Meditazione del giorno: La visione di Gesù nell’Apocalisse

morgan

G. CAMPBELL MORGAN  –   Guarda a lungo, guarda ancora, e poi guarda di nuovo alla visione che Giovanni riceve di Gesù Cristo in mezzo ai candelabri [le chiese] (Apocalisse 1:9-20). Lascia che la visione ti avvolga nella Sua  meravigliosa potenza. Il suo capo e i suoi capelli sono bianchi come la lana, ci parla della Sua purezza e della Sua eternità. I Suoi occhi sono come una fiamma di fuoco, perché la Sua profonda conoscenza delle chiese è acuta e penetrante. I suoi piedi sono come bronzo lucente, che significa procedere nella forza e nella purezza.  La sua voce è come il rumore  di molte acque, un’armonia di suoni perfetti. Nella sua mano ci sono sette stelle, che indica la Sua potenza e la Sua protezione. Dalla sua bocca esce una spada affilata, a due tagli, che pronuncia profondi e precisi deliberazioni riguardo al  Suo popolo.

Tutto il Suo volto  è come il sole, nel pieno del giorno, con la sua luce abbagliante, inondando tutto il paesaggio di immensa bellezza.

Tale era l’Uno che si muoveva in mezzo alle chiese nella visione di Giovanni a Patmos, e Tale è colui che unisce ancora le chiese nella Chiesa con la Sua presenza e la Sua presidenza.

La visione è evidentemente una scena notturna, come testimoniano i candelabri e le stelle, e tuttavia si tratta di una scena di giorno, poiché ecco, il volto del Figlio dell’uomo è “come il sole quando risplende nella sua forza” (1:16). Giovanni vide come in una visione, la Chiesa nella sua  attuale relazione e responsabilità verso Cristo e verso il mondo. La notte avvolge il buio del mondo. L’unica luce che splende su questa oscurità è quella che proviene dai candelabri. La visione del volto di Cristo, come quella del sole, è una rivelazione di ciò che Egli è per il Suo popolo. Per loro è giorno. “Voi tutti siete figli della luce e figli del giorno; noi non siamo della notte né delle tenebre. ” (1 Tess. 5:5). La Chiesa è qui vista come portatrice di luce, con Cristo come unico centro unificante e come autorità di comando. Cristo stesso in mezzo ai sette candelabri crea la loro unità. L’unità della Chiesa consiste nel comune rapporto di ogni chiesa con il Signore stesso che è presente nel suo mezzo.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Da  D. L. Moody a Billy Graham. Tutto iniziò in un negozio di scarpe...

UNA STORIA SIGNIFICATIVA.  –  Un sabato qualsiasi a Boston, circa 150 anni fa, un tranquillo insegnante di scuola domenicale di  nome Edward Kimball si prese un giorno libero per andare a trovare ogni ragazzo della sua classe. Voleva essere certo che ciascuno avesse ricevuto Cristo. Uno dei suoi studenti lavorava come apprendista nel negozio di scarpe dello zio. Kimball entrò nel negozio ed andò nel magazzino sul retro, …
Leggi Tutto

COS’E’ LA NUOVA NASCITA?

“Gesù gli rispose: “In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio”…  “Non ti meravigliare se ti ho detto: “Bisogna che nasciate di nuovo ” (Giovanni 3: 3-7). “Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna… Chi crede in …
Leggi Tutto

CHI, E COSA E' DIO

di BILLY GRAHAM  –  Nella Bibbia Dio si rivela in mille maniere e se noi la leggiamo con eguale attenzione e regolarità del nostro giornale quotidiano, saremo informati di Dio  come  del  nostro giocatore di calcio favorito! Come un diamante ha molteplici facce, così gli aspetti della rivelazione di Dio circa Se stesso, sono innumerevoli e riempirebbero degli interi volumi. Ne illustrerò quattro che sembrano i più significativi …
Leggi Tutto

coro

Istruzioni su come cantare  in chiesa – dal grande predicatore del XVIII secolo John Wesley Perché questa parte del culto di adorazione sia più gradita a Dio, così come più utile ed efficace per te stesso e per gli altri, fai attenzione ad osservare le seguenti indicazioni: 1. CANTA INSIEME A TUTTI Unisciti alla congregazione più spesso che puoi. Non permettere che una leggera difficoltà o un po’ di stanchezza …
Leggi Tutto

VENTO IN FACCIA

di A.W. Tozer  –  “Dio ti ha chiamato al fianco di Cristo” scrisse Samuele Rutheford, “ed il vento, in questo paese, è ora sul volto di Gesù; e siccome tu sei con Lui, non ti puoi certo aspettare d’essere sotto vento o sulla parte sollevata del pendio.”  Samuele Rutherford, con la sua grande capacità di fare un uso eccellente delle parole, anche nelle affermazioni più causali, cristallizza per noi uno …
Leggi Tutto

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  –  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere la nostra vita più bella, di quanto tutti i libri di letteratura messi assieme possano contenere”. Il poeta Samuel Coleridge notò: “Nella Bibbia vi sono più cose che mi riguardano, di quanto io non abbia mai trovato in …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

LA FEDE

LA FEDE

da un sermone di Smith Wigglesworth  -  «Per fede Abele offerse a Dio un sacrificio più eccellente che Caino… per fede Enoch fu trasportato per non veder la morte... per ...
Leggi Tutto
Calvario

Calvario

di John Charles Ryle  -  Probabilmente saprete che il Calvario era un posto poco fuori Gerusalemme, dove il Signore Gesù Cristo, il Figlio di Dio, fu crocifisso. Sul Calvario non ...
Leggi Tutto
La tua parola mi ristora

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  -  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere ...
Leggi Tutto
LA PACE E’ POSSIBILE!

LA PACE E’ POSSIBILE!

di J. F. Walvoord   -  Desideriamo la pace nel mondo.  Ai nostri giorni sono pochi i quesiti che ci inducono a meditare, certamente non tanto quanto la domanda: E’ ...
Leggi Tutto
CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è ...
Leggi Tutto
L'UNICA VIA

L’UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH - Un banchiere ed un industriale sedevano l'uno di fronte all'altro negli uffici della banca. L'industriale parlava molto animatamente, quando all'improvviso l'altro interruppe. "Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!" esclamò l'orgoglioso ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti