Meditazione del giorno: La rotta migliore

RICHARD W. DEHAAN  –  “Perciò anche quelli che soffrono secondo la volontà di Dio, raccomandino le anime loro al fedel Creatore, facendo il bene”. 1 Pietro 4:19  –  Quando saliamo in un aereo, ci mettiamo nelle mani del capitano e dei suoi uomini, fiduciosi di avere un volo sicuro e comodo. Il pilota poco prima ha ricevuto le previsioni metereologiche. Inoltre i nostri jet sono forniti di apparecchi radar che possono in anticipo esaminare il cielo; e quando si prevedono forti sbalzi di pressione, si può modificare la rotta. Quantunque noi non sappiamo ciò che ci sta davanti, come passeggeri ce la prendiamo comoda e riponiamo tutta la nostra fiducia nell’equipaggio dell’aereo e negli impianti tecnici.

Recentemente, dopo un tratto di volo piano, ebbi la sensazione che l’aereo improvvisamente salisse più alto. Guardai avanti e vidi delle nuvole alla stessa altezza del nostro volo. Alcune di esse, le cui punte sembravano come orlate di cristalli di ghiaccio, erano sospese a più di 10.000 metri. Costatai che volavamo direttamente contro di esse e mi meravigliai che il pilota non le scansasse. Ma presto scoprii
il motivo. Il leggero fluttuare delle nuvole era di breve spessore e più facile attraversarlo che se il pilota avesse fatto l’ampia deviazione. Per far questa avrebbe impiegato molto più tempo. Il pilota sapeva quel che faceva!

Cosi è anche per noi cristiani. Noi non sappiamo ciò che il futuro ci riserva. Possiamo supporre, far congetture, metterci in apprensione, prevedere (e troppo spesso in maniera sbagliata); ma dovremmo restare tranquilli mediante la fiducia nel Signore, che dirigerà bene la nostra rotta attraverso tutte le tempeste della vita. Noi dovremmo lasciargli la guida del nostro viaggio, nella fiducia che Egli ci porterà in sicurezza nella traversata, anche se il percorso si farà agitato.

Insieme con Giobbe riconosciamo: “Ma la via ch’io batto ei la sa; se mi mettesse alla prova, ne uscirei come l’oro, (Giobbe 23:10). Con questa fiducia possiamo aver pace con qualunque “tempo”.

 

Pesanti nubi sono intorno a me, io non vedo più nulla. Ma anche se il buio è così denso, Dio mi porterà oltre!  (Anonimo)

Rifletti: Riponi fiducia nel tuo Pilota. Pensa: Far la volontà di Dio è più importante che lavorare per Lui.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Perchè no il sesso prima del matrimonio?

di Mike Campagna – “Fuggite la fornicazione. Qualunque altro peccato che l’uomo commetta è fuori del corpo, ma chi commette fornicazione pecca contro il suo proprio corpo. Non sapete che il vostro corpo è il tempio dello Spirito Santo? “(1 Corinzi 6:18).   –  Sono sempre stato affascinato dalle tigri allo zoo. Mi ricordo in particolare uno zoo nel Minnesota dove le tigri si potevano guardare dall’alto in basso attraverso una vetrata …
Leggi Tutto

PER TUTTI I TEMPI E PER TUTTI GLI UOMINI

di  ANDRÉ THOMAS BRÈS  –    Quando si legge il libro degli Atti, ci si rende conto che lungi d’aver avuto luogo una volta per tutte, la Pentecoste non ha cessato di riprodursi. Alla fine del IV capitolo, leggiamo di una Pentecoste accordata a coloro che ne avevano già ricevuta una prima. Nell’VIII capitolo, Pentecoste a Samaria! Nell’XI capitolo, Pentecoste a Cesarea, nella casa di Cornelio ! Nel …
Leggi Tutto

Dove sei?

di D. L. Moody    –    La primissima cosa che accadde quando fu giunta in cielo la notizia della caduta dell’uomo, fu che Dio discese alla ricerca del perduto. Mentre Egli cammina attraverso il giardino nella brezza del giorno lo sentiamo chiamare: “Adamo! Adamo! Dove sei?”. Era la voce della grazia, della misericordia, e dell’amore. Dal momento che era Adamo il trasgressore, avrebbe dovuto essere lui a cercare …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: C'è una corona che aspetta coloro che amano Mio Figlio.

Per il resto, mi è riservata la corona di giustizia che il Signore, il giusto giudice, mi assegnerà in quel giorno, e non solo a me, ma anche a tutti quelli che hanno amato la sua apparizione. (2 Timoteo 4:8) Quando l’apostolo Paolo scrive questa lettera a Timoteo, che era spiritualmente suo figlio, è ormai prossimo alla fine della sua vita. Egli proclama con forza che c’è una …
Leggi Tutto

IL LAVORO NASCOSTO

di DON MALLOUGH –  “Andrea, fratello di Simon Pietro, era uno dei due che avevano udito Giovanni e avevano seguito Gesù”. – Giovanni 1:40  –   È strano come lo scrittore di questo versetto si riferisca ad Andrea: due delle tre volte in cui Giovanni parla di lui, specifica che è il fratello di Pietro. Andrea era in realtà anche lui uno dei dodici apostoli, e quindi sarebbe stato nel …
Leggi Tutto

POSSO ESSERE CRISTIANO SENZA ANDARE IN CHIESA?

La domanda risulta simpatica riguardo al cristianesimo, ma anche suscita riserve riguardo al frequentare o meno la chiesa. Voglio immediatamente chiarire che si può essere cristiani senza andare in Chiesa, perché la conversione è una esperienza che ha luogo fra il singolo individuo e il Signore Gesù Cristo. È interessante notare nel Nuovo Testamento la varietà di luoghi nei quali le persone presero le loro decisioni di seguire Cristo …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Io avrò misericordia di coloro che sono misericordiosi verso gli altri.

“Beati i misericordiosi, perché a loro misericordia sarà fatta. (Matteo 5:7)   –   Anche nell’ambiente secolare, viene citato spesso quel verso che riporta le parole di Gesù che chiamiamo la ‘regola d’oro’ … “Fai agli altri quello che vorresti gli altri facessero a te”.  Anche il mondo riconosce che questo è un principio universale. La misericordia funziona allo stesso modo. C’è una promessa di misericordia per coloro …
Leggi Tutto

"CERCANO IL LORO PROPRIO" (Filippesi 2:2)

di Roberto Bracco  –  Le parole dell’Apostolo Paolo esprimono una situazione che non è esagerato definire drammatica: «tutti» cercano il loro proprio, non ciò che è di Cristo Gesù. In quel «tutti» l’apostolo non include soltanto i credenti, ma anche, ed anzi con carattere di priorità, i ministri cioè gli operai cristiani. Egli traccia un doloroso parallelo, per dar risalto alla fedeltà di uno o, di pochi, in …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti