Meditazione del giorno: Il nostro debito nei confronti di Dio

di  Theodore Epp  –   “Ma ciò che brama la carne è morte, mentre ciò che brama lo Spirito è vita e pace; infatti ciò che brama la carne è inimicizia contro Dio, perché non è sottomesso alla legge di Dio e neppure può esserlo; e quelli che sono nella carne non possono piacere a Dio. Voi però non siete nella carne ma nello Spirito, se lo Spirito di Dio abita veramente in voi. Se qualcuno non ha lo Spirito di Cristo, egli non appartiene a lui. Ma se Cristo è in voi, nonostante il corpo sia morto a causa del peccato, lo Spirito dà vita a causa della giustificazione. Se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti vivificherà anche i vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi”.

Così dunque, fratelli, non siamo debitori alla carne per vivere secondo la carne, perché se vivete secondo la carne voi morrete; ma se mediante lo Spirito fate morire le opere del corpo, voi vivrete. Infatti tutti quelli che sono guidati dallo Spirito di Dio sono figli di Dio. E voi non avete ricevuto uno spirito di servitù per ricadere nella paura, ma avete ricevuto lo Spirito di adozione, mediante il quale gridiamo: «Abbà! Padre!» Lo Spirito stesso attesta insieme con il nostro spirito che siamo figli di Dio. Se siamo figli, siamo anche eredi: eredi di Dio e coeredi di Cristo, se veramente soffriamo con lui, per essere anche glorificati con lui”. (Romani 8:6-17)

Non è peccato essere tentati, ma commettiamo peccato quando ci lasciamo trascinare dalla tentazione. Dunque, quando arriva la tentazione è quello il momento giusto per applicare quanto detto in Romani 8:13, facendo così morire le opere della carne attraverso lo Spirito Santo. Da notare che possiamo fare tutto questo solo ed esclusivamente attraverso l’opera dello Spirito Santo. Bisogna, quindi, cambiare il nostro atteggiamento: dobbiamo riconoscere le nostre responsabilitàpersonali davanti a Dio; non possiamo scappare dalla nostra responsabilità dicendo: “bene, è una cosa di cui si occuperà lo Spirito Santo, io non ne sono responsabile”.  Lo Spirito Santo non può lavorare se le nostre menti non sono determinate ad odiare il peccato e rifiutarsi di soddisfare le pulsioni della nostra natura maligna. Non è solo una questione di odio per il peccato, ma di determinazione della nostra volontà.

La nostra mente è la sede della volontà e noi dobbiamo utilizzare la nostra capacità di pensare e ragionare per scegliere ciò che è giusto e nel contempo rifiutare ciò che è sbagliato. Dio guida la nostra volontà, ma guida anche le nostre scelte, così come viene detto in Filippesi 2:13, “infatti è Dio che produce in voi il volere e l’agire, secondo il suo disegno benevolo”. Ma Dio non bypassa la nostra volontà nel momento in cui sbagliamo, perché se sbagliamo Egli non ci forzerà a fare il contrario. La nostra volontà deve essere completamente sottomessa a Lui. La persona che ha accettato Gesù Cristo come personale Salvatore possiede “la mente di Cristo” (1 Cor. 2:16). Per mezzo della Parola di Dio e attraverso il ministero dello Spirito Santo noi sappiamo cosa penserebbe Gesù in merito ad un determinato problema; dunque, poiché vogliamo onorarLo, cerchiamo di pensare come farebbe Lui.

Ecco perché non dobbiamo prestare le nostre membra al peccato come strumenti d’iniquità, ma al contrario, dobbiamo prestare noi stessi a Dio come strumenti di Giustizia. (Rom. 6:13).  “Beato l’uomo che sopporta la prova; perché, dopo averla superata, riceverà la corona della vita, che il Signore ha promessa a quelli che lo amano”. (Giacomo 1:12).

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

IL SANGUE DI GESÙ CRISTO: COSA DICE LA SCRITTURA

di M.R.De Haan  –  E’ molto importante e anche interessante osservare ciò che dicono le Sacre Scritture riguardo al sangue di Gesù: È un sangue innocente. Perfino Giuda Iscariota lo riconobbe dopo aver tradito Cristo (Matteo 27,4). Viene descritto come “sangue prezioso” (1 Pietro 1,19) a causa dell’enorme prezzo che Gesù dovette pagare per la nostra redenzione. Il sangue di Cristo è stato il prezzo pagato per la …
Leggi Tutto

coro

Istruzioni su come cantare  in chiesa – dal grande predicatore del XVIII secolo John Wesley Perché questa parte del culto di adorazione sia più gradita a Dio, così come più utile ed efficace per te stesso e per gli altri, fai attenzione ad osservare le seguenti indicazioni: 1. CANTA INSIEME A TUTTI Unisciti alla congregazione più spesso che puoi. Non permettere che una leggera difficoltà o un po’ di stanchezza …
Leggi Tutto

Meditazione del giorno: FEDE VERA

di George Muller    –   “La fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di cose che non si vedono; …Per fede intendiamo che l’universo è stato formato per mezzo della parola di Dio, sì che le cose che si vedono non vennero all’esistenza da cose apparenti.” ( Ebrei 11:1;3). PRIMO: CHE COS’È LA FEDE? Nel modo più semplice in cui sono capace di esprimermi, io rispondo: …
Leggi Tutto

GRANDI MISSIONARI: JONATHAN GOFORTH

 Tra tutti i missionari che operavano in Oriente durante il XIX e XX secolo nessuno vide un immediato e grandioso responso al suo ministerio come Jonathan Goforth, il quale, secondo alcuni, fu il più grande evangelista della Cina. La Cina fu la base principale di Goforth, ma egli operò anche in Korea e Manciuria, e ovunque andasse lo seguiva un risveglio. Goforth era il settimo di 11 figli, …
Leggi Tutto

tozer2

di A. W. TOZER  –  Tra i cristiani di tutte le età e di varie sfumature d’enfasi dottrinali, c’è stato un giusto accordo su una cosa: credevano tutti che è importante che il cristiano con serie aspirazioni dovrebbe imparare a meditare spesso e a lungo su Dio.   –   Lasciate che un cristiano insista a voler andare al di là delle povere, attuali, esperienze religiose, e presto scoprirà …
Leggi Tutto

LA BIBBIA, PAROLA DI DIO

Strappata, condannata, bruciata. Odiata, disprezzata, maledetta. Messa in dubbio, guardata con sospetto, criticata. Condannata dagli atei. Schernita dagli empi. Esagerata dai fanatici. Capita ed interpretata male. Oggetto d’infamia e frenesia. Negata nella sua ispirazione divina. – Eppure, essa vive: Vive – come una lampada per i nostri piedi. Vive – come una luce per i nostri sentieri. Vive – come la porta per il cielo. Vive – come …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

coro

ADORAZIONE COL CANTO

Istruzioni su come cantare  in chiesa - dal grande predicatore del XVIII secolo John Wesley Perché questa parte del culto di adorazione sia più gradita a Dio, così come più utile ...
Leggi Tutto
CONFUSI SULL’ADORAZIONE

CONFUSI SULL’ADORAZIONE

di  A. W. Tozer      -     Conoscere veramente Gesù Cristo come Salvatore e Signore significa amarLo e adorarLo! Come popolo di Dio, siamo così spesso confusi che potremmo essere ...
Leggi Tutto
LA RISCOPERTA DELLO SPIRITO

LA RISCOPERTA DELLO SPIRITO

di JIM CYMBALA  -  Non mi aspettavo che lo Spirito Santo si unisse a me per pranzo, eppure è esattamente ciò che accadde.  Mia moglie Carol era fuori città, così ...
Leggi Tutto
UNA PERSONA CHE DOVRESTI CONOSCERE

UNA PERSONA CHE DOVRESTI CONOSCERE

di R.A. Torrey  -  Prima di poter capire correttamente l’opera dello Spirito Santo, bisogna conoscere lo Spirito Santo stesso. Una frequente sorgente di errori e di fanatismo, circa l’opera dello ...
Leggi Tutto
EMOZIONI ARTIFICIALI

EMOZIONI ARTIFICIALI

Qualche tempo fa un amico che guida la musica nella sua chiesa mi ha detto che il suo pastore chiedeva che le loro riunioni di culto fossero più emozionanti. Il dizionario ...
Leggi Tutto
Meditazione del giorno: Servite l'Eterno con gioia

Meditazione del giorno: Servite l’Eterno con gioia

di C.H. Spurgeon -  SERVITE L'ETERNO CON GIOIA - Salmo 100:2  - Gioire nel servizio del Signore è un segno d'appartenenza. Quelli che servono Dio con un volto triste, perché trovano che ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti