MEDITAZIONE DEL GIORNO: La Guida di Dio

warren_wiersbedi Warren Wiersbe  –  Salmo 25:1-22  –  Nel salmo 25 Davide ci fa notare che è possibile sperimentare la guida di Dio solo se sussistono determinate condizioni spirituali.  La prima condizione è la fiducia. Noi diamo prova della nostra fiducia in Dio attraverso l’adorazione: abbiamo bisogno di pregare perché solo con la preghiera i nostri cuori sono al sicuro in Lui.  La seconda condizione è l’attesa (vv. 3, 5, 21). Ogni volta che ho agito in modo affrettato ne ho pagato le conseguenze. Nei versi 4 e 5 Davide parla della sua volontà di seguire Dio, il quale  ci mostrerà la Sua volontà nei Suoi tempi e solo se noi lo desideriamo con tutto il cuore.

Un’altra importante prova della nostra fiducia è la testimonianza della Parola di Dio (v. 5). Quando dobbiamo prendere delle decisioni importanti è d’obbligo spendere del tempo nella lettura delle Scritture.  Il pentimento è anch’esso una condizione per ricevere la guida di Dio. Davide chiede il perdono per i suoi peccati e vuole che Dio non si ricordi delle sue colpe, ma si ricordi di lui nella Sua clemenza. Quando Dio si ricorda di qualcuno, Egli si mette all’opera per quella persona, perché Dio non si dimentica dei suoi figli. Davide chiede a Dio di essere clemente (vv. 10,16) perché è preoccupato per i suoi peccati e non vuole che le sue trasgressioni passate lo distolgano dal traguardo.

L’obbedienza è un’altra condizione. Siamo tutti peccatori e non dobbiamo essere perfetti davanti a Dio per ottenere la Sua guida, ma dobbiamo solo essere quantomeno obbedienti. La parola “umile” significa “ceduto a Dio”. Se obbediamo a ciò che Dio ci ha detto, di certo Egli ci mostrerà il passo successivo. La Sua guida non è un semplice faretto bensì una lampada che illumina ogni passo.

Dobbiamo anche mostrare riverenza. Dio ci guiderà nelle nostre scelte solo se abbiamo timore di Lui. La parola “segreto” (v. 14) significa “amicizia”. Avere timore di Dio non significa essere schiavi, bensì avere timore di Dio vuol dire avere una riverenza affettuosa e devota insieme al rispetto per un Dio misericordioso e premuroso.

Ed infine, dobbiamo essere perseveranti. Non è sempre facile conoscere e mettere in pratica la volontà di Dio. A volte capita che mentre cerchiamo il Signore intorno a noi tutto peggiora e cominciamo a sentirci soli. Davide era solo e afflitto, ma si ricordò che Dio era con lui e questa certezza lo mantenne integro ed obbediente.

Hai bisogno della guida di Dio? Fai diventare i versi da 1 a 5 la tua preghiera personale per ottenere l’assistenza di Dio nella tua vita. Riponi la tua fiducia in Lui, lasciati andare a Dio nonostante le circostanze. Solo allora piacerai a Dio e vedrai adempiersi i Suoi propositi nella tua vita e nella vita degli altri.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Grandi Inni: "Because He lives" (Perch'Egli vive)

BILL & GLORIA GAITHER BECAUSE HE LIVES (con testo e traduzione) Senza dubbio alcuno non c’è sulla faccia della terra un fan della Southern Gospel Music che non ha sentito almeno una canzone scritta da Bill e Gloria Gaither. Milioni di americani e di altre nazioni nel mondo cominciano ad amare il Southern Gospel, e la maggior parte di loro può citare una o più canzoni dei Gaithers …
Leggi Tutto

Siamo Troppo Attaccati alle cose Terrene

di David Wilkerson. Hai notato che si parla davvero poco oggi del cielo o del lasciarci dietro questo mondo? Piuttosto, siamo bombardati di messaggi su come usare la nostra fede per acquisire più cose possibili. “Il prossimo risveglio”, disse un noto dottore, “sarà un risveglio finanziario. Dio riverserà benedizioni finanziarie su tutti i credenti” …
Leggi Tutto

ONORIAMO IL SIGNORE

di Agostino Masdea  –  Malachia – Capitolo 1   –   Malachia significa “angelo” “messaggero”. Probabilmente questo non era il suo vero nome, ma questo era sicuramente il suo compito. Egli era “il messaggero di Dio”. Visse in un periodo particolare: il tempio era stato ricostruito (siamo al tempo di Zaccaria e Aggeo), c’era stato un tempo di risveglio, ma ora  il popolo d’Israele viveva un periodo di crisi spirituale. Crisi …
Leggi Tutto

SODOMA NON AVEVA LA BIBBIA

9 Dicembre 2012  –  di Leonard Ravenhill   –   Ho spesso pensato ultimamente ad una frase pronunciata dal noto predicatore Jonathan Edwards, che tanto influsso ha avuto sul risveglio spirituale. Per descrivere la giustizia divina, che è puntata verso il nostro cuore come una freccia aguzza, egli dice: “Tutto ciò che ci meritiamo è un Dio adirato che ci guarda da lontano senza rivelarci nulla e senza aiutarci” …
Leggi Tutto

L'Ammirabile

di BILLY SUNDAY    –   «Il Suo Nome sarà chiamato: L’Ammirabile».  Isaia 9:6  –   Anticamente ogni nome aveva un significato; ciò è ancora vero fra gl’india­ni e fra quei popoli che vivono tuttora in modo primitivo.  Ogni nome della Bibbia ha un signi­ficato, ed è di grande aiuto nella lettu­ra delle Scritture ricercare la definizio­ne propria di ogni nome. Vi sono nella Bibbia duecento cinquantasei nomi dati al Signore …
Leggi Tutto

FATE VOSTRA LA VITTORIA DI CRISTO

di  F. J. Huegel  –  Partecipiamo alla Sua vittoria riconoscendo interamente, e facendo nostra, la Sua opera completa del Calvario.  Il cristiano vittorioso deve essere fermo e irremovibile come il Salvatore quando disse:  ”Viene il principe di questo mondo e non ha nulla in me” (Giov. 14:30). Quali sforzi fece il nemico perché Gesù gli desse qualche appiglio sul quale egli potesse lavorare contro di Lui! Dietro gli scherni, …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: Io sarò la tua sicurezza e un luogo di rifugio per i tuoi figli. 

Nel timore dell’Eterno c’è una grande sicurezza, e i suoi figli avranno un luogo di rifugio. (Proverbi 14:26)   –   La persona che adora il Signore ha la fiducia che Dio sarà un luogo sicuro per lui e un luogo di rifugio per i suoi figli. Dio è la nostra fortezza sicura. Le Sue mura sono impenetrabili.  Siamo sicuri e protetti nel centro del Suo cuore. Questa è una buona notizia per noi, …
Leggi Tutto

AL CENTRO DELLA VOLONTA' DI DIO.

Estratto da un predica di TOMMASO GRAZIOSO.  –   Avevo ricevuto una chiamata per andare a predicare a New York per la mia prima volta da predicatore Non stavo nei miei panni per la tanta gioia e per l’emozione. La mattina presto presi la macchina e mi avviai per andare a predicare. Stavo in macchina e ripetevo i passi biblici con entusiasmo quando, improvvisamente spuntò un uomo quasi …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti