Meditazione del giorno: LA CHIESA CHIESA

di A.W. TOZER  –   La chiesa dovrebbe essere un sana vigna feconda che porta onore a Cristo, una chiesa secondo il cuore di Cristo per cui Egli possa guardare al travaglio della Sua anima ed essere soddisfatto. Tra le persone dovrebbe esserci una bella semplicità e un amore cristiano radioso e quindi dovrebbe essere impossibile trovare pettegoli e chiacchieroni. Ci dovrebbe essere un sentimento di umile riverenza e un’atmosfera di gioiosa informalità, dove ognuno stimi gli altri più di se stesso, dove tutti sono disposti a servire, ma nessuno sgomita per servire. Un candore infantile senza doppiezza o disonestà dovrebbe caratterizzare la chiesa, e la presenza di Cristo dovrebbe essere avvertita, e la fragranza delle Sue vesti profumare per la Sua amata. Le preghiere dovrebbero essere regolarmente esaudite da non pensarci più. Sarebbe normale, perché Dio è Dio, e noi siamo il Suo popolo. E i miracoli, quando necessario, non dovrebbero essere una cosa rara. È irragionevole e non auspicabile, alla luce della Scrittura, aspettarsi questo da una chiesa? . . . E’ impossibile? C’è qualcosa di impossibile con Dio? C’è qualcosa di impossibile lì dove c’è il Signore Gesù Cristo? E’ ciò non scritturale? No! L’unica cosa che non  è scritturale di questa visione è che non ha raggiunto ancora lo standard della Scrittura. Gli standard  scritturali sono ancora elevati.

Se tu puoi dire: “No, non è irragionevole, non è indesiderabile e nemmeno impossibile”, allora tu stai dicendo di credere in questo. Se credi in questo, se desideri diventare la chiesa che potrebbe dare inizio a  questa riforma, a questo cambiamento verso il meglio, questa riconquista dell’antica potenza di Dio nelle anime delle persone, allora ci deve essere una radicale rottura psicologica con il predominante modo religioso di pensare .

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Una promessa per oggi: Niente sarà impossibile per chi ha una fede anche piccola

E Gesù disse loro: «… io vi dico in verità che, se avete fede quanto un granel di senape, direte a questo monte: “Spostati da qui a là”, ed esso si sposterà; e niente vi sarà impossibile. (Matt. 17:20) In questa promessa, Gesù ci dice che, anche se la nostra fede è piccola come un granello di senape, siamo in grado di dire ad una montagna di spostarsi e …
Leggi Tutto

Mike 2012-09-07--359-N

BREVE MESSAGGIO DI EVANGELIZZAZIONE del pastore AGOSTINO MASDEA  -Predicato nella chiesa di Via Anacapri, Domenica  21 Aprile 1996 – Durata 12′
Leggi Tutto

Una Promessa per te: "TI PRESERVERÒ DA OGNI CADUTA FINO A QUANDO SARAI FELICEMENTE NELLA MIA PRESENZA."

“Or a colui che può salvaguardarvi da ogni caduta e farvi comparire davanti alla sua gloria irreprensibili e con grande gioia, all’unico Dio sapiente, il nostro Salvatore, sia gloria, grandezza, dominio e potestà, da ora e per tutte le età. Amen.  (Giuda 24-25) Un giorno, ognuno che ha invocato il nome del Signore starà davanti alla Sua presenza. La promessa di oggi ci incoraggia che in quel giorno …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: NON ESSERE TRISTE, PERCHÉ LA MIA GIOIA È LA TUA FORZA.

Poi Neemia disse loro: «Andate, mangiate cibi grassi e bevete bevande dolci, e mandate delle porzioni a quelli che non hanno preparato nulla per loro; perché questo giorno è consacrato al nostro Signore; non siate tristi; perché la gioia del SIGNORE è la vostra forza». Neemia 8:10 In questo brano della Scrittura, Israele era riunito per ascoltare la Parola di Dio. Sembra fosse un momento molto intenso e tutte …
Leggi Tutto

LA POTENZA DELLO SPIRITO SANTO

Il Risveglio della Pentecoste è la risposta di Dio ai bisogni degli ultimi giorni. Noi viviamo in giorni di grande potenza : potenza politica, meccanica, nucleare e potenza demoniaca. La violenza s’accresce ogni giorno nel mondo. La potenza dello Spirito Santo è per noi, essa ci appartiene. Sta a noi che abbiamo ricevuto il battesimo dello Spirito Santo di utilizzare questa potenza di Dio, fino al suo pieno …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: La mia Parola non tornerà a me a vuoto.

Come infatti la pioggia e la neve scendono dal cielo e non vi ritornano senza avere annaffiato la terra, senza averla fecondata e fatta germogliare, in modo da dare il seme al seminatore e pane da mangiare, 11 così sarà la mia parola, uscita dalla mia bocca: essa non ritornerà a me a vuoto, senza avere compiuto ciò che desidero e realizzato pienamente ciò per cui l’ho mandata. (Isaia 55:10-11) …
Leggi Tutto

Sermone Domenica 3 Febbraio 2013

Agostino Masdea:  LA CASA COSTRUITA DALLA GRAZIA (Ebrei 10:32-39;11:1-6) …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti