Meditazione del giorno: LA CHIESA CHIESA

di A.W. TOZER  –   La chiesa dovrebbe essere un sana vigna feconda che porta onore a Cristo, una chiesa secondo il cuore di Cristo per cui Egli possa guardare al travaglio della Sua anima ed essere soddisfatto. Tra le persone dovrebbe esserci una bella semplicità e un amore cristiano radioso e quindi dovrebbe essere impossibile trovare pettegoli e chiacchieroni. Ci dovrebbe essere un sentimento di umile riverenza e un’atmosfera di gioiosa informalità, dove ognuno stimi gli altri più di se stesso, dove tutti sono disposti a servire, ma nessuno sgomita per servire. Un candore infantile senza doppiezza o disonestà dovrebbe caratterizzare la chiesa, e la presenza di Cristo dovrebbe essere avvertita, e la fragranza delle Sue vesti profumare per la Sua amata. Le preghiere dovrebbero essere regolarmente esaudite da non pensarci più. Sarebbe normale, perché Dio è Dio, e noi siamo il Suo popolo. E i miracoli, quando necessario, non dovrebbero essere una cosa rara. È irragionevole e non auspicabile, alla luce della Scrittura, aspettarsi questo da una chiesa? . . . E’ impossibile? C’è qualcosa di impossibile con Dio? C’è qualcosa di impossibile lì dove c’è il Signore Gesù Cristo? E’ ciò non scritturale? No! L’unica cosa che non  è scritturale di questa visione è che non ha raggiunto ancora lo standard della Scrittura. Gli standard  scritturali sono ancora elevati.

Se tu puoi dire: “No, non è irragionevole, non è indesiderabile e nemmeno impossibile”, allora tu stai dicendo di credere in questo. Se credi in questo, se desideri diventare la chiesa che potrebbe dare inizio a  questa riforma, a questo cambiamento verso il meglio, questa riconquista dell’antica potenza di Dio nelle anime delle persone, allora ci deve essere una radicale rottura psicologica con il predominante modo religioso di pensare .

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

IL CRISTIANESIMO È ESPERIENZA

di Roberto Bracco   –   I demolitori più tenaci del cristianesimo sono coloro che lo accettano senza penetrarlo. Quando il cristianesimo è vissuto superficialmente non è vissuto affatto ed anzi è oltraggiato e rovinato.  Il cristianesimo non si può rovinare e demolire in senso assoluto, ma si può offendere attraverso una testimonianza insincera e perciò coloro che si dichiarano cristiani, ma vivono soltanto alla superficie del cristianesimo possono essere definiti, …
Leggi Tutto

LA COSTANZA NELLA FEDE

di T. A. SPARKS   –  Poi Elia disse ad Acab: «Risali, mangia e bevi, poiché già si ode un rumore di grande pioggia». Acab risalì per mangiare e bere; ma Elia salì in vetta al Carmelo; e, gettatosi a terra, si mise la faccia tra le ginocchia, e disse al suo servo: «Ora va’ su, e guarda dalla parte del mare!» Quegli andò su, guardò, e disse: …
Leggi Tutto

RISVEGLIO O APOSTASIA?

di Agostino Masdea   –  Carissimi, avendo un gran desiderio di scrivervi della nostra comune salvezza, mi sono trovato costretto a farlo per esortarvi a combattere strenuamente per la fede, che è stata trasmessa ai santi una volta per sempre. (Giuda 3)  –   Stiamo vivendo un tempo estremamente difficile. La decadenza morale della società è in escalation continua. Siamo continuamente turbati dall’indecente spettacolo che questo mondo quotidianamente ci offre. Il …
Leggi Tutto

SANSONE: FORZA E DEBOLEZZA

di H. CARTER  –  La storia di Sansone, l’uomo forte consacrato a Dio, contiene un insegnamento utile a tutti. È il racconto di un israelita così forte che poteva portare sulle spalle le porte della città di Gaza, ed anche così debole che fu vinto dalle astuzie di una donna.  Leggendo la sua storia, ci si meraviglia ad un tempo sia della sua forza che della sua debolezza. Quando …
Leggi Tutto

NON SIAMO PROTESTANTI

Il 10 dicembre 1520 Martin Lutero, l’impetuoso agostiniano che ha legato il proprio nome a quel movimento di riforma religiosa che rappresenta l’avvenimento più sensazionale dello infuocato XVI secolo, bruciava pubblicamente la bolla papale che decretava la sua scomunica e protestava così, nel modo più audace contro la chiesa di Roma …
Leggi Tutto

PIÙ VOLENTIERI AL MERCATO CHE NEL SANTUARIO

di Vance Havner  –  «A chi assomiglierò io questa generazione? Ella è simile ai fanciulli seduti nelle piazze che gridano ai loro compagni e dicono: Vi abbiamo suonato il flauto e voi non avete ballato» (Matteo 11:16,17). Oggi molti cristiani giocano alla religione. Essi si trovano perfettamente a loro agio in questo mondo: vivono serenamente, comprano, vendono, acquistano, guadagnano; la loro mente è tutta dedita ai profitti e …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: Ti amo come un padre ama i suoi figli

“Come un padre è pietoso verso i suoi figli, così è pietoso l’Eterno verso quelli che lo temono.” (Salmo 103:13)  –  Il punto di questa promessa è che Dio Padre ci ama proprio come un padre amorevole ama e ha compassione per i suoi figli. Sono del continuo meravigliato delle analogie che trovo in tutta la Bibbia dove Dio vuole che noi sappiamo che Lui è veramente un Padre …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti