Meditazione del giorno: “I tuoi peccati ti sono rimessi”

di GIOVANNI ROSTAGNO  –   Gesù disse al paralitico: “Figliuolo, sta’ dì buon animo, i tuoi peccati ti sono rimessi”. Matteo 9:2.  –  Ve l’immaginate lo stupore del paralitico e dei suoi amici? Avevano domandato a Gesù una grazia ed egli ne concede loro un’altra; avevano domandato a Gesù una grazia temporale, ed egli ne concede una spirituale; avevano domandato a Gesù la guarigione del corpo, ed egli concede all’infermo quella dell’anima.
Ciò vuol dire che nel Vangelo ed in Cristo dobbiamo cercare innanzi tutto i beni dello spirito. Gli altri hanno la loro importanza e possono diventare oggetto delle nostre preghiere; ma alla religione e a Dio dobbiamo chiedere specialmente i beni spirituali. Anche se avessimo delle invidiabili energie intellettuali e fisiche, anche se fossimo esenti da qualsiasi infermità, anche se possedessimo delle colossali ricchezze, l’anima continuerebbe tuttavia a far salire al cielo il suo grido… Anzi, quel grido si farebbe più acuto; poiché nei beni temporali, l’anima trova assai più delusione che non appagamento. L’anima ha bisogno d’essere consolata, fortificata, rigenerata, perdonata ; e noi dobbiamo prima di tutto domandare al Signore una risposta a quelle aspirazioni supreme.
D’altronde i beni spirituali chiesti con fede ci saranno sempre concessi ; non sempre gli altri. Vi sono nel mondo c in noi le inevitabili conseguenze del peccato; vi sono il male fisico, la sofferenza, la morte; vi sono, e non è possibile che non vi siano.
Quello che dobbiamo chiedere soprattutto è la forza, la rassegnazione, la speranza, la pace, e il dono di glorificare Dio nelle nostre prove. Non domandiamo a Dio di allontanare da noi ogni dolore: il dolore ha sempre accompagnato il peccato, e finché ci sarà peccato ci sarà dolore: è giusto. Ma domandiamo a Dio di concederci il senso del dolore, l’innalzamento dell’anima nel dolore, un’intelligenza più profonda di quel che sia la missione del dolore, e la felicità nella certezza che in Paradiso, dove non vi sarà più il peccato, non vi sarà più il dolore.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

SERMONE PREDICATO DAL PASTORE AGOSTINO MASDEA nella Chiesa A.D.I. di S. Benedetto del Tronto Domenica 24 Maggio 2015 E noi tutti, contemplando a faccia scoperta come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella stessa immagine di gloria in gloria, come per lo Spirito del Signore. (2 Corinzi 3:18) Di gloria in gloria: vuol dire che se guardiamo a Gesù, più stiamo nella Sua presenza, come nel riflesso …
Leggi Tutto

This is my King!

Sebbene in rete ci sono infinite versioni di questo video, ci sentiamo di riproporlo perché è un messaggio straordinario che ogni volta che lo si ascolta suscita emozioni meravigliose e si rimane toccati dalla grandezza del nostro Re! “This is my King”… Questo è il mio Re. IL pastore nero S.M. Lockridge parla per sei minuti, in questo famoso sermone, di ciò che Gesù, il nostro Re è …
Leggi Tutto

La tua parola mi ristora

di N.A. WOYCHUK  –  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere la nostra vita più bella, di quanto tutti i libri di letteratura messi assieme possano contenere”. Il poeta Samuel Coleridge notò: “Nella Bibbia vi sono più cose che mi riguardano, di quanto io non abbia mai trovato in …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: NON ESSERE TRISTE, PERCHÉ LA MIA GIOIA È LA TUA FORZA.

Poi Neemia disse loro: «Andate, mangiate cibi grassi e bevete bevande dolci, e mandate delle porzioni a quelli che non hanno preparato nulla per loro; perché questo giorno è consacrato al nostro Signore; non siate tristi; perché la gioia del SIGNORE è la vostra forza». Neemia 8:10 In questo brano della Scrittura, Israele era riunito per ascoltare la Parola di Dio. Sembra fosse un momento molto intenso e tutte …
Leggi Tutto

SE DIO NON OPERA CI STIAMO SFORZANDO INVANO

di  Stephen Witmer  –  Riuscire a capire la relazione tra la sovranità di Dio e la responsabilità umana è sempre stata una questione di semplice ricerca intellettuale per me – solo un sorprendente puzzle d’idee filosofiche. Ma adesso non lo è più.  Il frutto amaro della pigrizia, dell’ansia e dell’orgoglio si sono intrufolati nella mia vita ogni volta che sono caduto in questo equivoco e dall’altra parte della …
Leggi Tutto

IL SANGUE DI GESÙ CRISTO: COSA DICE LA SCRITTURA

di M.R.De Haan  –  E’ molto importante e anche interessante osservare ciò che dicono le Sacre Scritture riguardo al sangue di Gesù: È un sangue innocente. Perfino Giuda Iscariota lo riconobbe dopo aver tradito Cristo (Matteo 27,4). Viene descritto come “sangue prezioso” (1 Pietro 1,19) a causa dell’enorme prezzo che Gesù dovette pagare per la nostra redenzione. Il sangue di Cristo è stato il prezzo pagato per la …
Leggi Tutto

pentecost

 di Andrew Murray  –   “Giovanni rese testimonianza, dicendo: «Ho visto lo Spirito scendere dal cielo come una colomba e fermarsi su di lui. Io non lo conoscevo, ma colui che mi ha mandato a battezzare in acqua, mi ha detto: “Colui sul quale vedrai lo Spirito scendere e fermarsi, è quello che battezza con lo Spirito Santo e col fuoco!” Giovanni 1:32-33.  –  La predicazione di Giovanni Battista …
Leggi Tutto

35-Vance_Havner

di Vance Havner  –  Mentre il tuo servo era occupato qua e là, quell’uomo sparì (1 Re 20:40).  L’uomo in questa storia ricevette un incarico da portare avanti, ma si dimostrò infedele, non perché oziò o perché si addormentò, ma perché era troppo occupato. La pigrizia può essere opera del diavolo, ma lo è anche l’essere tanto occupati se ciò fa si che le cose ci sfuggano di mano …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti