Meditazione del giorno: BATTESIMO CELESTE

di ROBERTO BRACCO  –  …e tutti furono ripieni dello Spirito Santo. Atti 2:4

Gesù Cristo, prima di lasciare i Suoi ha lungamente parlato dello Spirito Santo; il Padre, queste sono le Sue parole, vi darà un altro Consolatore che dimori con voi in perpetuo…
Nel precisare il ministero dello Spirito ha chiarito ai Suoi discepoli che Esso li avrebbe “guidati “ “ illuminati “ “ consigliati “ ed infine che li avrebbe rivestiti di una potenza celestiale per qualificarli nel loro compito di testimoni, di ministri, di predicatori. Fra le ultime raccomandazioni dei Maestro c’è proprio quella di rimanere in Gerusalemme ed attendere l’adempimento di questa promessa che sarebbe stata per loro un battesimo cioè un’immersione nello Spirito Santo.

Questa pagina dei libro degli Atti descrive in maniera magistrale ed in modo vivo l’esperienza della prima chiesa: tutti vengono immersi nello Spirito e
riempiti dallo Spirito e da quei momento la vita di tutti viene trasferita ad un livello di soprannaturalità. Non c’è soltanto l’evidenza carismatica dell’esperienza spirituale, quella della glossolalia che è parlare in lingue sconosciute, ma c’è soprattutto una potenza travolgente che mette a rumore la città, che da coraggio e franchezza ai discepoli, che rende penetranti e convincenti le loro parole.

La chiesa della Pentecoste, la chiesa battezzata nello Spirito Santo è realmente la chiesa cristiana il cui modello ci viene fornito dal Nuovo Testa­mento. Se questo è vero si deve concludere che ogni credente “ deve “ realizzare un battesimo celeste o, come si può dire con altre parole, deve essere immerso nello Spirito e riempito di Spirito fino ad averne l’evidenza attraverso manifestazioni carismatiche.

Se hai accettato Gesù come Salvatore, se la tua vita è stata cambiata dalla grazia divina, se ti sei incamminato verso la meta celeste, nei sentiero del­la santità, devi chiedere ed ottenere il battesimo promesso da Gesù; il dono prezioso non era riservato ad una ristretta classe di persone del passato, ma è un’offerta generosa di Dio ai credenti di ogni condizione e di ogni età ed infatti Io stesso apostolo Pietro che fu il primo testimone di questa esperienza disse, alla folla attonita: “ …per voi è la promessa, per i vostri figliuoli, per tutti coloro che verranno in seguito; per quanti il Signore Dio nostro ne chiamerà…”

Sei stato chiamato da Dio a fare la Sua volontà? La promessa è anche per te, chiedila e l’otterrai.

Riepilogo: Come una secchia nei fiume, fa che la tua vita s’immerga nello Spiri­to e che io Spirito s’immerga nella tua vita.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Roberto Bracco: Venite a me

Sermone di Roberto Bracco …
Leggi Tutto

SINCERITA' E TRASPARENZA

di A. W. TOZER  Se si volesse avere un’immagine abbastanza esatta dell’umanità si potrebbe senz’altro capovolgere il sermone sul monte nel suo contrario e dire: Prego, questa è l’umanità. Perché il contrario del sermone sul monte mostra esattamente le caratteristiche che contraddistinguono la vita e il comportamento umani naturali. Nel mondo di solito non troviamo nessuna delle virtù di cui Gesù parla all’inizio del suo discorso sul monte …
Leggi Tutto

IL RISVEGLIO COMINCIA NELLA FAMIGLIA

di ROY HESSION  –     Il luogo più difficile, il più impegnativo, ma anche il più necessario, se si vuole un risveglio, è costituito dalla famiglia. Migliaia di anni fa, nel più meraviglioso giardino che il mondo abbia mai avuto, vivevano un uomo e una donna. Creati a somiglianza del loro Creatore, essi vivevano per manifestare la bellezza della creazione e per glorificare Dio in ogni momento della giornata …
Leggi Tutto

LA COSTANZA NELLA FEDE

di T. A. SPARKS   –  Poi Elia disse ad Acab: «Risali, mangia e bevi, poiché già si ode un rumore di grande pioggia». Acab risalì per mangiare e bere; ma Elia salì in vetta al Carmelo; e, gettatosi a terra, si mise la faccia tra le ginocchia, e disse al suo servo: «Ora va’ su, e guarda dalla parte del mare!» Quegli andò su, guardò, e disse: …
Leggi Tutto

PREGHIERA DI UN SERVITORE MINORE

 di A. W. TOZER – Questa è la preghiera di un uomo chiamato ad essere testimone alle Nazioni, questo  ci che egli disse al Signore il giorno in cui fu ordinato. Dopo che gli anziani e i ministri ebbero pregato ed imposto le mani su di lui, egli si ritirò per incontrare il suo Signore in un posto segreto e silenzioso, lontano anche dai suoi fratelli, e disse: …
Leggi Tutto

PERCHÈ LE LINGUE?

di J. ROBERT ASCHROFT   –  Molto si sa del parlare in altre lingue; molto non si sa e rimane un mistero. Eppure nelle Scritture ci sono insegnamenti sufficienti a darci una chiara rivelazione sul valore del parlare in altre lingue e sul come bisogna usare questo dono. Ecco i punti più importanti. 1.      E’ chiaramente detto che si sarebbe verificato l’avvenimento del parlare in altre lingue. « …
Leggi Tutto

TIMORE E TREMORE

di David Wilkerson  –  I profeti ci avvertono che quando vediamo Dio scuotere le nazioni, e quando avvengono dei periodi pericolosi, il nostro uomo naturale ha molta paura. Ezechiele si chiedeva: “Potrà reggere il tuo cuore o potranno rimanere forti le tue mani nei giorni in cui agirò contro di te?” (Ezechiele 22:14).  Quando Dio avvertì Noè dei giudizi imminenti e gli disse di costruire un’arca, Noè fu …
Leggi Tutto

Testimonianze da Azusa Street 

di A. W. Orwig  –   A.W Orwig, ex ministro metodista, battezzato nello Spirito Santo nella missione di Azusa Street, nel seguente racconto condivide le esperienze fatte al n° 312 di Azusa Street. L’articolo è tratto dalla prima storia del movimento pentecostale pubblicata, di Bennett F. Lawrence, The Apostolic Faith Restored (St. Louis, MO: Gospel Publishing House, 1916), pp 77-89. Era il settembre del 1906. Mi era giunta all’orecchio …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti