando possiamo dire:  “Adesso solo Te ricerco”.  Il mio messaggio è quindi semplicemente Gesù Cristo. Lui è sufficiente. Naturalmente siamo a conoscenza del fatto che Cristo è

la vita e il messaggio del cristiano, ma abbiamo bisogno di familiarizzare con ciò che ci è  familiare. Noi diamo per scontato ciò che dovremmo asserire. Egli è il baricentro, ma  molti di noi ci poniamo fuori, sui nostri raggi preferiti, come gufi su differenti rami. Ma se stiamo al centro tutti i raggi sono nostri. E quanto più saremo vicini al mozzo centrale tanto più saremo vicini a tutti i raggi.

Certo, non mi riferisco al Cristo del “partitismo”. Alcuni dicono: “Io appartengo a Cristo”, proprio al fine di evitare la questione. C’era un partito di Cristo a Corinto, come c’era il partito di Paolo, quello di Cefa, e anche di Apollo. E quelli del primo partito erano messi male quanto gli altri e forse anche un po’ peggio! Cristo non esclude Paolo, Cefa e nemmeno Apollo, ma li include. Tutti i predicatori del Vangelo sono nostri perché noi siamo di Cristo. L’unica cosa che non ci appartiene siamo noi stessi; noi non apparteniamo a noi stessi. Infatti siamo stati comprati a caro prezzo.

Certamente non mi riferisco al Cristo del modernismo. Quello è un falso Cristo. Il mio Cristo è il Figlio di Dio nato da una vergine, che ha vissuto una vita senza peccato, è morto di una morte sostitutiva ed espiatoria, è risorto dalla tomba e che tornerà di nuovo per regnare.

Alcuni anni fa, mentre predicavo in un piccolo paese del Sud, un pomeriggio passeggiavo meditando sul messaggio che avrei dovuto predicare la sera. Mi sono meravigliato del fatto che sentivo il bisogno di predicare “Solo Gesù” più di quanto lo avevo fatto prima. Mi ricordo che chiesi al Signore di darmi una conferma di questa mia impressione, facendomi vedere un’anima salvata quella sera. Venne la sera e predicai. Feci l’appello, ma nessuno rispose. Mentre chiudevo con la benedizione finale pensavo: “Signore, dove è l’anima che ho chiesto?” Prima dell’”amen” arrivò improvvisamente un diluvio di pioggia, tanto che la gente non poteva uscire per tornare a casa. Un uomo venne da me e mi chiese se potevamo pregare insieme. Siamo andati in una piccola stanza e lì egli ricevette Cristo come suo Salvatore. Ho pensato a quell’episodio molte volte e ho cercato di essere fedele a quella impressione confermata.

C’è un solo centro sicuro e garantito nell’esperienza cristiana, nella dottrina e nella testimonianza, ed è Gesù Cristo. Stai in qualsiasi altro punto, non importa quanto sia buono, e sarai squilibrato. Stai con Lui e manterrai l’equilibrio,  perché in Lui consistono tutte le cose.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Sermone del pastore Agostino Masdea predicato Domenica 5 Aprile 2015.   “Camminare con Gesù è l’esperienza più straordinaria che possiamo vivere. Vuoi che le cose cambino nella tua vita? Prova a camminare insieme a Colui che è risorto dalla morte, al “Vivente”. Cammina con Gesù…” …
Leggi Tutto

pentecost

 di Andrew Murray  –   “Giovanni rese testimonianza, dicendo: «Ho visto lo Spirito scendere dal cielo come una colomba e fermarsi su di lui. Io non lo conoscevo, ma colui che mi ha mandato a battezzare in acqua, mi ha detto: “Colui sul quale vedrai lo Spirito scendere e fermarsi, è quello che battezza con lo Spirito Santo e col fuoco!” Giovanni 1:32-33.  –  La predicazione di Giovanni Battista …
Leggi Tutto

L'Ammirabile

di BILLY SUNDAY    –   «Il Suo Nome sarà chiamato: L’Ammirabile».  Isaia 9:6  –   Anticamente ogni nome aveva un significato; ciò è ancora vero fra gl’india­ni e fra quei popoli che vivono tuttora in modo primitivo.  Ogni nome della Bibbia ha un signi­ficato, ed è di grande aiuto nella lettu­ra delle Scritture ricercare la definizio­ne propria di ogni nome. Vi sono nella Bibbia duecento cinquantasei nomi dati al Signore …
Leggi Tutto

RIGUARDANDO A GESU'

di  AGOSTINO MASDEA  –  “…deposto ogni fascio, e il peccato che è atto a darci impaccio, corriamo con perseveranza il palio propostoci,  riguardando a Gesù, capo, e compitor della fede; (Ebrei 12:1-2) (Diodati)   –   La lettera agli Ebrei ci mostra la gloria di Cristo attraverso la storia del popolo di Dio, l’Antico Testamento, cioè il tempo di preparazione per la salvezza. Ci rivela come nessun altro libro del N.T …
Leggi Tutto

PER TUTTI I TEMPI E PER TUTTI GLI UOMINI

di  ANDRÉ THOMAS BRÈS  –    Quando si legge il libro degli Atti, ci si rende conto che lungi d’aver avuto luogo una volta per tutte, la Pentecoste non ha cessato di riprodursi. Alla fine del IV capitolo, leggiamo di una Pentecoste accordata a coloro che ne avevano già ricevuta una prima. Nell’VIII capitolo, Pentecoste a Samaria! Nell’XI capitolo, Pentecoste a Cesarea, nella casa di Cornelio ! Nel …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: Un giorno asciugherò ogni tua lacrima e cancellerò ogni tua sofferenza.

E Dio asciugherà ogni lacrima dai loro occhi, e non ci sarà più la morte, né cordoglio né grido né fatica, perché le cose di prima son passate» Apocalisse 21:4 La promessa di oggi ci parla di un giorno che viene, quando Dio stesso asciugherà ogni lacrima dai nostri occhi. In quel grande e glorioso giorno, non ci sarà più la morte, non più dolore, non più motivi per …
Leggi Tutto

UN SEGRETO SULLA GRAZIA

di Max Lucado  –  Ecco un segreto sulla GRAZIA:  dieci piccole parole che spiegano tutto quello che c’è da sapere: “Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?” (Romani 8:28). Da un lato questo concetto può sembrare cosi semplice, in realtà, queste parole contengono un significato veramente profondo. Esaminiamo attentamente le quattro parole di questo versetto. Leggete lentamente la frase: “Dio è per noi”. Fate una …
Leggi Tutto

LO SCOPO DEL VANGELO

 di  Watchman Nee  –  Trovandosi Egli a Betania in casa di Simone il lebbroso, mentre era seduto a tavola, entrò una donna con un vaso di alabastro di un unguento profumato di autentico nardo, di grande valore; or ella, rotto il vaso, lo versò sul Suo capo …. Gesù disse: .. ” In verità vi dico, che in tutto il mondo, ovunque sarà predicato questo vangelo, si racconterà …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti