Meditazione del giorno: Venite a me voi tutti…

di Giovanni Rostagno   –   Venite a me voi tutti che siete travagliati ed aggravati, ed io vi darò riposo.  Matteo 11 : 28.   –   Non c’è dolore umano che non sia stato accolto da Gesù e non abbia attinto dalle sue labbra purissime una parola di sollievo. Il pianto dei bambini, il lamento dei poveri e degli oppressi, il grido degli orfani e delle vedove, tutte le voci, tutte le espressioni dell’infinita sciagura umana — hanno trovato nel suo cuore l’eco più profonda. Se egli poteva dire nella certezza della sua vocazione divina: « Venite a me, voi tutti che siete travagliati ed aggravati » — era perché sapeva che tutti avrebbero ottenuto dalla sua parola dal suo sguardo, dal semplice contatto delle sue mani il balsamo d’una consolazione divina… Oh, sì, quand’egli parlava della sua pace, della beatitudine dell’anima, della fiducia nel buon Padre Celeste, tutti i cuori si aprivano; e tutti i volti si trasfiguravano quand’egli cantava, come nessun profeta aveva saputo cantare mai, il cantico delle speranze eterne.

Voi tutti…   Anche noi, dunque, ciascuno di noi, oggi, in questo momento, qualunque sia la piaga che ci rode il cuore, qualunque il pianto che ci brucia gli occhi. Vi è una cosa che è più profonda della nostra angoscia: è il tesoro della grazia e della pietà di Cristo. Ricordiamoci, però, che la sua consolazione il Cristo la promette soprattutto a quelli che piangono bensì, ma sui loro peccati, sulla loro incredulità, sulla loro debolezza morale; e non la cercano unicamente nella sua parola, ma nel suo martirio e nella sua croce. Ricordiamoci che il travaglio ed il peso che dobbiamo sentire, sono il travaglio d’una coscienza che soffre dinanzi alle esigenze della santità, ed il peso d’un cuore che geme sotto il carico della colpa.

Con quel travaglio e con quel carico, veniamo a te, o Gesù, per estinguere la sete che abbiamo del tuo riposo, e la sete che tu hai della nostra salvezza.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Grandi inni: Just as I am - (Così qual sono).

Questo famoso inno è stato composto da Charlotte Elliott.  Fin dalla sua giovane età Charlotte era consapevole della sua natura peccaminosa e della sua incapacità a resistere alle lusinghe del peccato. Crescendo, Charlotte si sentiva sempre più indegna della grazia di Dio e insufficiente  di fronte a un Dio perfetto e giusto. Chiese aiuto a molti pastori, i quali la consigliavano di pregare di più, di studiare la …
Leggi Tutto

Dai nostri culti  - Predicazione 8 Maggio 2016

Pastore Agostino Masdea: OGNI IDOLO CADRA’ DAVANTI A DIO. (1 Samuele 5) …
Leggi Tutto

Come incontrare Gesù

              Sermone di Roberto Bracco – Marco 2:1-12 “Come incontrare Gesù”.  1 Alcuni giorni dopo, egli entrò di nuovo in Capernaum e si venne a sapere che egli si trovava in casa; 2 e subito si radunò tanta gente da non trovare più posto neppure davanti alla porta; ed egli annunziava loro la parola. 3 Allora vennero da lui alcuni a presentargli un paralitico, portato da …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Il mio amore è sparso nel tuo cuore per mezzo del mio Spirito

L’amore di Dio è stato sparso nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato. Romani 5:5  –   La foto della promessa di oggi è stata scattata a Niagara Falls. Visto che ho la fortuna di vivere a 15 miglia da questa grande meraviglia della natura, è facile per me andare lì ogni volta che lo desidero. L’immensa quantità di acqua che forma sia …
Leggi Tutto

Chiamata al ministerio della Guarigione Divina

  La testimonianza personale di John G. Lake dalla sua chiamata al ministerio della Guarigione Divina sarà, ne siamo certi, di grande benedizione per i visitatori del sito. Il suo ministerio apostolico svolto dal 1908 al 1913, nel sud dell’Africa, fu certamente uno dei più potenti ministeri dai giorni della Chiesa primitiva. Egli ritornò in seguito a Spokane, nello Stato di Washington, dove 100.000 guarigioni furono registrate in …
Leggi Tutto

Uganda: il padre di un martire racconta il proprio cammino di fede

UGANDA  –   William Masolo, padre di Francis Namokubalu (un credente ex-musulmano ucciso a causa della sua fede), ci testimonia del risultato della campagna di lettere organizzata da Porte Aperte, che ha permesso alla sua famiglia di rimanere salda e unita nonostante la perdita del figlio. William ha inoltre condiviso con noi il suo personale cammino di fede. La storia della conversione di William risale agli inizi degli …
Leggi Tutto

BEATI I MORTI...

di Roberto Bracco   –   E udii una voce dal cielo che diceva: «Scrivi: beati i morti che da ora innanzi muoiono nel Signore. Sì, dice lo Spirito, essi si riposano dalle loro fatiche perché le loro opere li seguono».  (Apocalisse 14: 13) Questa parola ci vieta di “essere contristati” come coloro che vivono senza una speranza nel cuore. La tradizione umana e la liturgia ecclesiastica hanno dedicato il mese di novembre …
Leggi Tutto

LA VITA  DI  ADONIRAM  JUDSON

di T.W. ENGSTROM  –  In tutti gli annali delle Missioni, la storia di Adoniram e Anna Judson, missionari-pionieri dell’India, sta come mirabile testimonianza del modo in cui Dio può operare attraverso vite che si dedicano completamente al Suo servizio. La loro fortezza, la fede in Dio e lo spirito di perseveranza saranno di stimolo e di ispirazione a coloro che hanno seguito e seguiranno le loro orme, come …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti