Meditazione del giorno: L’ALBERO DEI SOLDI

di  JIM CYMBALA  –  In una recente visita, un amico molto conosciuto nell’ambiente gospel mi ha messo a conoscenza dei nuovi metodi di raccolta di fondi in aumento nei vari circoli ecclesiastici. Già sapevo degli espedienti ombrosi e delle tecniche disoneste usate a volte per separare il popolo di Dio dai propri soldi. Sapevo tutto degli insegnanti del “seme della fede”, i quali prendono delle porzioni delle Scritture per garantirti una benedizione se sosterrai i loro ministeri. Queste pratiche sono lontane dal modello ministeriale che ci è stato dato dall’apostolo Paolo: “Perché, fratelli, voi ricordate la nostra fatica e la nostra pena; infatti è lavorando notte  e giorno per non essere di peso a nessuno di voi, che vi abbiamo predicato il vangelo di Dio” (1 Tessalonicesi 2:9).

Quando i ministri seguono le orme di Gesù, il loro obbiettivo è quello di darsi in sacrificio agli altri, non di ammassare grandi fortune per se stessi. Sappiamo che la tentazione di approfittare del ministero era già un problema ai tempi di Paolo, poiché ne parlò quando scrisse ai cristiani di Corinto: “Noi non siamo infatti come quei molti che falsificano la parola di Dio; ma parliamo mossi da sincerità, da parte di Dio, in presenza di Dio, in Cristo” (2 Corinzi 2:17).

Ma, no, queste non erano le canaglie di cui parlava il mio amico. Uno dei nuovi ministeri più in voga, mi disse, si basava sul canto, la preghiera, e la raffigurazione mentale che “il denaro fosse in arrivo”. Che importa la tua relazione con Dio o se vivi in peccato. Che importa se ti trovi nella Sua volontà, mostrando i frutti dello Spirito o portando anime a Cristo. Alla fine, ciò che conta è il denaro. E comune oggi sentire sermoni riguardanti nient’altro che il denaro.

In alcune chiese il significato della croce e altri grandi temi delle Scritture, sono difficilmente menzionati a meno che non si ricolleghino all’albero dei soldi.
Ma c’era di più. Non avevo già sentito del “cercare il nuovo livello di unzione”? Alcune chiese insegnano a lasciare le loro sedie appena un predicatore o un cantante raggiunge un alto livello di “unzione”. Devono correre subito a mettere le loro offerte per il “servo di Dio”. Se non lo fanno, non raggiungeranno mai quel “livello superiore” che Dio ha stabilito per loro. Potete figurarvi Gesù o Paolo o Pietro o Giovanni coinvolti in tale business? Questi predicatori amanti del denaro se ne vanno sorridenti in banca, ignari del fatto che Dio farà pulizia della Sua casa sicuramente come ha fatto nei giorni di Ofni e Fineas. (1 Samuele 2:12-17)

dal libro: LA PREGHIERA VITTORIOSA – ed. Pubblielim – www.pubblielim.org

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

DIO PARLA ANCORA

di BILLY GRAHAM  –  I diplomatici pensano che la diversità delle lingue sia il motivo basilare delle incomprensioni internazionali. Noi scopriamo però che le radici delle difficoltà internazionali sono più profonde. Nonostante che i mezzi di comunicazione siano migliori non ci siamo avvicinati maggiormente alla pace. La violazione della legge e le rivoluzioni inondano la terra. Le Nazioni Unite si riuniscono a New York e si comprendono sempre …
Leggi Tutto

QUANDO C'E' PASSIONE PER LE ANIME

Testimonianza di George Verwer  –  George Verwer  frequentava ancora il college, quando fondò il ministero che diventerà poi Operazione Mobilitazione. George Verwer si convertì mentre era ancora studente. Vicino al liceo che  egli frequentava, nel New Jersey, abitava una donna di preghiera. Questa donna pregava continuamente per gli studenti di questa scuola, chiedendo a Dio di salvarli e fare di loro dei missionari. Pregò perché anche George fosse …
Leggi Tutto

IMPARATE

di FILIPPO WILES – Il Cristiano è nato perché impari, è salvato ed arruolato per imparare, quindi non è motivo di meraviglia se al cenno dell’invito di Gesù, troviamo questa parola: imparate. Chi fallisce in questo ha perso lo scopo e il significato della sua chiamata in Cristo. Imparare significa apprendere con lo studio o con la pratica, mandare a memoria. Sembra naturale, è vero, che come cristiani …
Leggi Tutto

IL LAVORO NASCOSTO

di DON MALLOUGH –  “Andrea, fratello di Simon Pietro, era uno dei due che avevano udito Giovanni e avevano seguito Gesù”. – Giovanni 1:40  –   È strano come lo scrittore di questo versetto si riferisca ad Andrea: due delle tre volte in cui Giovanni parla di lui, specifica che è il fratello di Pietro. Andrea era in realtà anche lui uno dei dodici apostoli, e quindi sarebbe stato nel …
Leggi Tutto

E mi sarete testimoni. (Atti 1:8)

di Agostino Masdea  –   Viviamo in una nazione che si definisce cristiana. Le persone si sentono cristiani per il semplice fatto che vivono in questa nazione, o forse perché  frequentano una chiesa, o hanno una solida tradizione familiare religiosa. Ma tutto questo non è sufficiente per essere “veramente” un cristiano. Si può conoscere persino la Scrittura, la teologia, la dottrina eppure non essere cristiani, o almeno non esserlo in …
Leggi Tutto

Grandi inni: Just as I am - (Così qual sono).

Questo famoso inno è stato composto da Charlotte Elliott.  Fin dalla sua giovane età Charlotte era consapevole della sua natura peccaminosa e della sua incapacità a resistere alle lusinghe del peccato. Crescendo, Charlotte si sentiva sempre più indegna della grazia di Dio e insufficiente  di fronte a un Dio perfetto e giusto. Chiese aiuto a molti pastori, i quali la consigliavano di pregare di più, di studiare la …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

LA FEDE

LA FEDE

da un sermone di Smith Wigglesworth  -  «Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente che Caino… per fede Enoch fu trasportato per non veder la morte... per ...
Leggi Tutto
Calvario

Calvario

di John Charles Ryle  -  Probabilmente saprete che il Calvario era un posto poco fuori Gerusalemme, dove il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, fu crocifisso. Sul Calvario non ...
Leggi Tutto
La tua parola mi ristora

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  -  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere ...
Leggi Tutto
LA PACE E’ POSSIBILE!

LA PACE E’ POSSIBILE!

di J. F. Walvoord   -  Desideriamo la pace nel mondo.  Ai nostri giorni sono pochi i quesiti che ci inducono a meditare, certamente non tanto quanto la domanda: E’ ...
Leggi Tutto
CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è ...
Leggi Tutto
L'UNICA VIA

L’UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH - Un banchiere ed un industriale sedevano l'uno di fronte all'altro negli uffici della banca. L'industriale parlava molto animatamente, quando all'improvviso l'altro interruppe. "Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!" esclamò l'orgoglioso ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti