Meditazione del giorno: Autocommiserazione alla porta

Joni_eareckson_tadadi JONI EARECKSON TADA  –  La tecnologia moderna, che pure ci ha messo a disposizione molti prodotti utili – dalla plastica, agli insetticidi, ai conservanti – costituisce una minaccia mortale per una mia amica. Linda è stata avvelenata da sostanze chimiche; di conseguen­za ha perso la capacità di sopportare questo nostro mondo sintetico. Andai a trovarla la settimana scorsa, in una zona remota sulle colline di Santa Barbara. Per le due settimane precedenti dovetti sottopormi a una “disintossicazione” dei miei abiti, del mio corpo e dei capelli. Fui costretta ad eliminare profumi, deodoranti e saponi. Non potei neppure mangiare cipolla, aglio o cibi piccanti. Mentre mangiavamo insieme a casa sua, Linda mi raccontò un fatto avvenuto la settimana precedente. Era stata costretta a subire un lungo isolamento nella sua stanza, semplicemente perché i vicini avevano fatto un barbecue in giardino. Soltanto una minima parte del liquido usato per accendere il fuoco, se diffuso dal vento, poteva farle perdere conoscenza.

A causa di questo problema Linda è quasi sempre sola. È isolata dai familiari e dagli amici. Tuttavia, la sua solitudine è spesso disturbata da un ospite, che insistentemente bussa alla sua porta. Quest’ospite indesiderato continua a bussare, e a supplicare di essere ricevuto.

Si chiama Autocommiserazione.  È facile capire perché Linda sia tentata ogni volta di far entrare questo instancabile visitatore. Le verrebbe facile compiangersi quando deve telefonare con un apparecchio metallico antiquato, i cui pezzi non possono essere sostituiti, quando si rompono. Le conversazioni “urlate” al telefono la lasciano sempre frustrata ed esausta. Tutto questo non è crudele per lei? Non pensi che sarebbe ragionevole che lei trascorresse qualche ora con Autocommiserazione? Alcuni risponderebbero di sì, ed è comprensibile.

Ma cosa ne dice Linda? “Joni, certamente la sofferenza e la malattia non occupano i primi posti nella mia classifica dei desideri per una vita felice. Ma soltanto Dio può stabilire cosa sia meglio per me. Solamente Lui vede la fine già dal principio. Egli è l’unico a sapere cosa è utile a rendermi conforme all’immagine del Suo Figliuolo. Per questo il Signore non risparmia il dolore per adempiere la Sua volontà nella mia vita. Non mi serve la pietà, anzi, ciò di cui ho meno bisogno è proprio l’autocommiserazione”.

Tutti noi conosciamo giorni nei quali Autocommiserazione, come un accanito venditore, continua a suonare il campanello e a bussare alla porta; giorni nei quali ci sentiamo come se fossimo gli unici sulla terra ad avere problemi. Conosci bene quelle gior­nate: un piatto cade rumorosamente a terra, il telefono squilla, la lavatrice va in tilt, la chiave dell’auto rimane chiusa all’interno, la banca ti informa di un altro assegno scoperto. “Ah, povera me!”. Pensi. Prima di offrire ospitalità al vecchio Autocommiserazione, ricordati di Linda, sulle colline di Santa Barbara. Linda sopporta tanta solitudine, ma è circondata dalle preghiere di cari amici cristiani, e… rifiuta di far entrare quella “persona” che insiste a bussare alla sua porta.

Se lei riesce a tenere chiusa e sprangata quella porta, puoi far­lo anche tu!

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

IMPARATE

di FILIPPO WILES – Il Cristiano è nato perché impari, è salvato ed arruolato per imparare, quindi non è motivo di meraviglia se al cenno dell’invito di Gesù, troviamo questa parola: imparate. Chi fallisce in questo ha perso lo scopo e il significato della sua chiamata in Cristo. Imparare significa apprendere con lo studio o con la pratica, mandare a memoria. Sembra naturale, è vero, che come cristiani …
Leggi Tutto

BALSAMO DI GALAAD

 di LILIAN B. YEOMANS Tanto tempo fa, su una collina solitaria, tre croci, le vedo ancor! Tanto tempo fa il Salvatore disse, mentre chinava il Suo capo morente: «Tutto è compiuto». Balsamo di Galaad, guarisci le mie ferite, rendimi  interamente sano e forte, Tu sei la Medicina che io prendo, e subito la mia salute irrompe: «Tutto è compiuto».  Geremia 8:22: «Non c’è balsamo in Galaad? Non c’è laggiù nessun medico?» Che …
Leggi Tutto

BARRIERE  E SCALE PER IL SUCCESSO DELLA PREGHIERA.

 INTRODUZIONE: Il Dott. George Washington Carver ha affermato: “Non c’è nessuno che debba restare senza guida e direzione nel mezzo delle perplessità di questa vita.” Possiamo affermare chiaramente: ‘Riconoscilo in tutte le Tue vie, e ed Egli appienerà i tuoi sentieri? “Il Dott. Carver’s era abituato al sorgere di ogni giorno, alle quattro di mattina a cercare la guida di Dio per la sua vita. Riguardo alle benedizioni …
Leggi Tutto

STRANO

Strano che un biglietto da 10 euro sembri tanto grande quando diamo un’offerta, ma tanto piccolo quando siamo alla cassa del supermercato. Strano quanto possano essere lunghe due ore quando siamo seduti in chiesa e quanto siano brevi quando siamo ad una festa. Strano che siamo contenti se in una partita di calcio si va ai supplementari, ma ci infastidiamo se il culto la domenica dura più del …
Leggi Tutto

SODOMA NON AVEVA LA BIBBIA

9 Dicembre 2012  –  di Leonard Ravenhill   –   Ho spesso pensato ultimamente ad una frase pronunciata dal noto predicatore Jonathan Edwards, che tanto influsso ha avuto sul risveglio spirituale. Per descrivere la giustizia divina, che è puntata verso il nostro cuore come una freccia aguzza, egli dice: “Tutto ciò che ci meritiamo è un Dio adirato che ci guarda da lontano senza rivelarci nulla e senza aiutarci” …
Leggi Tutto

nickycruz_03

È di grande conforto vivere sotto la guida e l’aiuto convenevole di Dio. Ci permette di scrollarci dalle spalle tanta preoccupazione. Non devo chiedermi da dove verrà il mio prossimo pasto o se avrò un posto dove riposare. Io so che Dio ha il pieno controllo e non permetterà mai che mi scoraggi. All’inizio del mio ministero ero molto preoccupato per i miei bambini. Sapevo che il mio …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

LA FEDE

LA FEDE

da un sermone di Smith Wigglesworth  -  «Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente che Caino… per fede Enoch fu trasportato per non veder la morte... per ...
Leggi Tutto
Calvario

Calvario

di John Charles Ryle  -  Probabilmente saprete che il Calvario era un posto poco fuori Gerusalemme, dove il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, fu crocifisso. Sul Calvario non ...
Leggi Tutto
La tua parola mi ristora

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  -  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere ...
Leggi Tutto
LA PACE E’ POSSIBILE!

LA PACE E’ POSSIBILE!

di J. F. Walvoord   -  Desideriamo la pace nel mondo.  Ai nostri giorni sono pochi i quesiti che ci inducono a meditare, certamente non tanto quanto la domanda: E’ ...
Leggi Tutto
CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è ...
Leggi Tutto
L'UNICA VIA

L’UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH - Un banchiere ed un industriale sedevano l'uno di fronte all'altro negli uffici della banca. L'industriale parlava molto animatamente, quando all'improvviso l'altro interruppe. "Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!" esclamò l'orgoglioso ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti