Meditazione del giorno: Vota per la Vittoria!

theodore eppdi Theodore Epp  –   Leggere  Galati 5:13-26 –  La carne e lo Spirito Santo sono avversi tra loro: hanno scopi e finalità diametralmente opposti. Ognuno di essi dice no all’altro ed è come se si facessero scacco matto a vicenda.  Questo, naturalmente, si traduce in una situazione di stallo per il cristiano. Ecco perché l’apostolo dice, “in modo che non potete fare quello che vorreste”. (Gal.5:17). Un errore che spesso il cristiano fa è quello di ottenere la vittoria sulla carne con la sua propria volontà e grazie ai propri sforzi: così facendo è come se mettesse a combattere la carne contro la carne.

Cercare di sopraffare la carne per mezzo della carne è come dare al Diavolo il compito di conquistare e sconfiggere sé stesso. Qualcuno ha trovato la seguente soluzione a questo problema: “Il Signore ha votato per me; il Diavolo ha votato contro di me. In qualunque modo io voti, così va l’elezione”. Se siamo determinati a camminare nello Spirito, stiamo votando nel modo giusto. Questa è la scelta che dobbiamo fare se vogliamo vincere la concupiscenza della carne. Quindi, il modo per ottenere la vittoria è quello di camminare nello Spirito (v. 16). Essere guidati dallo Spirito (v. 18), e vivere nello Spirito (v. 25).

Se diamo allo Spirito Santo la libertà di agire, se facciamo sì che le nostre vite siano ogni giorno guidate da Esso, noi saremo vittoriosi.  “Ma ciò che brama la carne è morte, mentre ciò che brama lo Spirito è vita e pace” (Romani 8:6).

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

DAI NOSTRI CULTI

PASTORE AGOSTINO MASDEA: LA SOFFERENZA NEL CREDENTE  –  Sermone Domenica 7 Aprile 2013 …
Leggi Tutto

IL RE RITORNA

di Agostino Masdea   –  «Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti, allora sappiate che la sua devastazione è vicina. Allora quelli che sono in Giudea, fuggano sui monti; e quelli che sono in città, se ne allontanino; e quelli che sono nella campagna non entrino nella città. Perché quelli sono giorni di vendetta, affinché si adempia tutto quello che è stato scritto…. Vi saranno segni nel sole, nella luna …
Leggi Tutto

POTENZA NELLA VITA CRISTIANA

di ROBERTO BRACCO  –  I discepoli, riuniti e in attesa, nell’alto solaio di Gerusalemme, non sapevano, almeno così sembra, in che modo si sarebbe adempiuta la promessa di Gesù: “Voi riceverete potenza” (Atti 1:8) …, ma sapevano, però, che la loro vita sarebbe stata rivestita di una forza soprannaturale, necessaria per rendere una testimonianza fedele al loro Signore e Salvatore. Possiamo subito dire che essere testimoni voleva dire …
Leggi Tutto

SINCERITA' E TRASPARENZA

di A. W. TOZER  Se si volesse avere un’immagine abbastanza esatta dell’umanità si potrebbe senz’altro capovolgere il sermone sul monte nel suo contrario e dire: Prego, questa è l’umanità. Perché il contrario del sermone sul monte mostra esattamente le caratteristiche che contraddistinguono la vita e il comportamento umani naturali. Nel mondo di solito non troviamo nessuna delle virtù di cui Gesù parla all’inizio del suo discorso sul monte …
Leggi Tutto

Il vero risveglio

di Charles H. Spurgeon – Messaggio di Charles H. Spurgeon ai suoi predicatori Come possiamo attenderci di ricevere una benedizione se siamo pigri nel richiederla? Come possiamo aspettarci una nuova Pentecoste se non c’incontriamo mai in un medesimo luogo per cercare il Signore? Fratelli, non vedremo mai un grande cambiamento, un marcato progresso spirituale nelle nostre chiese finché la riunione di preghiera non occuperà un posto primario nella …
Leggi Tutto

NON SIAMO PROTESTANTI

Il 10 dicembre 1520 Martin Lutero, l’impetuoso agostiniano che ha legato il proprio nome a quel movimento di riforma religiosa che rappresenta l’avvenimento più sensazionale dello infuocato XVI secolo, bruciava pubblicamente la bolla papale che decretava la sua scomunica e protestava così, nel modo più audace contro la chiesa di Roma …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Io ti libererò dal male e ti salverò fino a portarti nel Mio regno.

Il Signore mi libererà ancora da ogni opera malvagia e mi salverà fino a portarmi nel suo regno celeste. A lui sia la gloria nei secoli dei secoli. Amen. (2 Timoteo 4:18) L’Apostolo Paolo stava scrivendo a Timoteo, suo figlio spirituale, quando fece questa affermazione. Sappiamo dal racconto della vita di Paolo nella Bibbia che la sua vita è stata difficile. È stato lapidato, battuto con le verghe, ha fatto …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti