Meditazione del giorno: Il Capolavoro Perfetto Di Dio

JoniEarecksonTada1

di JONI TADA EARECKSON  –  Uno dei motivi per cui amo le opere d’arte sta nel fatto che spesso Dio usa queste per sorprendermi con qualche similitudine, qualche modo nuovo e sempre fresco di considerare la Sua Parola. Mi è successo recentemente, mentre lavoravo a un disegno particolare e volevo curare ogni minimo dettaglio di certe immagini. Raccolsi una gran varietà di foto che riguardavano il soggetto del mio disegno. Feci esperimenti con diverse gradazioni di colo­re. Poi fu un susseguirsi di ritocchi, di cancellature, di prove. La­vorai molto, cercando di raggiungere la stesura migliore, ideale, perfetta per il dipinto finale.

È facile che io metta da parte schizzi ai quali tengo poco e che non mi entusiasmano. In quel caso posso sopportare alcuni piccoli errori. Ma quando un lavoro mi entusiasma davvero, credimi: è se­gnato da cancellature e revisioni. Continuo a lavorarci fin quando non corrisponde proprio a ciò che ho in mente. Sono convinta che il Signore operi allo stesso modo con noi.  Chiedere a Dio di lasciarci da soli, o di smettere di raffinarci, si­gnifica chiederGli di amarci di meno, e non di più. Molti pensano che Dio sia “poco amabile” quando ci fa passare attraverso la prova, ci plasma e ci modella, trasformandoci in ciò che Egli desidera noi diventiamo. Non accade spesso, forse, che consideriamo un’unica dimensione del Suo amore – la gentilezza o la benignità – come se essa fosse tutto il Suo amore?

L’amore di Dio è più esteso e più profondo di così; comprende la critica costruttiva, l’ammonizione, la correzione e l’incoraggia­mento a fare del nostro meglio. Se, per amore, noi vogliamo pre­servare una persona dalla sofferenza o dal disagio, allora Dio non è sempre amore. Non mostrerebbe amore neppure un dottore che infilza l’ago di una siringa nel sederino di un bambino in lacrime.

 

 

Noi siamo oggetto del profondo amore di Dio e della Sua atten­zione. Non chiederGli di smettere di migliorarti e di perfezionarti! Dio ha un progetto finale in mente, e lo sta portando a compimen­to, revisione dopo revisione, cancellatura dopo cancellatura, schizzo dopo schizzo.

Facendo così, Egli non ti sta dimostrando meno amore. Credi­mi, ti sta amando di più!

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

17 Aprile 2011 - ZAC POONEN

Ospite il pastore ZAC POONEN della Christian Fellowship Church, Bangalore, India. Potete ascoltare la sua predicazione (Paul Schafer interprete) …
Leggi Tutto

Una Promessa per oggi: PERDONO E GUARIGIONE FANNO PARTE DEI MIEI TANTI BENEFICI.

Benedici, anima mia, l’Eterno e non dimenticare alcuno dei suoi benefici. 3 Egli perdona tutte le tue iniquità e guarisce tutte le tue infermità. (Salmo 103:2-3)  –  Quando una persona fa un colloquio di lavoro, una delle cose che chiede è: “Potrebbe dirmi quali benefici ottengo da questo lavoro?” Molti lavori hanno più o meno vantaggi rispetto agli altri. L’assistenza sanitaria, tredicesima e ferie, contributi pensionistici, etc. In questa promessa, David sta …
Leggi Tutto

Cos'è un vero risveglio?

di Reuben A. Torrey (1855 -1928 noto evangelista, insegnante e scrittore). Qual è un vero risveglio e quali sono le sue conseguenze? Un vero risveglio è un tempo in cui la vita si rinnova e in cui questo rinnovamento si espande. Questo è il significato della parola “risveglio” secondo la sua origine come pure secondo l’uso che ne viene fatto nel nostro tempo. Anche la parola ebraica corrispondente ha …
Leggi Tutto

VAI, IO MANDO TE!

di MIKE BROWN  –  Il cuore di Dio è un cuore missionario. Egli desidera che il popolo che ha creato viva con Lui per sempre. Questo è il primo motivo per cui ci ha creato, affinché potessimo avere comunione con Lui, conoscerlo e così essere Suoi. Ciò era, ed è il Suo cuore. Egli, dopo tutto, è chiamato il Padre celeste.  La caduta dell’uomo non ha cambiato le …
Leggi Tutto

PIÙ VOLENTIERI AL MERCATO CHE NEL SANTUARIO

di Vance Havner  –  «A chi assomiglierò io questa generazione? Ella è simile ai fanciulli seduti nelle piazze che gridano ai loro compagni e dicono: Vi abbiamo suonato il flauto e voi non avete ballato» (Matteo 11:16,17). Oggi molti cristiani giocano alla religione. Essi si trovano perfettamente a loro agio in questo mondo: vivono serenamente, comprano, vendono, acquistano, guadagnano; la loro mente è tutta dedita ai profitti e …
Leggi Tutto

LA SHEKINAH MANCANTE

“Shekinah”: parola ebraica che descrive la nuvola scintillante che aleggiava sul coperchio dell’arca, simbolo ed espressione della gloria di Dio.  di A. W. TOZER  –  Viviamo in giorni nei quali l’opera del Signore è portata avanti da personalità brillanti secondo i metodi del mondo dell’intrattenimento e dello spettacolo. Come è importante perciò considerare il consiglio di uomini di Dio sinceri e umili, che tengono ascosta la loro personalità …
Leggi Tutto

LA PIAGA DELLA PORNOGRAFIA

LA PIAGA DELLA PORNOGRAFIA.  –   “La pornografia trasmette l’idea del diritto illimitato di poter soddisfare i propri desideri sessuali senza alcun rispetto per l’altro”. Stavo appunto passando dello spray nero su un grandissimo cartellone pubblicitario pornografico accanto a casa nostra, quando da lontano sentii un gruppo di uomini che mi prendevano in giro, facevano insinuazioni ed erano addirittura irritati. Ma proprio quando arrivarono alla mia altezza, l’unica donna …
Leggi Tutto

LA STRADA DELLA MATURITÀ

di J. Oswald Sanders  –   Alcuni pensano che lo scopo della chiesa e del nostro impegno di credenti sia l’evangelizzazione, ma io non vedo questo nella Scrittura. Io credo che lo scopo del nostro ministero sia di portare le persone alla maturità in Cristo. Consideriamo Colossesi 1:28, dove Paolo dice: “Noi proclamiamo questo mistero…” in vista di che cosa? “…affinché presentiamo ogni uomo perfetto in Cristo”. “Perfetto” qui …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti