Meditazione del giorno: Simile a noi

di Hudson Taylor  –   “Egli doveva perciò essere in ogni cosa reso simile ai fratelli, perché potesse essere un misericordioso e fedele sommo sacerdote nelle cose che riguardano Dio, per fare l’espiazione dei peccati del popolo.” (Ebrei 2:17).   Se il nostro Signore fosse venuto sulla terra nella forma di un angelo di luce, egli avrebbe senza dubbio suscitato più timore e più riverenza, e avrebbe raccolto insieme moltitudini ancora più grandi intorno al Suo ministero. Ma per salvare l’uomo si è fatto uomo, non come un uomo, ma vero uomo. Nel linguaggio, nei costumi, in tutto senza peccare, si è fatto uno con coloro che voleva beneficiare. Se fosse nato nobile romano, piuttosto che Ebreo, sarebbe stato, forse, meno amato, ma avrebbe suscitato per se un certo tipo di rispetto maggiore, e in tal modo si sarebbe risparmiato molti degli oltraggi a cui fu sottoposto.

Questo, tuttavia, non era il suo obiettivo; Egli si spogliò di se stesso. Sicuramente nessun discepolo del mite e umile Gesù potrà arrivare alla conclusione che è “al di sotto della dignità di un missionario cristiano” potersi identificare con la povera gente, nella speranza di vederli purificati, santificati e giustificati nel nome del Signore Gesù, e per lo Spirito del nostro Dio!

Dobbiamo piuttosto essere seguaci di Colui che “sapendo che il Padre gli aveva dato tutto nelle mani, e che egli era proceduto da Dio e a Dio ritornava, si alzò dalla cena e depose le sue vesti; poi, preso un asciugatoio, se lo cinse. Dopo aver messo dell’acqua in una bacinella, cominciò a lavare i piedi dei discepoli e ad asciugarli con l’asciugatoio di cui era cinto. (Giovanni 13:3-5)

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: Il Sangue di Gesù
    In Devotional
    di David Wilkerson   –   La maggior parte dei cristiani sa che il sangue di Gesù è stato sparso per noi. Quando Cristo alzò il calice nell’ultima cena, disse: “Questo calice è il nuovo patto nel mio sangue, che è sparso per voi” (Luca 22:20). Commemoriamo il Suo sacrificio ogni volta che facciamo la santa cena. Ma questo è il limite della conoscenza della maggior parte dei cristiani sul sangue di Gesù. Sappiamo soltanto del sangue già sparso, e non di quello che viene ancora sparso. Il primo riferimento biblico allo spargimento di sangue si trova in Esodo 12:22. Agli israeliti fu comandato di prendere un ramoscello di issopo (una [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • TUTTI GLI OSTACOLI AL RISVEGLIO NELLA CHIESA SONO DOVUTI AL PECCATO
    di JONATHAN GOFORTH  –  Missionario Presbiteriano in Manciuria e in Cina 1888-1935.   Al ritorno in Cina nell’autunno del 1901, dopo essermi ripreso dagli effetti sconvolgenti della rivolta dei Boxer, (La Rivolta dei Boxer fu una ribellione sollevata in Cina da un grande numero di organizzazioni cinesi popolari, contro l’influenza straniera colonialista. N.d.t.) cominciai a sperimentare una crescente insoddisfazione per i risultati del mio lavoro missionario. Nei primi anni pionieristici incoraggiavo me stesso con la certezza che un tempo di semina precede sempre un tempo di raccolta, ed ero, quindi, contento di persistere in quell’apparentemente futile lotta. Ma tredici anni erano passati e il raccolto sembrava più lontano che mai. Ero sicuro che ci fosse qualcosa di […]
  • Il vero risveglio
    di Charles H. Spurgeon – Messaggio di Charles H. Spurgeon ai suoi predicatori Come possiamo attenderci di ricevere una benedizione se siamo pigri nel richiederla? Come possiamo aspettarci una nuova Pentecoste se non c’incontriamo mai in un medesimo luogo per cercare il Signore? Fratelli, non vedremo mai un grande cambiamento, un marcato progresso spirituale nelle nostre chiese finché la riunione di preghiera non occuperà un posto primario nella considerazione dei cristiani. Ora che siamo convenuti in questo luogo, come pregheremo? Non permettiamo che la preghiera degeneri nel formalismo altrimenti diventeremo morti mentre crediamo di vivere. […]
  • I falsi profeti all’opera oggi
      di ROBERT J. WELLS   –  In Matteo 7:15, è scritto: «Guardatevi dai falsi profeti i quali vengono a voi in vesti da pecore, ma dentro sono lupi rapaci».  Ci sono solo due vie lungo le quali gli uomini possono viaggiare: la via larga che conduce alla distruzione e la stretta via che conduce alla vita. Questo affermò Gesù Cristo, il vero profeta di Dio, il quale fece la più urgente ammonizione che si possa trovare nella Bibbia: «Entrate attraverso la porta stretta … perché stretta è la porta e angusta la via che mena alla vita, e pochi sono quelli che la trovano». Gesù sapeva che questo suo principio avrebbe suscitato nei secoli tempestosi a venire le più terribili controversie. Affinché i suoi seguaci fedeli non rimanessero senza guida Gesù li ammonì: «Guardatevi dai falsi […]
  • IL RITORNO DI GESÙ CRISTO
    Dopo la prima venuta di Cristo come messia sofferente, attendiamo la seconda venuta di Cristo come messia glorioso e potente. Questo straordinario evento s’approssima sempre di più. Prepariamoci! Più sorprendente delle scene della Pentecoste — Più potente della caduta di Gerusalemme — Più significante dello Spirito che risiede in noi — Più meraviglioso della conversione di un peccatore — Più desiderato della nostra partenza per il Cielo — Il Ritorno di Cristo sarà Letterale, Visibile, Fisico!! « E dette queste cose, mentre essi guardavano, […]
  • IL POTENTE MI HA FATTO GRANDI COSE
    di Agostino Masdea   –   E Maria disse: »L’anima mia magnifica il Signore, e lo spirito mio esulta in Dio, mio Salvatore, perché egli ha avuto riguardo alla bassezza della sua serva, poiché ecco d’ora in poi tutte le generazioni mi proclameranno beata, perché il Potente mi ha fatto cose grandi, e Santo è il suo nome! (Luca 1: 46-49) Sono parole meravigliose. Se queste parole non fossero state riportate mancherebbe alla scrittura una delle pagine più belle. Sono parole espresse con semplicità da una giovane ragazza ebrea, una semplice ragazza che fu scelta da Dio per un compito importante, particolare e glorioso. Ci sono ruoli, doni, ministeri che Dio assegna agli uomini e che si trasmettono da una generazione all’altra, da un uomo ad un altro uomo che […]
  • sermone domenica 31 marzo 2013
    […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti