meditazione del giorno: L’opera dello Spirito Santo

Cymbala

di JIM CYMBALA   –   “La lettera uccide, ma lo Spirito vivifica” (2 Corinzi 3:6). Se allo Spirito Santo non viene data un’apertura tra noi, se la Sua opera non è accettata, se abbiamo paura di quello che potrebbe fare, non ci rimane niente altro che la morte. Lo ammetto, gli estremisti hanno fatto cose fanatiche in nome dello Spirito Santo, che hanno spaventato molti sinceri cristiani. Incontri cao­tici dove accadevano cose sciocche, e una mancanza di rispetto per Dio, hanno spinto molti a preferire un insegnamento tranquillo, ordinato. Ma questa è soltanto un’altra tattica del nemico per farci buttare via il bambi­no con l’acqua sporca. La tendenza di Satana è sempre quella di spin­gerci verso un estremo o l’altro: torpore o fanatismo.

Gordon D. Fee, uno studioso del Nuovo Testamento di tradizione pen­tecostale, ha detto riguardo all’adorazione collettiva: “Dovreste realmen­te avere questo incredibile senso d’indegnità: “Io non appartengo real­mente a questo luogo”, abbinato al senso opposto di gioia totale: “È tutto per grazia, perciò appartengo davvero a questo luogo”. Ciò che mi distur­ba in una certa tradizione pentecostale e carismatica è la gioia senza il rispetto, senza timore riverenziale”. Ma in molte chiese evangeliche tra­dizionali, aggiunge Fee, non c’è né “rispetto né gioia”.

L’antico detto è vero: se hai soltanto la Parola, ti inaridisci. Se hai soltanto lo Spirito, esplodi. Ma se hai entrambi, cresci.
Non dobbiamo soccombere alla paura dello Spirito Santo. Più di duecento anni fa, William Law dichiarò schiettamente che la chiesa del suo tempo era “nella stessa apostasia che caratterizzava la nazione ebraica… Gli Ebrei rifiutavano Colui che era la sostanza e l’adempimento di tutto quello che veniva insegnato nella loro legge e nei loro profeti. La chiesa cristiana è in una condizione di decadenza per lo stesso rifiu­to dello Spirito Santo”. Egli disse, inoltre, che come gli Ebrei rifiutava­no Gesù e citavano le Scritture per dimostrare la loro opinione, “così i capi della chiesa oggi respingono la dimostrazione e la potenza dello Spirito Santo in nome della sana dottrina”. Che cosa direbbe quell’in­glese se oggi fosse vivo?

 

Fonte: “VENTO NUOVO, FUOCO NUOVO” Edizioni PUBLIELIM Milano –  www.publielim.org

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Amare Dio con tutto il cuore.

di Agostino Masdea   –  Marco 12:28-34   –  Fin dal giorno che siamo nati di nuovo, continuiamo ad essere  meravigliati ed affascinati dall’amore di Dio. Come Suoi figli sappiamo che Egli ci invita alla Sua presenza perché ci ama e perché vuole essere amato da noi. Il Suo desiderio per ogn’uno di noi è che possiamo “crescere nella grazia e nella conoscenza del Suo Figliuolo Gesù Cristo” …
Leggi Tutto

COME LEW WALLACE INCONTRO' CRISTO SCRIVENDO BEN HUR.

Lew Wallace, l’autore del best-seller “Ben Hur”, da cui fu tratto il famoso film di Charles Heston fu un avvocato prima, poi senatore e infine generale nell’esercito americano.  Ma la sua fama la ottenne scrivendo il romanzo “BEN HUR”, che aveva cominciato a scrivere per screditare il cristianesimo. Ma… Avevo appena terminato di leggere «Ben Hur» ; il libro giaceva ancora aperto sul tavolo, quando l’autore, Lew Wallace, entrò …
Leggi Tutto

Dio Opera Attraverso Le Chiese.

 di  VANCE HAVNER Gesù Cristo affidò a comunità locali il compito li continuare la Sua opera. Nell’ultimo capitolo delle età della Chiesa, Egli sta ancora parlando a definite comunità in vari luoghi. Sarebbe un grande giorno per le nostre chiese se esse fossero persuase ad interrompere ciò che stanno facendo per ascoltare l’ultimo messaggio del Signore per esse. Ripetutamente Egli fece questa esortazione: “Chi ha orecchio ascolti ciò che …
Leggi Tutto

Pace e Sicurezza

Un messaggio profetico di David Wilkerson –  “Quando diranno: «Pace e sicurezza», allora una rovina improvvisa verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno. Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, così che quel giorno abbia a sorprendervi come un ladro” (1 Tess. 5:3 – 4). Proprio in questo momento il mondo è in subbuglio e la gente si chiede: “Stiamo vedendo il ripetersi …
Leggi Tutto

BALSAMO DI GALAAD

 di LILIAN B. YEOMANS Tanto tempo fa, su una collina solitaria, tre croci, le vedo ancor! Tanto tempo fa il Salvatore disse, mentre chinava il Suo capo morente: «Tutto è compiuto». Balsamo di Galaad, guarisci le mie ferite, rendimi  interamente sano e forte, Tu sei la Medicina che io prendo, e subito la mia salute irrompe: «Tutto è compiuto».  Geremia 8:22: «Non c’è balsamo in Galaad? Non c’è laggiù nessun medico?» Che …
Leggi Tutto

UNA PROMESSA PER OGGI: Se perseveri nel fare la mia volontà, riceverai ciò che ti ho promesso.

Avete infatti bisogno di perseveranza affinché, fatta la volontà di Dio, otteniate ciò che vi è stato promesso. Ebrei 10:36  –  La versione della Bibbia King James dice che abbiamo “bisogno di pazienza”, la Bibbia NLT dice che abbiamo bisogno di “paziente perseveranza”. La Bibbia NIV dice che “dobbiamo perseverare”. In Ebrei 12: 1-2, siamo chiamati a correre la gara che ci viene proposta. Alla luce dell’eternità, potrebbe …
Leggi Tutto

LA BIBBIA

Strappata, condannata, bruciata. Odiata, disprezzata, maledetta. Messa in dubbio, guardata con sospetto, criticata. Condannata dagli atei. Schernita dagli empi. Esagerata dai fanatici. Capita ed interpretata male. Oggetto d’infamia e frenesia. Negata nella sua ispirazione divina. EPPURE VIVE Vive – come una lampada per i nostri piedi. Vive – come una luce per i nostri sentieri. Vive – come la porta per il cielo. Vive – come normativa nella …
Leggi Tutto

CRISTIANI INFUOCATI

di Agostino Masdea  –  Ci sono molte figure nella Parola che rappresentano lo Spirito Santo: l’olio, il vento, la colomba, il fuoco. A Pentecoste, due di questi simboli, il fuoco e il vento si sono manifestati contemporaneamente, e fu quel tipo di battesimo che segnò una nuova era, perché segnò la nascita della chiesa di Gesù Cristo. Ed è stato quel fuoco, quel battesimo, che ha trasformato quei discepoli …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti