Meditazione del giorno: Insegnami e guidami

meyerfbdi F. B. MEYER   –   Molti figliuoli di Dio si preoccupano profondamente di sapere come possono farsi guidare nel loro lavoro per il Signore. Saranno così molto utili alcuni suggeri­menti che ci facciano conoscere come il nostro Padre Celeste desidera che camminiamo e quale opera Egli vuole che facciamo. L’importanza dell’argomento non è esagerata, dato che la nostra pace e la nostra forza dipendono dal conoscere quale deve essere la nostra posizione secondo la volontà di Dio e dal sapere se proprio ci troviamo al nostro posto.  La manna cadeva soltanto dove si posava la nuvola, e veniva trovata la mattina nelle sabbie che, solo poche ore prima, risplendevano alla luce del fuoco celeste. Se siamo proprio là dove il Signore vuole che ci troviamo, siamo certi che Egli provvederà cibo, vesti ed ogni altra cosa. Quando Egli mandò i suoi messi a Cherit, si servì dei corvi per portar loro il cibo.

Qualche volta, molta parte del nostro lavoro nell’Opera è stato un insuccesso, perché abbiamo insistito nel cominciarla da noi, prima di accertarci di come avrebbe fatto Iddio e di sapere dove Egli richiedeva la nostra presenza. Sogniamo grandi successi. Cerchiamo di ottenerli. Chiamiamo in aiuto espedienti più o meno dubbi, poi dobbiamo ritirarci scoraggiati e vergognosi, come bambini che si sono punti tra i rovi e insudiciati in un pantano. Niente di tutto ciò sarebbe accaduto se soltanto fin dal principio ci fossimo posti sotto la guida dell’infallibile volontà di Dio. Egli può metterci alla prova, ma non ci permette di sbagliare.

Naturalmente il figliuolo di Dio che desidera cono­scere la volontà del Padre, si rivolge al Sacro Libro e ravviva la sua fiducia ricordando come nel corso dei secoli Iddio abbia guidato tutti coloro che hanno con­fidato in Lui fino alla certezza, ma che a volte anche essi sono rimasti perplessi, come ora avviene a noi.

Sappiamo che Abrahamo lasciò paese e familiari senz’ altra guida che Dio, e partì per il deserto verso una terra a lui sconosciuta. Sappiamo che per quarant’anni gli Israeliti vagarono nei labirinti di pietre rosse e tra le sabbie desolate. Sappiamo come Giosuè, en­trando nella Terra Promessa, poté affrontare le diffi­coltà di una regione sconosciuta, e poté sottomettere grandi nazioni guerriere, perché guardava al Capo degli eserciti che conduce sempre alla vittoria. Sappiamo an­cora che nella chiesa primitiva gli Apostoli poterono rispondere ai quesiti più difficili e risolvere i più scon­certanti problemi, stabilendo principi che avrebbero guidato poi la Chiesa fino alla fine dei tempi, e questo perché lo Spirito Santo rivelò loro tutto quello che dovevano dire e fare.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Calvario

di John Charles Ryle  –  Probabilmente saprete che il Calvario era un posto poco fuori Gerusalemme, dove il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, fu crocifisso. Sul Calvario non sappiamo altro che questo. Ho intitolato questo sermone “Calvario” perché voglio parlarvi delle sofferenze e della crocifissione di Cristo. Temo infatti che ci sia molta ignoranza, nel seno del popolo di Dio, sul soggetto delle sofferenze di Gesù …
Leggi Tutto

S.O.S.

di Roberto Bracco  –   Nella storia del popolo d’Israele incontriamo un nome che rimane davanti agli occhi dei credenti come un tremendo monito: Roboamo.    E’ scritto di lui: « Quando il regno fu stabilito e fortificato egli, insieme con tutto Israele, lasciò la legge »  (2° Cronache 12:1). Tutto sembrava favorevole ad un avvenire di prosperità e di pace ed invece venne la rovina. Roboamo, come purtroppo hanno fatto …
Leggi Tutto

IL RIPOSO DI DIO -

Sermone predicato dal Pastore Agostino Masdea 17/3/2019 – “Resta un riposo per il popolo di Dio”, e seppur è vero che solo nel cielo, raggiungerà la sua perfezione, non è detto che debba cominciare lì. Il credente può realizzare nella propria vita, oggi il riposo di Dio …
Leggi Tutto

ARMONIA SPIRITUALE

di Agostino Masdea   –  “Rendete perfetta la mia gioia, avendo uno stesso modo di pensare, uno stesso amore, un solo accordo…” (Filippesi 2.2)  –   Questa richiesta di Paolo ai credenti di Filippi ci parla di armonia.  Che parola straordinaria… armonia! Ci parla di bellezza, di equilibrio, di gradevolezza.  E’ una parola legata alla musica: E’ una consonanza di voci o strumenti musicali che produca una sensazione piacevole, …
Leggi Tutto

Denzel Washington e la sua esperienza con lo Spirito Santo.

– Denzel Washington, il 57enne attore, noto per i numerosi ruoli da gangster in film come “Training Day” è noto anche per essere solito condividere il suo amore per Gesù Cristo. Nel corso di una intervista con GQ Magazine, Washington ha parlato anche dei suoi valori cristiani, rivelando all’intervistatore di essere anche solito leggere quotidianamente la Bibbia. L’attore cristiano ha poi raccontato al giornalista di quando, durante un servizio presso la Church of …
Leggi Tutto

Il viaggio spirituale dell'attore Steve McQueen

Si dice fosse in grado di recitare anche con la nuca, non necessitava di dialoghi o fronzoli, perché la sua sola presenza incombeva in modo straordinario ad ogni fotogramma. Anche se recitava insieme agli attori più belli dello show business, Steve riusciva a metterli in ombra semplicemente venendo inquadrato dalla telecamera. I suoi penetranti occhi azzurri erano incastonati in una viso rude ma affascinante che raramente faceva trasparire forti …
Leggi Tutto

ADAMO DOVE SEI? (Genesi 3:10)

Ma l’uomo era nascosto!     Nel luogo degli incontri abituali non si udiva la voce dei coniugi amici di Dio e forse il silenzio era reso ancora più cupo dal peccato consumato, ormai entrato come un’ombra triste nella natura. E’ il dramma! …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti