MEDITAZIONE DEL GIORNO: ATTENZIONE ALL’ORGOGLIO

di F.B. Meyer   –   Affinché il cuor suo non si elevi.  (Deuteronomio 17:20)   –   Attenzione all’orgoglio! A causa del peccato gli angeli caddero. Se caddero loro per causa del peccato, quando più potrebbe accadere a noi! Quando un uomo umile assume una posizione influente e di comando viene fortemente tentato ad usare arroganza e ad inorgoglirsi. L’adulazione che riceve da ogni lato rende difficile continuare a vivere con umiltà e modestia. Una volta che l’orgoglio entra non fa altro che chiudere il cuore a Dio. L’uomo orgoglioso moltiplica a se stesso carri e cavalli, con l’intenzione di rendere ancora più salda la sua posizione; ma così facendo non fa altro che escludere l’aiuto dell’Altissimo. E’, dunque, necessario, che I nostri cuori non si inorgogliscano!

        Un suggerimento correttivo è prima di tutto quello di meditare la parola di Dio. Al verso 18 leggiamo che il re doveva scrivere di suo pugno un libro e meditarlo tutti i giorni della sua vita; ciò lo avrebbe mantenuto umile nel tempo. La Bibbia analizza il nostro cuore; come uno specchio che rivela un uomo a se stesso. Essa da una eccezionale visione della grandezza e della santità di Dio, che a confronto il più grande stato umano è paragonabile ad un formicaio. La Bibbia ci assicura che riceveremo ogni cosa come un dono della grazia di Dio. “Dov´è dunque il vanto? Esso è escluso. Per quale legge? Delle opere? ” No, ma per la grazia di Dio che ci da la salvezza e non perché lo meritiamo.
Possa Dio renderci umili e che la nostra umiltà sia trasparente, inconscia, come quella di un piccolo fanciullo. Acquieta la tua anima, amato figlio di Dio, come un bambino svezzato; e assicurati di attingere umiltà dal sincero latte della parola.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

RISVEGLIO ARTIFICIALE

” hai nome di vivere, eppure sei morto… (Apocalisse 3:1) Quante volte nel corso dei secoli le severe parole pronunziate dallo Spirito per la Chiesa di Sardi, hanno riacquistato il loro sapore di attualità, proprio applicate a quei movimenti che hanno spento il fuoco di Dio …
Leggi Tutto

IL VALORE DI UNA DOMANDA

Il risveglio spirituale ha sempre avuto inizio dal momento che uno o più credenti si sono domandati se la loro vita cristiana era realmente in regola con Dio. Fino a tanto che i figliuoli di Dio vivono senza farsi questa domanda il risveglio non si può manifestare. Anzi coloro che lasciano trascorrere i giorni nell’indifferenza, sono condannati ad impoverire ogni giorno di più nella grazia del Signore. Se …
Leggi Tutto

L’AMORE PERFETTO CACCIA VIA LA PAURA.

di FILIPPO WILES  –  «Perché avete paura, o gente di poca fede?» In un mare burrascoso ove le onde infuriate dal vento coprivano la barca, sembra una domanda ingiusta ed illogica. Che altro potevano fare quegli uomini terrorizzati se non gridare? Eppure Colui che domanda non provoca inutilmente perché Egli è amore. Come i discepoli, così tutte le persone, compresi i credenti, talvolta sono schiavi della paura. C’è …
Leggi Tutto

Heavy Metal satanista, redento da Cristo.

Se c’era un uomo che apparentemente sembrava irrecuperabile, Kirk Martin è la personificazione di quell’uomo. Pieno di violenza e di odio – dopo aver fatto un patto con il diavolo – solo Dio poteva trovare il modo e la strategia per tirarlo fuori  da quell’ abisso infernale.  “Ho sempre pensato che Dio poteva amare alcune persone, ma non me!” dice Martin. Era il quarto figlio adottivo di una cara …
Leggi Tutto

Roberto Bracco - Sermone

​ Sermone di Roberto Bracco – Isaia 40:1-11 “Una Parola di Consolazione” …
Leggi Tutto

MATRIMONIO PROFETICO (Ruth cap. 4)

– Abbiamo visto nella meditazione  precedente come Naomi consigliò Ruth per ottenere il suo diritto ad esser riscattata, come prescriveva la legge di Mosè. Abbiamo visto come Ruth si presentò nell’aia di Boaz, e abbiamo applicato questa figura alla chiesa che deve prepararsi ad incontrare il Suo Sposo, il Suo Redentore, Cristo il Signore. – Oggi vedremo come i piani di Dio si compiono meravigliosamente e finalmente questa …
Leggi Tutto

Come Dio ci guida.

di  FRANCIS W. DIXON  –  «I passi dell’uomo dabbene con diretti dall’Eterno ed egli gradisce le vie di lui. Se cade, non è però atterrato, perché l’Eterno lo sostiene per la mano». (Salmo 37:23-24).  Per quanto m’è possibile ricordare, il Salmo 37 è stato sempre uno dei miei brani favoriti delle Scritture, e in particolare i versi 23 e 24. La ragione di ciò è che quand’ero bambino …
Leggi Tutto

IO SO CHE IL MIO REDENTORE VIVE

di Agostino Masdea   –   Ma io so che il mio Redentore, vive e che alla fine si leverà sulla terra. Dopo che questa mia pelle sarà distrutta, nella mia carne vedrò Dio. Lo vedrò io stesso; i miei occhi lo contempleranno, e non un altro. Il mio cuore si strugge dentro di me. (Giobbe 19:25-27) – Giobbe, un uomo provato, in estrema difficoltà, prigioniero della sofferenza. a. – Il libro di Giobbe …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti