Meditazione del giorno: Valuta te stesso

warren_wiersbedi Warren Wiersbe  –   Non adirarti a causa dei malvagi;non avere invidia di quelli che agiscono perversamente; perché presto saranno falciati come il fieno e appassiranno come l’erba verde. Confida nel Signore e fa’ il bene; abita il paese e pratica la fedeltà. Trova la tua gioia nel Signore ed egli appagherà i desideri del tuo cuore. (Salmo 37:1-4)

Il Salmo 37 inizia con un’ammonizione personale e pratica: non adirarti. Come possiamo calmare uno spirito adirato e portare pace ad un cuore afflitto? “Non adirarti a causa dei malvagi; non avere invidia di quelli che agiscono perversamente” (v. 1). Perché invidiamo i malvagi? Sembra che prosperino, sembrano felici. Ma cosa hanno loro che invece a noi manca? In Dio abbiamo tutto ciò di cui necessitiamo. Quando siamo adirati, probabilmente è perché ci stiamo mettendo a confronto con qualcun altro ed è qui che sbagliamo. Dovremmo, al contrario, misurarci con noi stessi: non siamo in competizione con gli altri, bensì con noi stessi. Sarebbe ancora meglio se ci confrontassimo con il Signore Cristo Gesù perché Egli è l’unico a cui dobbiamo cercare di somigliare: “allo stato di uomini fatti, all’altezza della statura perfetta di Cristo” (Efesini 4:13).

Davide ci ricorda: “presto saranno falciati come il fieno e appassiranno come l’erba verde. Confida nel Signore e fa’ il bene” (vv. 2,3). Quando fissi i tuoi occhi sul Signore ubbidendogli e fidandoti di Lui, lo spirito adirato si calma e il tuo cuore si riempie di pace. Quando io smetto di confidare in Dio facendomi sopraffare dai mie bisogni, il mio cuore diventa pesante e di conseguenza comincio ad adirarmi e a preoccuparmi. Dunque, “Confida nel Signore e fa’ il bene; abita il paese e pratica la fedeltà ” (v. 3). Dio si prende cura dei Suoi figli.

Troviamo, infine, una terza ammonizione, o meglio, un consiglio da prendere in considerazione: “Trova la tua gioia nel Signore ed egli appagherà i desideri del tuo cuore” (v. 4). Quando ci rallegriamo nel Signore, impariamo ad apprezzare la gioia che deriva da Lui. I nostri desideri diventano i Suoi e cominceremo a vivere e pregare nel Suo volere.

Non ti adirare oggi, riguarda al tuo Signore con fede, confida in Lui e gioisci in Lui.

Competere con gli altri e paragonare te stesso agli altri ti porta ad adirarti. Misurati con te stesso e con Gesù Cristo, considera i tuoi bisogni. Credi che Dio non possa provvedere ad essi? Riponi la tua fiducia in Lui, Egli è fedele.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

La Storia più bella

di A. Masdea  –  Allora Filippo prese la parola e, cominciando da questa Scrittura, gli annunziò Gesú.  (Atti 8:35) i) A tutti piace sentire delle storie: a) Da bambini ascoltavamo i nonni al focolare…b) Poi leggevamo libri…c) C’erano anche  i cantastorie che musicavano delle storie vere.d) Oggi le storie si raccontano con i films, le commedie, il teatro, romanzi… ecc.- Anche Gesù racconta delle …
Leggi Tutto

Un nuovo passo avanti della medicina.

2 Dicembre 2012 | di  Elisabeth Elliot  –   Qualche tempo fa ho letto di un nuovo trionfo nel campo medico che riguarda gemelli non ancora nati. L’amniocentesi ha dimostrato che uno di loro aveva la sindrome di Down. La madre ha deciso che non voleva quel bambino, quindi con un semplice espediente di perforare il cuore del bambino con un lungo ago, è stato ucciso nel grembo materno. Lei …
Leggi Tutto

Un vaso al servizio del Maestro

di Charles E. Greenaway  –   “La parola che fu rivolta a Geremia da parte dell’Eterno, in questi termini: “Levati, scendi in casa del vasaio, e quivi ti farò udire le mie parole”. Allora io scesi in casa del vasaio, ed ecco egli stava lavorando alla ruota; e il vaso che faceva si guastò, come succede all’argilla in man del vasaio, ed egli da capo ne fece un altro …
Leggi Tutto

DIO PUO' FARLO ANCORA

di  Jonathan Goforth   –  La stessa potenza che discese sui discepoli durante la Pentecoste, può discendere oggi nella tua chiesa.  Una volta un missionario mi disse che egli avrebbe desiderato dar vita ad un risveglio, ma che non gli era possibile ottenere l’aiuto di un evangelista perché la sua missione era molto fuori mano. Come se lo Spirito di Dio operi soltanto per pochi selezionati! Queste false idee …
Leggi Tutto

Da una vita di sesso, droga, suicidio, ad attivista in favore della vita: Come Dio mi ha riscosso dalle tenebre

Febbraio 10, 2014  –   LA STORIA DI MEAGAN WEBER  –  Tra la prima e la seconda gravidanza qualcosa è successo nella vita di Meagan Weber.  “Credevo  nel mantra “il corpo è mio e lo gestisco io”; facevo uso di droghe e vivevo «completamente immersa nella promiscuità», ma poi qualcosa accadde nel mio cuore”.   Meagan Weber oggi è impegnata nella lotta contro l’aborto negli Stati Uniti e …
Leggi Tutto

Le stanze del Re

ROBERTO BRACCO:  “LE STANZE DEL RE” – Cantico dei Cantici 1 – ” Il Cantico dei Cantici che è di Salomone. 2 Mi baci con i baci della sua bocca! Poiché il tuo amore è migliore del vino. 3 Per la fragranza dei tuoi gradevoli olii profumati il tuo nome è un olio profumato versato; per questo ti amano le fanciulle. 4 Attirami a te! Noi ti correremo dietro. Il re mi …
Leggi Tutto

Dai nostri culti  - Predicazione 8 Maggio 2016

Pastore Agostino Masdea: OGNI IDOLO CADRA’ DAVANTI A DIO. (1 Samuele 5) …
Leggi Tutto

CAMMINO' CON DIO

di DONALD GEE – La storia di Enoc, descritta per sommi capi in poche righe, ha sempre racchiuso un certo fascino; la storia dell’uomo che camminò con Dio e poi disparve, perché Dio lo prese. Una silente bellezza è contenuta in questo morso di storia, descrittaci con sorprendente brevità nelle prime pagine condensate della Genesi. Penso che l’interesse primo stia nel fatto unico che Enoc non conobbe la …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti