Meditazione del giorno: Valuta te stesso

warren_wiersbedi Warren Wiersbe  –   Non adirarti a causa dei malvagi;non avere invidia di quelli che agiscono perversamente; perché presto saranno falciati come il fieno e appassiranno come l’erba verde. Confida nel Signore e fa’ il bene; abita il paese e pratica la fedeltà. Trova la tua gioia nel Signore ed egli appagherà i desideri del tuo cuore. (Salmo 37:1-4)

Il Salmo 37 inizia con un’ammonizione personale e pratica: non adirarti. Come possiamo calmare uno spirito adirato e portare pace ad un cuore afflitto? “Non adirarti a causa dei malvagi; non avere invidia di quelli che agiscono perversamente” (v. 1). Perché invidiamo i malvagi? Sembra che prosperino, sembrano felici. Ma cosa hanno loro che invece a noi manca? In Dio abbiamo tutto ciò di cui necessitiamo. Quando siamo adirati, probabilmente è perché ci stiamo mettendo a confronto con qualcun altro ed è qui che sbagliamo. Dovremmo, al contrario, misurarci con noi stessi: non siamo in competizione con gli altri, bensì con noi stessi. Sarebbe ancora meglio se ci confrontassimo con il Signore Cristo Gesù perché Egli è l’unico a cui dobbiamo cercare di somigliare: “allo stato di uomini fatti, all’altezza della statura perfetta di Cristo” (Efesini 4:13).

Davide ci ricorda: “presto saranno falciati come il fieno e appassiranno come l’erba verde. Confida nel Signore e fa’ il bene” (vv. 2,3). Quando fissi i tuoi occhi sul Signore ubbidendogli e fidandoti di Lui, lo spirito adirato si calma e il tuo cuore si riempie di pace. Quando io smetto di confidare in Dio facendomi sopraffare dai mie bisogni, il mio cuore diventa pesante e di conseguenza comincio ad adirarmi e a preoccuparmi. Dunque, “Confida nel Signore e fa’ il bene; abita il paese e pratica la fedeltà ” (v. 3). Dio si prende cura dei Suoi figli.

Troviamo, infine, una terza ammonizione, o meglio, un consiglio da prendere in considerazione: “Trova la tua gioia nel Signore ed egli appagherà i desideri del tuo cuore” (v. 4). Quando ci rallegriamo nel Signore, impariamo ad apprezzare la gioia che deriva da Lui. I nostri desideri diventano i Suoi e cominceremo a vivere e pregare nel Suo volere.

Non ti adirare oggi, riguarda al tuo Signore con fede, confida in Lui e gioisci in Lui.

Competere con gli altri e paragonare te stesso agli altri ti porta ad adirarti. Misurati con te stesso e con Gesù Cristo, considera i tuoi bisogni. Credi che Dio non possa provvedere ad essi? Riponi la tua fiducia in Lui, Egli è fedele.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

IL VALORE DI UNA DOMANDA

Il risveglio spirituale ha sempre avuto inizio dal momento che uno o più credenti si sono domandati se la loro vita cristiana era realmente in regola con Dio. Fino a tanto che i figliuoli di Dio vivono senza farsi questa domanda il risveglio non si può manifestare. Anzi coloro che lasciano trascorrere i giorni nell’indifferenza, sono condannati ad impoverire ogni giorno di più nella grazia del Signore. Se …
Leggi Tutto

SEGUIRE GESÙ

di ROBERTO BRACCO  –  Alcuni episodi ricordati con dovizia di particolari, trascendono il loro significato storico per esprimere una lezione spirituale. Questo è uno di quelli perché si propone una lezione di dottrina cristiana che possiamo definire fondamentale e cioè: “Come pervenire alla vita eterna”. Bisogna premettere che “vita eterna” non è sinonimo d’immortalità: tutte le anime sono immortali, ma soltanto quelle che si uniscono a Dio hanno la …
Leggi Tutto

STORIA DI UN INNO: ABIDE WITH ME

Henry F. Lyte  ABIDE WITH ME (JESSY DIXON) Henry Francis Lyte  (1793-1847) nacque a Ednam, in Scozia e studiò alla Royal School di Enniskillen e al Trinity College, Dublino, dove conseguì la laurea in teologia.  Nel 1818 accadde qualcosa che nella sua vita ebbe un grande impatto spirituale, e che determinò un radicale cambiamento:  la malattia e la morte di un suo grande amico e fratello, un caro …
Leggi Tutto

IL PERICOLO DELL’INSODDISFAZIONE

di AGOSTINO MASDEA  –   Infatti io so che in me, cioè nella mia carne, non abita alcun bene, poiché ben si trova in me la volontà di fare il bene, ma io non trovo il modo di compierlo. Infatti il bene che io voglio, non lo faccio; ma il male che non voglio, quello faccio… O miserabile uomo che sono! Chi mi libererà da questo corpo di morte? Io rendo grazie …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: La Mia bontà ha più valore della vita

Poiché la tua benignità vale più della vita, le mie labbra ti loderanno. (Salmo 63:3)  –  In questa promessa, il salmista fa una dichiarazione sulla straordinaria bontà di Dio e di come il suo amore vale più della vita stessa. Lo scrittore continua dicendo che l’unica risposta adeguata ad un amore così meraviglioso è quella di vivere la vita rispondendo all’amore di Dio  presentando a Lui i nostri corpi …
Leggi Tutto

PENTECOSTALI: SIAMO UN MOVIMENTO, NON UNA DENOMINAZIONE RELIGIOSA

di J.M. MacKnight  –  La Pentecoste era la seconda festa importante dell’anno ebraico, quando si presentavano a Dio le primizie della raccolta del grano (Levitico 23:13). Analogamente, la Pentecoste simbolizza per la Chiesa l’inizio della raccolta di anime nel mondo da parte di Dio. INIZIO DI UN MOVIMENTO Il termine «movimento» significa semplicemente «muovere» o «essere mossi». Rappresenta un insieme di persone con un obiettivo comune; il loro fine …
Leggi Tutto

IL MISTERO E IL MINISTERO DELLA PREGHIERA

di Roberto Bracco   –   Quante volte il Signore Gesù ha esortato i suoi discepoli alla preghiera? Perché la preghiera ha occupato un posto così importante nella vita e negli ammaestramenti del figliuolo di Dio? Vi siete mai posto queste domande? Ogni cristiano dovrebbe porsele e rispondere ad esse e, così facendo, si accorgerebbe di non essere perfettamente fedele al volere divino, nella pratica della preghiera …
Leggi Tutto

DALL'ISLAM A CRISTO -

TESTIMONIANZA   –  Mi chiamo RUBEN DAZAR, (il nome è inventato) e sono nato in una città a nord dell’Iran, sotto un nome diverso sono cresciuto in una famiglia musulmana molto fervente. Mio nonno materno era un Ayetoalah, cioè un insegnante dell’islam, ed essendo suo nipote ero ben conosciuto e molto rispettato nella comunità. Nel corso degli anni ho scritto alcuni libri sull’IsIam. Mia madre è stata allevata …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti