MEDITAZIONE DEL GIORNO: DIFFERENZA TRA EVANGELIZZAZIONE E RISVEGLIO

DUNCAN

di DUNCAN CAMPBELL  –  La differenza tra Evangelizzazione di successo (e uso la parola ‘successo’) e il Risveglio è questa: nell’Evangelizzazione, in due, tre, dieci, venti, ed eventualmente in cento fanno confessione di Gesù Cristo, e alla fine dell’anno ringraziamo Dio se la metà di loro ci sono ancora. Ma la comunità non viene toccata. Le taverne rimangono gremite, le danze (le discoteche n.d.t.), le sale da ballo affollate.  Il teatro e le sale cinematografiche sono frequentate da migliaia. Non vi è alcun cambiamento nella comunità!

Ma nel Risveglio, quando lo Spirito Santo di Dio viene, quando il vento del cielo soffia, improvvisamente la comunità diventa cosciente di Dio! Una realizzazione di Dio si impadronisce dei giovani, delle persone di mezza età e degli anziani. In modo che, come avvenne nel Risveglio delle Ebridi, il 75 per cento di coloro che furono salvati una sera, lo furono prima di avvicinarsi ad una riunione!

“Il timore del Signore è il principio della sapienza” (Salmo 111:10). E’ qui che vediamo la differenza tra l’evangelizzazione e il risveglio.  Ed è per questo io dico che la nostra unica speranza non è nelle “crociate”. Grazie a Dio per tutto ciò che è stato fatto! Grazie a Dio per tutto ciò che è stato fatto attraverso le missioni! Io rappresento una missione in Scozia. Abbiamo anche operai  in Canada, e ringraziamo Dio per tutto ciò che si compie attraverso gli sforzi dei ministri e degli evangelisti e degli operai cristiani, portando chi qua e chi là la conoscenza della salvezza in Gesù. Ma il nostro supremo bisogno e l’unica risposta al problema con il quale oggi la Chiesa cristiana si confronta è solo una potente visitazione da parte di Dio!

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Mike 2012-09-07--359-N

BREVE MESSAGGIO DI EVANGELIZZAZIONE del pastore AGOSTINO MASDEA  -Predicato nella chiesa di Via Anacapri, Domenica  21 Aprile 1996 – Durata 12′
Leggi Tutto

GRANDI INNI: ROCK OF AGES (ROCCA ETERNA)

Questo famoso inno è stato composto da Augustus Montague Toplady (1740 – 1778). Fin da ragazzo l’autore dimostrò delle qualità straordinarie. Suo padre morì quando egli era ancora bambino e fu allevato da sua madre che lo adorava e lo viziava. Egli non piaceva ai suoi compagni e nemmeno ai suoi parenti, in parte per la sua straordinaria intelligenza, e in parte perché era malaticcio e nevrotico. Fu oggetto di molte …
Leggi Tutto

Grandi inni: "What a Friend we have in Jesus"

QUALE AMICO IN CRISTO ABBIAMO –  di  Joseph Scriven (10 September 1819 – 10 August 1886) –  Joseph Scriven nacque nel 1819 a Dublino, Irlanda,  da genitori benestanti. Si laureò al Trinity College di Dublino.  Da giovane voleva seguire le orme del padre nella Royal Marine, ma la sua salute cagionevole non gli e lo permise.  All’età di venticinque anni, decise di lasciare il suo paese natale ed …
Leggi Tutto

R.A.Torrey

 di  R.A. TORREY    –   “La potenza appartiene a Dio”. Pertanto è a disposizione dell’uomo. Vi è una cosa che crea la separazione tra Dio e l’uomo: il peccato. Leggiamo in Isaia: “Ecco, la mano del Signore non è troppo corta per salvare, né il suo orecchio troppo duro per udire; ma sono le nostre iniquità quelle che han posto una barriera fra voi e il vostro Dio; sono i vostri peccati quelli …
Leggi Tutto

Ancora non hanno il fuoco.

di VANCE HAVNER   –   È vero che la Pentecoste, storicamente, ha avuto luogo una volta per tutte. Così è stato per  il Calvario. Ma ogni individuo deve personalmente appropriarsi del sangue per mezzo della fede e così ogni credente deve riceve per fede lo Spirito per avere potenza.  …
Leggi Tutto

CORO ALFA OMEGA

Registrazione di un canto durante una riunione di culto. CORO ALFA OMEGA  Vieni e  “LODALO”  insieme a noi, tutte le domeniche sera, ore 18 …
Leggi Tutto

GRANDI INNI: HOW GREAT THOU ART  -  (Grande sei Tu)

In origine questo famoso inno era una poesia. Composta da un predicatore svedese di nome  Carl Boberg, aveva per titolo  “O Store Gud  (O grande Dio)” e fu  pubblicata nel 1886.  Quando  Carl Boberg scrisse questa poesia mai avrebbe pensato che sarebbe diventato un inno.  Alcuni anni dopo, Boberg partecipando  a una riunione rimase sorpreso nel  sentire la sua poesia cantata sulle note di una vecchia melodia svedese …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti