Vivere nello Spirito

di C.H. Spurgeon    –   “Se viviamo per lo Spirito, camminiamo altresì per lo Spirito”. (Galati 5:25)  –  Sono due le cose più importanti della vita cristiana: vivere per fede e camminare per fede. Questi due aspetti sono di vitale importanza per un Cristiano e coloro che li comprendono correttamente potrebbero essere considerati degli esperti in teologia sperimentale.  Non può esserci fede disattesa dove c’è una vera devozione; d’altro canto, si vive una vita santa solo ed esclusivamente se le sue radici sono fondate nella fede vivente della giustizia di Dio. Fanno male coloro che ricercano l’una senza l’altra!

Alcuni credenti coltivano la fede ma si dimenticano della santità; questi ultimi, li potremmo definire ortodossi, ma la loro verità è fondata sull’ingiustizia; ci sono altri che mettono al primo posto la santità ma rinnegano la fede, come i Farisei, che il Maestro definì “sepolcri imbiancati”. Il fondamento della vita cristiana è la fede, mentre la santità ne è la sovrastruttura. Cosa se ne fa un uomo delle sole fondamenta di una casa nel giorno della tempesta? Può egli nascondervisi dentro? Egli vorrà di certo una casa nella quale ripararsi, ma allo stesso tempo avrà bisogno delle fondamenta. È importante possedere una sovrastruttura spirituale che ci protegga nei giorni del dubbio, ma ricercare una vita santa senza la fede, significherebbe edificare una casa che non sarà mai in grado di essere un rifugio permanente, poiché non è fondata sulla roccia. Lasciamo che la fede si fonda con la santità e che siano come le due colonne che reggono la nostra vita cristiana. Come luce e calore esse provengono dallo stesso sole cioè Dio e sono come due getti d’acqua che fuoriescono dalla fontana della grazia.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

SODOMA NON AVEVA LA BIBBIA

9 Dicembre 2012  –  di Leonard Ravenhill   –   Ho spesso pensato ultimamente ad una frase pronunciata dal noto predicatore Jonathan Edwards, che tanto influsso ha avuto sul risveglio spirituale. Per descrivere la giustizia divina, che è puntata verso il nostro cuore come una freccia aguzza, egli dice: “Tutto ciò che ci meritiamo è un Dio adirato che ci guarda da lontano senza rivelarci nulla e senza aiutarci” …
Leggi Tutto

PICCOLI CRISTIANI E CRISTIANI

di Roberto Bracco.   –   Qualche volta riferendoci ad alcuni ser­vitori di Dio del passato o del presente, diciamo: «Essi sono, o sono stati gran­di cristiani». Questa frase contiene un errore: non ci sono «grandi cristiani», perché chi è veramente cristiano, senza l’aggiunta di aggettivi, ha raggiun­to il massimo della grandezza consentita ad un uomo finito. Non ci sono «grandi cristiani», ma solo «cristiani» e «piccoli cristiani ». I …
Leggi Tutto

Domenica 10 Marzo 2013 - Pastore Lorenzo Agnes

LO SPIRITO SANTO DIMORA IN NOI Lorenzo Agnes è pastore della Chiesa CALVARY TABERNACLE A Schenectady 840 Albany Street New York, 12304,    Predicazione di Domenica 10 Marzo 2013 – …
Leggi Tutto

EVITARE I PARAGONI

Poiché noi non abbiamo il coraggio di classificarci o confrontarci con certuni che si raccomandano da sé; i quali però, misurandosi secondo la loro propria misura e paragonandosi tra di loro stessi, mancano d’intelligenza. 2 Corinti 10:12 La pubblicità è spesso orientata a far si che le persone si sforzino di guardare il meglio, essere i migliori, i migliori in assoluto. Se indossi “questa” particolare marca di vestito, …
Leggi Tutto

COME SUPERARE L’AUTOCOMMISERAZIONE

di  TIM LAHAYE  –  La pietà verso se stessi non è solo un peccato, è anche una cattiva abitudine. Più uno si lascia trasportare da essa e più sprofonda in un certo modo di pensare nel quale cercherà rifugio ogni volta che gli accadrà qualcosa di sgradevole. Nella maggior parte le nostre reazioni sono dettate dall’abitudine e sono messe in moto dai nostri istinti e dalle circostanze esterne …
Leggi Tutto

folla

di J. FLOYD WILLIAMS   –  I primi cristiani che fidavano interamente nella potenza dello Spirito Santo videro risultati meravigliosi e furono invincibili. L’idolatria fu frantumata; i templi pagani si svuotarono; moltiplicate centinaia e migliaia di persone si convertirono a Cristo. Nel breve lasso di pochi mesi l’onda della vittoria raggiunse Roma, tanto che finalmente nelle corti imperiali di Cesare vi erano di quelli che erano fedeli al …
Leggi Tutto

FAVORITI NELL'AMATO SUO FIGLIO.

Efesini 1:6  –   i.  –  A volte ci capita di avere l’imbarazzo della scelta. E’ come se trovandoci davanti  ad uno scrigno pieno di perle o pietre preziose dovessimo sceglierne una tra le tante….!  La lettera agli Efesini è come quello scrigno: solo in questi primi sei versi dobbiamo fare uno sforzo per scegliere una delle tante perle che contiene;  scegliamo il verso sei, e in particolare le parole: favoriti …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti