Meditazione del giorno: Dio ci sta parlando


di Mart De Haan   –   
Il Signore venne, si fermò accanto a lui e chiamò come le altre volte: «Samuele, Samuele!» E Samuele rispose: «Parla, poiché il tuo servo ascolta».  (1 Samuele 3:10)  –   Anni fa, un irritato anziano cittadino di Richmond Heights, nello stato del Missouri, riattaccò il telefono al Presidente Reagan che stava tentando da giorni di chiamarlo. Questo accadde più di una volta, circa cinque o sei volte! All’incredulo signore sembrava assurdo che un’operatrice telefonica volesse passargli una chiamata proveniente dalla Casa Bianca. Era così sicuro che si trattasse di uno scherzo che ogni volta metteva giù la cornetta, finché un operatore della Southwestern Bell ed un vicino di casa lo convinsero finalmente che si trattava di una vera chiamata da parte del Presidente. Alla fine, quindi, l’uomo ebbe una conversazione di circa 15 minuti con Reagan.  

Questa simpatica vicenda mi ha fatto pensare ad un episodio simile accaduto secoli fa quando un giovane di nome Samuele ricevette un’importante chiamata (1 Samuele 3:1-15). Egli non riusciva a capire chi lo stesse chiamando nonostante la chiamata fu ripetuta più volte. A chiamare era una persona molto più importante di un presidente: era Dio in persona. Inizialmente Samuele era perplesso, ma quando Eli gli spiegò chi fosse Colui che stava tentando di chiamarlo Samuele ascoltò.

Hai mai sentito il Signore che tenta di parlarti? Oggi Dio ci parla attraverso la Sua parola scritta, la Bibbia (2 Timoteo 3:16-17), ed inoltre entra in contatto con noi attraverso la persona dello Spirito Santo che ci permette di ascoltare la sua voce. (1 Corinzi 2:9-16).

Dio tenta sempre di mettersi in contatto con noi! Ma la domanda importante a cui dobbiamo rispondere è questa: siamo pronti ad ascoltarlo?

Ogni giorno dobbiamo trovare il tempo per pregare e leggere la parola di Dio, per ascoltare ciò che ci vuole dire e per guidarci nel cammino.

Dio parla attraverso la Sua parola a coloro che ascoltano col cuore.

I commenti sono chiusi.