MEDITAZIONE DEL GIORNO: ATTENZIONE ALL’ORGOGLIO

di F.B. Meyer   –   Affinché il cuor suo non si elevi.  (Deuteronomio 17:20)   –   Attenzione all’orgoglio! A causa del peccato gli angeli caddero. Se caddero loro per causa del peccato, quando più potrebbe accadere a noi! Quando un uomo umile assume una posizione influente e di comando viene fortemente tentato ad usare arroganza e ad inorgoglirsi. L’adulazione che riceve da ogni lato rende difficile continuare a vivere con umiltà e modestia. Una volta che l’orgoglio entra non fa altro che chiudere il cuore a Dio. L’uomo orgoglioso moltiplica a se stesso carri e cavalli, con l’intenzione di rendere ancora più salda la sua posizione; ma così facendo non fa altro che escludere l’aiuto dell’Altissimo. E’, dunque, necessario, che I nostri cuori non si inorgogliscano!

        Un suggerimento correttivo è prima di tutto quello di meditare la parola di Dio. Al verso 18 leggiamo che il re doveva scrivere di suo pugno un libro e meditarlo tutti i giorni della sua vita; ciò lo avrebbe mantenuto umile nel tempo. La Bibbia analizza il nostro cuore; come uno specchio che rivela un uomo a se stesso. Essa da una eccezionale visione della grandezza e della santità di Dio, che a confronto il più grande stato umano è paragonabile ad un formicaio. La Bibbia ci assicura che riceveremo ogni cosa come un dono della grazia di Dio. “Dov´è dunque il vanto? Esso è escluso. Per quale legge? Delle opere? ” No, ma per la grazia di Dio che ci da la salvezza e non perché lo meritiamo.
Possa Dio renderci umili e che la nostra umiltà sia trasparente, inconscia, come quella di un piccolo fanciullo. Acquieta la tua anima, amato figlio di Dio, come un bambino svezzato; e assicurati di attingere umiltà dal sincero latte della parola.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Promessa per oggi: La mia Parola non tornerà a me a vuoto.

Come infatti la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza avere annaffiato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, in modo da dare il seme al seminatore e pane da mangiare, 11 così sarà la mia parola, uscita dalla mia bocca: essa non ritornerà a me a vuoto, senza avere compiuto ciò che desidero e realizzato pienamente ciò per cui l’ho mandata. (Isaia 55:10-11) …
Leggi Tutto

ARMONIA SPIRITUALE

di Agostino Masdea   –  “Rendete perfetta la mia gioia, avendo uno stesso modo di pensare, uno stesso amore, un solo accordo…” (Filippesi 2.2)  –   Questa richiesta di Paolo ai credenti di Filippi ci parla di armonia.  Che parola straordinaria… armonia! Ci parla di bellezza, di equilibrio, di gradevolezza.  E’ una parola legata alla musica: E’ una consonanza di voci o strumenti musicali che produca una sensazione piacevole, …
Leggi Tutto

IL FUTURO DI ISRAELE

Sebbene questo articolo sia stato pubblicato 12 anni fa dalla rivista “Ethos”, alla luce degli ultimi avvenimenti in Israele, il soggetto trattato è attuale più che mai .   di Siegfried Schlieter  –  Tentativo di analisi di testi profetici e affermazioni politiche del presente.  Gli avvenimenti in e intorno ad Israele suscitano la domanda: Israele, così come lo conosciamo e lo vediamo agire oggi, è identificabile con l’Israele descritto …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: C'è una corona che aspetta coloro che amano Mio Figlio.

Per il resto, mi è riservata la corona di giustizia che il Signore, il giusto giudice, mi assegnerà in quel giorno, e non solo a me, ma anche a tutti quelli che hanno amato la sua apparizione. (2 Timoteo 4:8) Quando l’apostolo Paolo scrive questa lettera a Timoteo, che era spiritualmente suo figlio, è ormai prossimo alla fine della sua vita. Egli proclama con forza che c’è una …
Leggi Tutto

GIUSTO IN TEMPO!

di OSWALD J. SMITH  –  Al principio del mio ministerio, ebbi una esperienza che mi fece rendere conto, in una maniera come non mi era mai accaduto prima, della serietà della mia chiamata. Accadde all’improvviso e posso ancora ricordare la chiamata telefonica che mi fece alzare dalla mia indifferenza e correre al capezzale di uno dei miei parrocchiani. – Potreste venire a vedere una donna inferma? – E’’ …
Leggi Tutto

CONVERSIONE E CORAGGIO DEL VECCHIO  ZI PEPPE

Uno spaccato di testimonianza del clima religioso nell’immediato dopoguerra. La semplicità di un anziano credente vs. la prosopopea e la teologia di un vescovo cattolico.    (Da una lettera di un pastore battista, di Schiavi d’Abruzzo, a Stefano Testa, un ministro di Los Angeles, California.) Caro fratello Testa, il miglior lavoro in Italia viene fatto dai fratelli pentecostali. Essi prendono di mira una persona e non la lasciano …
Leggi Tutto

L'AMORE DI CRISTO CHE SOPRAVANZA OGNI CONOSCENZA

di Dwight L. MOODY – “E conoscere l’ amore di Cristo che sopravanza ogni conoscenza?. (Efesi 3:19). Se potessi soltanto fare intendere agli uomini il vero senso delle parole dell’apostolo Giovanni “Dio è amore” prenderei questo solo testo e andrei su e giù per il mondo proclamando questa gloriosa verità. Convincere un uomo che voi l?amate, significa esservi cattivato il suo cuore. Se noi riuscissimo a convincere gli …
Leggi Tutto

CROCIFISSI CON CRISTO

di George D. Watson  –  La Bibbia mette spesso in rilievo l’infinita debolezza morale degli uomini. Perfino gli uomini migliori e validi strumenti della provvidenza di Dio vengono a volta presentati nella Scrittura come esseri deboli e soggetti al peccato: Abramo disse di essere »polvere e cenere«; Isaia disse che noi periamo come una foglia; Giobbe a momenti aveva orrore di se stesso e lo stesso Apostolo Paolo …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti