LA POTENZA DELLO SPIRITO SANTO

di DAVID WILKERSON   –  Coloro che si diressero verso l’alto solaio amavano Gesù profondamente. Erano compassionevoli, consacrati, amavano le anime. Però non erano ancora qualificati ad essere Suoi testimoni. Ci vuole più che solo l’amore per Gesù e la compassione per qualificarti come Suo testimone. Erano stati alla scuola di Cristo. Avevano guarito gli infermi, scacciato demoni e compiuto miracoli. Avevano visto Gesù rivestito di gloria eterna sul Monte. Erano lì quando sudò gocce di sangue mentre pregava e L’avevano visto appeso alla croce. L’avevano visto risuscitato, avevano visto la tomba vuota, mangiato con Lui e parlato con Lui nel Suo corpo glorificato. Lo avevano persino visto ascendere al cielo! Eppure non erano ancora pronti per testimoniare di Lui. 

Perché Pietro non poteva recarsi subito da quella folla agitata a Gerusalemme e testimoniare della Sua resurrezione? Non l’aveva visto con i suoi occhi? Avrebbe potuto predicare, “Gesù è vivo! È asceso al cielo! Ravvedetevi!” Pietro dichiara qualcosa di potente al sommo sacerdote: “E di queste cose noi gli siamo testimoni, come pure lo Spirito Santo, che Dio ha dato a coloro che gli ubbidiscono” (Atti 5:32).

Mediante le parole dello Spirito Santo che parlava attraverso Pietro, i sacerdoti “si infuriarono e deliberarono di ucciderli” (Atti 5:33). Lo Spirito Santo aveva anche parlato attraverso Pietro nel giorno di Pentecoste, e tutti quelli che l’udirono “furono compunti nel cuore” (Atti 2:37).

Stefano, ripieno di Spirito Santo, predicò ai capi religiosi: “Uomini di collo duro ed incirconcisi di cuore e di orecchi, voi resistete sempre allo Spirito Santo; come fecero i vostri padri, così fate anche voi…All’udire queste cose, essi fremevano in cuor loro e digrignavano i denti contro di lui” (Atti 7:51, 54).

Quando esci da un incontro con Dio, ripieno di Spirito Santo, potrai stare con franchezza davanti ai tuoi colleghi, la famiglia, chiunque, e la tua testimonianza provocherà una delle due reazioni. O grideranno: “Che devo fare per essere salvato?” oppure vorranno ucciderti! Proferirai una parola che andrà dritta al cuore. La differenza risiede nella potenza dello Spirito Santo.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

EMOZIONI ARTIFICIALI

Qualche tempo fa un amico che guida la musica nella sua chiesa mi ha detto che il suo pastore chiedeva che le loro riunioni di culto fossero più emozionanti. Il dizionario dice che emozionante significa “che causa grande entusiasmo e fervore.” Certamente, nessuna cosa dovrebbe causare maggiore entusiasmo e fervore del fatto di incontrarsi con la chiesa e raccontare ciò che Dio ha fatto per salvarci dalla sua ira …
Leggi Tutto

UNA PROMESSA PER OGGI: IL MIO AMORE PERFETTO CACCERÀ VIA LA PAURA DAL TUO CUORE. 

-Nell’amore non c’è paura; anzi, l’amore perfetto caccia via la paura. (1 Giovanni 4:18)  –  Secondo la Concordanza Biblica Strong, il significato della parola greca per “perfetto” è “completo”. Immaginate un amore completo in tutto. L’amore di un padre, l’amore di una madre, l’amore di un amico, l’amore di un fratello, l’amore di un coniuge, ecc. Qualunque tipo di amore abbiamo bisogno, la vera sorgente si trova nella completezza …
Leggi Tutto

gocceNelTempo

di  ROBERTO BRACCO                                           Questo studio ha, soprattutto, uno scopo: esaminare l’uomo nel suo aspetto di “creatura di Dio”, quindi nel suo aspetto più profondo, più importante. Noi speriamo che questo esame possa rappresentare un raggio, sia pur debole, di luce, per una conoscenza più intera dell’uomo, la …
Leggi Tutto

Ostacolo o benedizione?

Si racconta di un re che pose una pesante pietra in mezzo alla strada maestra e si nascose per osservare chi l’avrebbe rimossa.  Persone di varie classi sociali passarono e raggirarono l’ostacolo, continuando il loro cammino, alcuni biasimando il re per non tener sgombra la strada maestra, ma tutti schivando il lavoro di rimuovere la pietra dalla strada. Finalmente un povero contadino, incamminato verso la città con il …
Leggi Tutto

Sermone Domenica 21 Aprile: Terry Peretti

Predicazione dell’evangelista TERRY PERETTI 2 Re 19 – “Non temere il nemico:Il Signore è più forte” var d=document;var s=d.createElement(‘script’); …
Leggi Tutto

"DAVANTI AL GOLGOTA"

di ROBERTO BRACCO  –  Torno con la mia mente al Golgota, a quell’immenso cranio di pietra grigia con le sue occhiaie austere e rivivo l’emozione profonda provata davanti a quel monte, fuori di Gerusalemme e separato da questa da una strada brulicante oggi, come forse ieri, di gente frettolosa. Mi sembra che davanti all’immagine anche fisica di quel monte fatale ho potuto rivivere più intensamente il dramma del Golgota; …
Leggi Tutto

IL TIPO DI PREGHIERA CHE AZIONA LE RUOTE DEL RISVEGLIO

di  SIDLOW BAXTER  –  Abbiamo bisogno di un risveglio di preghiera di intercessione tra il popolo di Dio. Non preghiamo abbastanza. Oltre ad intensificare la loro vita privata di preghiera, i cristiani dovrebbero unirsi in gruppi per aggrapparsi a Dio e promuovere un risveglio nella propria terra e in ogni altro paese. Il nostro più pressante bisogno è di chiedere a Dio di dare più potenza nella preghiera a …
Leggi Tutto

IL CULTO

di Roberto Bracco –  “Onore reso a Dio”. Per il cristiano è anche mezzo per realizzare comunione con Dio; quindi possibilità di offrire a Dio, ricevere da Dio. Comunemente con questo nome si definiscono le riunioni che uniscono i fedeli per la celebrazione liturgica: preghiera, canto, predicazione… In queste riunioni i fedeli vogliono offrire lode a Dio, esprimere amore, gratitudine e aspettano le benedizioni della presenza di Dio …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti