Meditazione del giorno: CEDERE

di  Chuck Lind  –   Una delle cose che ammiro di Gesù è il modo in cui Egli ha ceduto agli altri. Egli non ha mai compromesso la giustizia, eppure notate come spesso ha ceduto. Lo ha fatto con le autorità del paese. Ha ceduto a Roma, quando lo hanno condannato a morte. E’ stato costantemente arrendevole con la stoltezza dei discepoli, mostrando la sua pazienza con loro. Ed Egli è sempre stato arreso al Padre, dando la sua vita sulla croce. “… Non la mia volontà, ma la Tua volontà sia fatta” (Luca 22:42).

Cedere non significa che il tuo modo è sbagliato e che l’altra persona è nel giusto. Stai solo dicendo: io ti amo e sono disposto a fare le cose a modo tuo. Penso che cedere è davvero un segno di maturità. Si tratta di uno degli aspetti più grandi di altruismo che una persona può avere. “Ma la sapienza che viene dall’alto prima di tutto è pura, poi pacifica, mite, docile…” (Giacomo 3:17).

Cedendo agli altri stai dicendo che non hai niente da dimostrare e non stai cercando di promuovere te stesso. Paolo dice che Gesù “svuotò se stesso” (Filippesi 2:7). Questo è quello che facciamo quando cediamo ad altri. Naturalmente questo non significa mai compromesso morale , o disobbedienza a Dio. Significa rinunciare ai tuoi desideri e ai tuoi diritti in favore di quelli degli altri.

Io non sono perfetto in questo, ma sto cercando sempre più di cedere. E una cosa meravigliosa cedere agli altri, perché mette a morte l’aspetto di noi stessi che odiamo di più: l’egocentrismo. Ho cominciato a trovare una nuova libertà nel cedere agli altri nelle piccole cose, e spero di renderlo sempre più uno stile di vita.

Permettetemi di incoraggiarvi a provare di cedere agli altri. Penso che vi piacerà. Gesù ha detto che ciò che tu stai facendo quando cedi è trovare la vita. “Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la sua vita per causa mia, la troverà” (Matteo 16:25).

In questo periodo dell’anno può essere molto stressante cercare di compiere tutte le cose che pensiamo devono essere fatte, a modo nostro e nel tempo nostro . E un buon momento dell’anno per mettere in pratica il cedere. Credo che renderebbe le vostre vacanze più calme e glorificherete il Signore di più. E ogni volta che in voi vedete un segno di RESA … lasciate come un promemoria per ricordarvi a praticare il cedere tutti i giorni.
Dio vi benedica,

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Sermone di Roberto Bracco: Una Sposa Negligente

ROBERTO BRACCO: “Una Sposa Negligente” – Cantico dei cantici 5:2-6 – ”  Io dormivo, ma il mio cuore vegliava. Sento la voce del mio amico che bussa e dice: «Aprimi, sorella mia, amica mia, colomba mia, o mia perfetta! Poiché il mio capo è coperto di rugiada e le mie chiome sono piene di gocce della notte». Io mi sono tolta la gonna; come me la rimetterei ancora? Mi …
Leggi Tutto

SODOMA NON AVEVA LA BIBBIA

9 Dicembre 2012  –  di Leonard Ravenhill   –   Ho spesso pensato ultimamente ad una frase pronunciata dal noto predicatore Jonathan Edwards, che tanto influsso ha avuto sul risveglio spirituale. Per descrivere la giustizia divina, che è puntata verso il nostro cuore come una freccia aguzza, egli dice: “Tutto ciò che ci meritiamo è un Dio adirato che ci guarda da lontano senza rivelarci nulla e senza aiutarci” …
Leggi Tutto

QUESTIONE DI SOVRANITA'

di  A. W. TOZER  –  Se Dio governa il Suo universo secondo le Sue leggi sovrane, come può l’uomo avere il libero arbitrio? E se non può esercitare il libero arbitrio, come può essere considerato responsabile per la sua condotta? Non è forse un semplice burattino, le cui azioni sono stabilite da un Dio “dietro le scene” che muove i fili come Gli piace? Il tentativo di rispondere …
Leggi Tutto

Sermone Domenica 3 Febbraio 2013

Agostino Masdea:  LA CASA COSTRUITA DALLA GRAZIA (Ebrei 10:32-39;11:1-6) …
Leggi Tutto

FINO A QUANDO?

 di George O. Wood  – (Sovraintendente Generale delle Asseblees of God – USA)   –  SALM0 13  –  Una giovane credente si trovò ad attraversare un periodo di dure prove tale da far vacillare la sua fede. Una sorella matura la consolò dicendole: “Dio è fedele e non permetterà che siate tentati al di là delle vostre forze” (1 Cor. 10:13). “Vedi”, le disse questa sorella cercando di incoraggiarla, …
Leggi Tutto

Ehi Dio! Ci sei?

di Frank Foglio  –  Bellissima testimonianza di una famiglia italiana emigrata in America   –  Era 1925 la mia famiglia; la famiglia Foglio, italiani emigrati in America del nord in Pennsylvania, ci trasferimmo dalla nostra abitazione in una grande fattoria, con novantacinque acri con una grande casa colonica. Un giorno, papà fece una proposta a un uomo di colore, un certo Slim Hopper. Che se avrebbe arato la nostra terra …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

coro

ADORAZIONE COL CANTO

Istruzioni su come cantare  in chiesa - dal grande predicatore del XVIII secolo John Wesley Perché questa parte del culto di adorazione sia più gradita a Dio, così come più utile ...
Leggi Tutto
CONFUSI SULL’ADORAZIONE

CONFUSI SULL’ADORAZIONE

di  A. W. Tozer      -     Conoscere veramente Gesù Cristo come Salvatore e Signore significa amarLo e adorarLo! Come popolo di Dio, siamo così spesso confusi che potremmo essere ...
Leggi Tutto
LA RISCOPERTA DELLO SPIRITO

LA RISCOPERTA DELLO SPIRITO

di JIM CYMBALA  -  Non mi aspettavo che lo Spirito Santo si unisse a me per pranzo, eppure è esattamente ciò che accadde.  Mia moglie Carol era fuori città, così ...
Leggi Tutto
UNA PERSONA CHE DOVRESTI CONOSCERE

UNA PERSONA CHE DOVRESTI CONOSCERE

di R.A. Torrey  -  Prima di poter capire correttamente l’opera dello Spirito Santo, bisogna conoscere lo Spirito Santo stesso. Una frequente sorgente di errori e di fanatismo, circa l’opera dello ...
Leggi Tutto
EMOZIONI ARTIFICIALI

EMOZIONI ARTIFICIALI

Qualche tempo fa un amico che guida la musica nella sua chiesa mi ha detto che il suo pastore chiedeva che le loro riunioni di culto fossero più emozionanti. Il dizionario ...
Leggi Tutto
Meditazione del giorno: Servite l'Eterno con gioia

Meditazione del giorno: Servite l’Eterno con gioia

di C.H. Spurgeon -  SERVITE L'ETERNO CON GIOIA - Salmo 100:2  - Gioire nel servizio del Signore è un segno d'appartenenza. Quelli che servono Dio con un volto triste, perché trovano che ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti