Meditazione del giorno: Ciò che ci rende adatti per il servizio

di Elisabeth Elliot –  Vi è un cristiano che non brami qualche particolare esperienza, visione o sensazione procedente dalla presenza di Dio? Questa mattina mi è sembrato che se non avessi chiesto questo, avrei semplicemente fatto la preghiera, la meditazione e la lettura per abitudine; che il libro che sto scrivendo sulla disciplina si sarebbe potuto dimostrare nient’altro che vanità e un cercare di afferrare il vento. Tuttavia il Signore ha riportato di nuovo alla mia mente le parole di ieri, con questa enfasi: non è qualche esperienza, non importa quanto entusiasmante possa essere, non è qualche visione, anche se vivida e abbagliante, non è qualche sensazione, anche se molto profonda, che mi rende adatta per il servizio. E’ la potenza del sangue di Cristo.

Io “sono stata santificata, mediante l’offerta del corpo di Gesù Cristo” (Ebrei 10:10), e per mezzo del suo sangue sono “adatta per il servizio del Dio vivente”. Il mio torpore spirituale non può cancellarlo: il sangue non perderà mai la sua potenza.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

VIDEO BATTESIMI 14 OTTOBRE 2012

Alcuni momenti del culto del 14 OTTOBRE, durante il quale 10 giovani sono scesi nelle acque del battesimo. (Video amatoriale e audio da telecamera))   …
Leggi Tutto

COME UN BRUTALE KILLER  DI NOME “SCISSORS” DA LA SUA VITA A CRISTO

di Mark Ellis  –  Campo di rieducazione del Vietnam. Ha trascorso più di 10 anni nelle prigioni comuniste in Vietnam a causa della sua fede cristiana perché  il governo ha provato a  “rieducarlo”. Ma attraverso la sua coraggiosa testimonianza in quel carcere, molti, tra cui anche degli assassini, hanno dato la loro vita a Cristo e hanno visto le loro vite trasformate. “Il comunismo è una religione”, dice …
Leggi Tutto

Terry Peretti - Gli ultimi tempi

Domenica 11 Novembre 2012 …
Leggi Tutto

BALSAMO DI GALAAD

 di LILIAN B. YEOMANS Tanto tempo fa, su una collina solitaria, tre croci, le vedo ancor! Tanto tempo fa il Salvatore disse, mentre chinava il Suo capo morente: «Tutto è compiuto». Balsamo di Galaad, guarisci le mie ferite, rendimi  interamente sano e forte, Tu sei la Medicina che io prendo, e subito la mia salute irrompe: «Tutto è compiuto».  Geremia 8:22: «Non c’è balsamo in Galaad? Non c’è laggiù nessun medico?» Che …
Leggi Tutto

Una Promessa per oggi: PERDONO E GUARIGIONE FANNO PARTE DEI MIEI TANTI BENEFICI.

Benedici, anima mia, l’Eterno e non dimenticare alcuno dei suoi benefici. 3 Egli perdona tutte le tue iniquità e guarisce tutte le tue infermità. (Salmo 103:2-3)  –  Quando una persona fa un colloquio di lavoro, una delle cose che chiede è: “Potrebbe dirmi quali benefici ottengo da questo lavoro?” Molti lavori hanno più o meno vantaggi rispetto agli altri. L’assistenza sanitaria, tredicesima e ferie, contributi pensionistici, etc. In questa promessa, David sta …
Leggi Tutto

SEGUIRE GESÙ

di ROBERTO BRACCO  –  Alcuni episodi ricordati con dovizia di particolari, trascendono il loro significato storico per esprimere una lezione spirituale. Questo è uno di quelli perché si propone una lezione di dottrina cristiana che possiamo definire fondamentale e cioè: “Come pervenire alla vita eterna”. Bisogna premettere che “vita eterna” non è sinonimo d’immortalità: tutte le anime sono immortali, ma soltanto quelle che si uniscono a Dio hanno la …
Leggi Tutto

ABRAMO O LOT ?

Abramo o Lot, non Abramo e Lot! Quando Abramo, ubbidendo alla chiamata di Dio, usci da Ur, il racconto della Genesi dice che:  Terah prese Abramo suo figliolo e Lot…e uscirono insieme da Ur dei Caldei, per andare nel paese di Canaan. (Genesi 11:3). All’inizio di questo viaggio erano Abramo e Lot, perchè Lot accompagnava suo zio e godeva l’insigne privilegio di camminare con il padre di tutti …
Leggi Tutto

DIOTREFE

Chi era Diotrefe? Etimologicamente il suo nome significa «nutrito dall’Eterno » e se tale nome era stato scelto dopo la conversione, come è da supporsi, dobbiamo dedurne che in origine questo fedele doveva manifestare le caratteristiche della consacrazione. Nelle scritture facciamo la conoscenza di questo poco noto cristiano leggendo la terza breve epistola di S. Giovanni, in cui si parla di lui in termini poco lusinghieri; viene presentato …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti