Meditazione del giorno: Azione e Reazione

di A.B. SIMPSON  – “Umiliatevi dunque sotto la potente mano di Dio, affinché egli v’innalzi al tempo opportuno.” (1° Pietro 5:6).  – L’opposizione è essenziale per un vero equilibrio di forze. La forza centripeta e la forza centrifuga agiscono in opposizione tra di loro e mantengono il nostro pianeta nella sua orbita. L’una spinge verso l’interno e l’altra verso l’esterno, in un moto di azione e reazione, e la terra invece di schizzare via nello spazio in un percorso di desolazione e distruzione, persegue la sua costante orbita intorno al sole.

Così Dio guida la nostra vita. Non basta avere una forza imperiosa – abbiamo altrettanto bisogno di una forza di contrapposizione, e perci? Egli permette difficili prove nella nostra vita, tentazioni e difficoltà, cose che sembrano essere contro di noi, ma che in realtà spianano la nostra via e rendono stabile il nostro cammino.

RingraziamoLo per entrambi, prendiamo sia i pesi come anche le ali, e così divinamente sospinti, proseguiamo con fede e pazienza nella nostra alta e celeste vocazione.

Signore, aiutami ad imparare la tua somma volontà da tutto ciò che mi accadrà in questo giorno. Signore, aiutami oggi a sottomettermi sotto la Tua mano benedetta, che tu possa compiere in me la Tua opera e la Tua somma volontà.

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: VINCERE
    In Devotional
    di BOB GASS  –  “…correte in modo da riportare il premio”. (1 Corinzi 9:24)  –   Ai tempi dell’impero Romano, gli atleti indossavano unicamente un semplice perizoma, sufficiente a cingere i loro fianchi così  da non essere, in alcun modo, d’impedimento alla loro corsa. Riferendosi a questo, Paolo così scrive: “Non sapete che coloro i quali corrono nello stadio corrono tutti, ma uno solo ottiene il premio? Correte in modo da riportarlo. Chiunque fa l’atleta è temperato in ogni cosa; e quelli lo fanno per ricevere una corona corruttibile; ma noi, per una incorruttibile, lo quindi corro così; non in modo [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • IL RE RITORNA
    di Agostino Masdea   –  «Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti, allora sappiate che la sua devastazione è vicina. Allora quelli che sono in Giudea, fuggano sui monti; e quelli che sono in città, se ne allontanino; e quelli che sono nella campagna non entrino nella città. Perché quelli sono giorni di vendetta, affinché si adempia tutto quello che è stato scritto…. Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle; sulla terra, angoscia delle nazioni, spaventate dal rimbombo del mare e delle onde; gli uomini verranno meno per la paurosa attesa di quello che starà per accadere al mondo; poiché le potenze dei cieli saranno scrollate.Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire sulle nuvole con potenza e gloria grande. Ma quando queste cose cominceranno ad […]
  • NON TRASCURARE LA TUA SALVEZZA
    Perciò bisogna che ci atteniamo maggiormente alle cose udite, che talora non finiamo fuori strada. Se infatti la parola pronunziata per mezzo degli angeli fu ferma e ogni trasgressione e disubbidienza ricevette una giusta retribuzione, come scamperemo noi, se trascuriamo una così grande salvezza? (Ebrei 2:1-3)  –  di Agostino Masdea  –  Più studio l’epistola agli Ebrei e più me ne innamoro. È un’epistola che esalta Cristo e la sua superiorità sopra ogni altra persona, realtà o cosa. Comincia col dirci che Dio ha parlato a noi tramite Suo Figlio, perciò dobbiamo ascoltare attentamente le Sue parole per non sviarci, e finire fuori strada. Il concetto espresso dal grande interrogativo del verso tre, lo troviamo anche in Ebrei 12:25. Guardate di non rifiutare colui che parla, […]
  • CHIESI A DIO
    Chiesi a Dio la forza Per compiere qualcosa; fui reso debole per ubbidire umilmente. Chiesi a Dio la salute per fare cose maggiori; ricevetti infermità per fare cose migliori. Chiesi la ricchezza per diventare felice; Ricevetti povertà per acquistare sapienza. Chiesi la potenza per essere onorato dagli uomini; Ricevetti debolezza per riconoscere la mia dipendenza da Dio. Chiesi ogni cosa per godere la vita; ricevetti la vita per godere ogni cosa. Non ricevetti nulla di quello che chiesi, ma tutto quello che speravo. Invece delle mie richieste presentate in preghiera, furono esaudite le mie preghiere non espresse. […]
  • Pastore AGOSTINO MASDEA – IL NOSTRO FONDAMENTO (Salmo 11:3)
    PREDICAZIONE DOMENICA 16 GIUGNO 2013 […]
  • BALSAMO DI GALAAD
     di LILIAN B. YEOMANS Tanto tempo fa, su una collina solitaria, tre croci, le vedo ancor! Tanto tempo fa il Salvatore disse, mentre chinava il Suo capo morente: «Tutto è compiuto». Balsamo di Galaad, guarisci le mie ferite, rendimi  interamente sano e forte, Tu sei la Medicina che io prendo, e subito la mia salute irrompe: «Tutto è compiuto».  Geremia 8:22: «Non c’è balsamo in Galaad? Non c’è laggiù nessun medico?» Che vi sia invece balsamo in Galaad, e che vi sia un Medico, è chiaramente implicito, perché il profeta continua chiedendo: «Perché dunque la piaga della figlia del mio popolo non è stata medicata?» Nel capitolo 46 di Geremia, il secondo verso, per la stessa profezia, la figlia d’Egitto, è esortata a salire a Galaad e prendere il balsamo, e le si assicura che è cosa vana per […]
  • LA DISCIPLINA NELLA CHIESA. (Ebrei 12:1-14)
    Leggi più severe sono invocate da tutti nella società di oggi.  Le regole sono necessarie in una nazione, in una comunità, in un qualsiasi circolo di persone. Dove mancano le leggi e le regole regna il caos e l’anarchia. Il problema è che ogni categoria invoca “severità” per tutte le altre categorie meno che per se stessa. Morale della favola: ognuno tira l’acqua al suo mulino. Si, tutti invocano severità e disciplina, ma verso gli altri e non verso se stessi. E così gli uomini hanno una costante necessità di cambiare continuamente le loro leggi. Non è così però per la Chiesa. La chiesa non è governata da leggi e principi umani, ma dalla Parola di Dio. La nostra unica regola di fede, la nostra unica fonte per determinare la nostra condotta è la parola divina. Ma […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti