di E. M. BOUNDS   –  Dio può operare meraviglie se può avere l’uomo adatto. Gli uomini possono operare meraviglie se possono lasciarsi guidare da Dio. L’investitura totale ad opera dello Spirito, che capovolse il mondo di allora, sarebbe di enorme utilità in questi tempi recenti. La Chiesa ha una necessità estrema di uomini che possano agitare potentemente le cose per Dio e le cui rivoluzioni cambiano l’intero aspetto delle cose. La Chiesa non è mai stata priva di questi uomini; essi ne adornano la storia; costituiscono il miracolo permanente della sua divinità; il loro esempio e la loro storia sono di costante ispirazione e benedizione. Dovremmo fare oggetto delle nostre preghiere un aumento del loro numero e potenza.  Ciò che è stato fatto in campo spirituale può ripetersi ed esser fatto anche meglio. Era questo il pensiero di Cristo. Egli disse: «In verità, in verità vi dico che chi crede in me farà anch’egli le opere che faccio io; e ne farà di maggiori, perché io me ne vado al Padre».

Il passato non ha esaurito le possibilità né la necessità di fare grandi cose per Dio. La chiesa che dipende dal suo passato storico per operare i suoi miracoli di potenza e di grazia è una chiesa decaduta.  Dio vuole uomini eletti,  uomini nei quali per mezzo di una severa crocifissione di se stessi siano stati annullati l’io ed il mondo, in maniera tanto completa da aver distrutto ogni speranza e desiderio di rinascita, uomini che a causa di questo fallimento e di questa crocifissione dell’io hanno rivolto a Dio dei cuori resi perfetti.

Preghiamo ardentemente perché le promesse fatte da Dio circa la risposta alle preghiere possano realizzarsi in forma più che completa.