Meditazione del giorno: “SE QUALCUNO HA PECCATO”

Vance Havnerdi VANCE HAVNER  
Se qualcuno ha peccato … 1 Giovanni 2:1.  –  Se confessiamo i nostri peccati… 1 Giovanni 1:9.  –  Se camminiamo nella luce… 1 Giovanni 1:7.    –   Non dovremmo peccare, ma se lo facciamo abbiamo un Avvocato presso il Padre. Abbiamo un pubblico ministero, un accusatore, ma abbiamo anche un avvocato per difendere la nostra causa, Gesù Cristo il Giusto.  Se confessiamo i nostri peccati, il Padre ci perdonerà e ci purificherà.  Il pentimento e la confessione devono essere sinceri, ma non dobbiamo poi contorcerci nel rimorso. Dio è nostro Padre, se crediamo, e noi siamo i Suoi figli. E come un padre è pietoso verso i suoi figli così il Signore è pietoso verso coloro che lo temono.
“Se camminiamo nella luce, come egli è nella luce, abbiamo comunione gli uni con gli altri, e il sangue di Gesù Cristo, suo Figlio, ci purifica da ogni peccato”.

 Egli ha  provveduto perché possiamo avere la vittoria sul peccato. Il piano di Dio è di mantenerci lontano dal peccato, non lasciarci nel peccato. Non c’è alcuna ragione per compiacere noi stessi nell’iniquità solo perché siamo “sotto il sangue.”  “Non è che siamo incapaci di peccare, ma che siamo capaci di non peccare. “  Ma Egli ha anche ha previsto se pecchiamo, il perdono e la purificazione se confessiamo.

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: LA FEDE PIACE A DIO
    In Devotional
    di Claude Houde  –  Cristo affrontò la chiesa di Laodicea, che rappresenta la Chiesa degli ultimi tempi. Le diede l’avvertimento che si estende nei secoli per parlare oggi a me e a te: “Così, perché sei tiepido…io sto per vomitarti dalla mia bocca” (Apocalisse 3:16). Che parole incredibili! Qual è il crimine, l’inimmaginabile peccato commesso dalla Chiesa moderna? Ascolta le parole di Colui che, al di sopra di tutto, cerca la nostra fede, fiducia ed arresa: “Poiché tu dici: “Io sono ricco, mi sono arricchito e non ho bisogno di nulla”; e non sai invece di essere disgraziato, miserabile, povero, cieco e nudo…Ecco, io sto [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • LA GIOIA
    di GUIDO SCALZI ?- ??La natura umana ? cos? fatta che non pu? vivere un attimo senza cercare un po’ di contentezza. Ma ? ben difficile trovarla se non si cerca dove la si pu? trovare. Essa non pu? venire dalle ricchezze, dal danaro, dal buon successo o dagli amici; e neppure dalla buona salute. Questi sono elementi naturali che possono contribuire alla tranquillit? della men?te, ma non possono dare la felicit?. ?La vita ? difficile. Da bambini, si guarda avanti negli an?ni e ci si aspetta di trovare la gioia nella pienezza della gio?vent?. Ma la giovent? vola via, lasciandosi dietro solo poche foglie appassite; e la virilit? e la vecchiaia vengono spese rimpiangendo quello che si poteva fare e non si ? fatto, o quello che si ? fatto e non bisognava farlo. […]
  • Pace e Sicurezza
    Un messaggio profetico di David Wilkerson –  “Quando diranno: «Pace e sicurezza», allora una rovina improvvisa verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno. Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, così che quel giorno abbia a sorprendervi come un ladro” (1 Tess. 5:3 – 4).   Proprio in questo momento il mondo è in subbuglio e la gente si chiede: “Stiamo vedendo il ripetersi della storia? Ci stiamo forse avviando verso un olocausto nucleare? Il mondo sta correndo fuori dal controllo?”. “Ma quando queste cose cominceranno ad avvenire, rialzatevi, levate il capo, perché la vostra liberazione si avvicina” (Luca 21:28). Persino alcuni capi religiosi adesso parlano con un tono di paura. Alcuni dicono: “Siamo stati testimoni della morte della diplomazia”. […]
  • E mi sarete testimoni. (Atti 1:8)
    di Agostino Masdea  –   Viviamo in una nazione che si definisce cristiana. Le persone si sentono cristiani per il semplice fatto che vivono in questa nazione, o forse perché  frequentano una chiesa, o hanno una solida tradizione familiare religiosa. Ma tutto questo non è sufficiente per essere “veramente” un cristiano. Si può conoscere persino la Scrittura, la teologia, la dottrina eppure non essere cristiani, o almeno non esserlo in senso biblico. Le parole di Gesù nel versetto citato ci ricordano che c’è una caratteristica che identifica un Suo seguace, un Suo discepolo,  cioè un vero cristiano: essere un testimone!   Un testimone di Gesù è un vero cristiano e un vero cristiano è un testimone di Gesù. […]
  • SODOMA NON AVEVA LA BIBBIA
    9 Dicembre 2012  –  di Leonard Ravenhill   –   Ho spesso pensato ultimamente ad una frase pronunciata dal noto predicatore Jonathan Edwards, che tanto influsso ha avuto sul risveglio spirituale. Per descrivere la giustizia divina, che è puntata verso il nostro cuore come una freccia aguzza, egli dice: “Tutto ciò che ci meritiamo è un Dio adirato che ci guarda da lontano senza rivelarci nulla e senza aiutarci”. Questa frase mi viene continua mente in mente e mi chiedo: quali doveri dovrebbe avere Dio verso un popolo che riesce a commettere in un solo giorno più peccati di quelli che venivano commessi a Sodoma e Gomorra in un anno intero? Pensiamo inoltre al grande privilegio che abbiamo di sentir predicare l’Evangelo già da molti secoli, mentre invece gli abitanti di Sodoma non […]
  • 1900: Esperienze pentecostali nella scuola biblica di TOPEKA
    Nell?autunno del 1900 fu inaugurata una Scuola Biblica a Topeka, Kansas.?Quaranta studenti si riunirono col solo scopo di studiare la Parola di Dio e nessun libro di testo era usato all?infuori della Bibbia.?Tra i vari soggetti biblici che erano oggetto di studio e meditazione, c?era quello del Battesimo nello Spirito Santo.?Gli studenti ebbero il tempo necessario per una esauriente ricerca nelle Scritture e, quando furono interrogati sull?evidenza biblica del battesimo dello Spirito, risposero: ?Parlare in altre lingue come lo Spirito da d?esprimersi?.?   Una stanza di questa Scuola Biblica era dedicata al Signore come ?Torre di preghiera?. Gli studenti frequentavano questa stanza per tre ore di orazione e spesso tutta la notte era spesa nella torre di preghiera.?Giorno e notte […]
  • L’evangelizzazione comincia nella propria casa
    di Ruth Steelberg Carter  –  Qualcuno ha detto che «la sola religione che vale è quella praticata in casa» e questo è vero anche per l’evangelizzazione. Quando il Signor Gesù dette ai Suoi seguaci l’ordine di esserGli testimoni, Egli disse loro di cominciare da dove si trovavano, cioè da Gerusalemme. (Atti 1 :8). La casa è come un fiume che, sebbene piccolo all’inizio, si gonfia nello scorrere fino a diventare una forza potente che può fare del bene o del male. L’evangelizzazione che comincia nella propria casa si moltiplica, come un seme piantato nella terra che produce un raccolto abbondante del trenta, del sessanta o anche del cento. La casa è certamente la sorgente naturale dell’evangelizzazione, la sorgente degli sforzi sinceri per diffondere l’evangelo. L’evangelizzazione […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti