Meditazione del giorno: Una seconda opportunità.

di MAX LUCADO – E’ così breve da non notarlo. Solo due parole. So che ho letto quel passaggio un centinaio di volte. Ma non ci ho mai fatto caso. E non voglio perderlo di nuovo. E’ così l’ho evidenziato in giallo e sottolineato in rosso. Potreste anche voi fare lo stesso. Guardate in Marco, capitolo 16. Tenete la matita pronta e godetevi questo gioiello nel verso sette (di questo che si tratta). Il versetto recita così: “Ma andate, dite ai suoi discepoli e a Pietro che Egli vi precede in Galilea. L’avete notato? Leggetelo di nuovo. (Questa volta ho messo le parole in corsivo.) “Ma andate, dite ai suoi discepoli e a Pietro che Egli vi precede in Galilea.”

Ora ditemi se questo non è un tesoro nascosto. Se posso parafrasare le parole: “Non state qui, ma andate a dire ai discepoli,” una pausa, poi un sorriso, soprattutto ditelo a Pietro, che Egli vi precede in Galilea.”

E’ come se tutto il cielo aveva visto la caduta di Pietro ed è come se tutto il cielo lo voglia aiutare a rialzarsi. “Assicuratevi di dire a Pietro che non è rimasto fuori. Ditegli che una caduta non è un fallimento.”

Wow! Non c’è da stupirsi se lo chiamano il Vangelo della seconda opportunità.

Chi è addentrato in queste cose dice che il Vangelo di Marco è l’insieme delle note trascritte e il dettato dei pensieri di Pietro. Se questo è vero, allora fu lo stesso Pietro ad inserire queste due parole! E se queste sono davvero le sue parole, non posso fare a meno di immaginare che il vecchio pescatore ebbe un groppo alla gola e dovette trattenere una lacrima quando arrivò a questo punto della storia.

Non capita tutti i giorni che si ottiene una seconda possibilità. Pietro lo sapeva. La volta successiva che vide Gesù, era così eccitato che ha appena indossato i suoi calzoni prima di gettarsi nelle acque fredde del mare di Galilea. E’ questo è bastato, così dicono, a determinare questo Galileo a portare il Vangelo della seconda possibilità nei luoghi più remoti. Se vi siete mai chiesti cosa potrebbe portare un uomo ad essere disposto alla crocefissione a testa in giù, forse ora lo sapete.

Non capita tutti i giorni di trovare qualcuno che vi dia una seconda possibilità, tanto meno qualcuno che vi dia una seconda possibilità ogni giorno.

Ma in Gesù, Pietro le ha trovato entrambe.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

CASA TUA!

di FILIPPO WILES   –   Quanti sermoni il lettore avrà ascol­tato sulla parola che Gesù rivolse a Zaccheo: «Scendi presto, perché oggi debbo albergare in casa tua».  Credo di non sbagliarmi quando di­co che l’interpretazione data a queste parole è, nella maggioranza dei casi, spirituale, cioè una interpretazione fi­gurativa, essendo la casa  paragonata alla nostra vita. Poche sono le volte quando sono prese alla lettera. Ebbene il messaggio che …
Leggi Tutto

Jim Cymbala  -  1 Dicembre 2011

Giovedì 1 Dicembre 2011  –  JIM CYMBALA – Pastore BROOKLYN  TABERNACLE – N.Y …
Leggi Tutto

Il viaggio spirituale dell'attore Steve McQueen

Si dice fosse in grado di recitare anche con la nuca, non necessitava di dialoghi o fronzoli, perché la sua sola presenza incombeva in modo straordinario ad ogni fotogramma. Anche se recitava insieme agli attori più belli dello show business, Steve riusciva a metterli in ombra semplicemente venendo inquadrato dalla telecamera. I suoi penetranti occhi azzurri erano incastonati in una viso rude ma affascinante che raramente faceva trasparire forti …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: I MIEI ANGELI SONO ACCAMPATI INTORNO A COLORO CHE MI TEMONO.

Ci sono molti riferimenti nella Bibbia che parlano di angeli e del loro rapporto con il popolo di Dio. Nel Salmo 91:11 leggiamo che Dio comanda ai suoi angeli di prendersi cura di noi. In Ebrei 1:14 angeli sono chiamati “spiriti servitori” per ministrare coloro che sono “eredi della salvezza”. Nella promessa di oggi dal Salmo 34: 7, leggiamo che “l’Angelo del Signore si accampa intorno a coloro che lo temono …
Leggi Tutto

IL RUOLO DELLA BIBBIA NELLA CHIESA (e nella vita del credente)

La Bibbia non è una collezione di scritti umani, o solo un capolavoro letterario. Non possiamo accogliere nemmeno la teoria che la Bibbia “contiene” la Parola di Dio, ma affermiamo e crediamo che la Bibbia è l’infallibile, ispirata ed efficace Parola di Dio. Abraham Lincoln un giorno disse: “io credo che la Bibbia sia il miglior dono che Dio abbia fatto agli uomini. LA PAROLA NEL MINISTERIO DI CRISTO …
Leggi Tutto

Da  D. L. Moody a Billy Graham. Tutto iniziò in un negozio di scarpe...

UNA STORIA SIGNIFICATIVA.  –  Un sabato qualsiasi a Boston, circa 150 anni fa, un tranquillo insegnante di scuola domenicale di  nome Edward Kimball si prese un giorno libero per andare a trovare ogni ragazzo della sua classe. Voleva essere certo che ciascuno avesse ricevuto Cristo. Uno dei suoi studenti lavorava come apprendista nel negozio di scarpe dello zio. Kimball entrò nel negozio ed andò nel magazzino sul retro, …
Leggi Tutto

NEL CUORE DEI GIOVANI

di BILLY GRAHAM –  Uno dei racconti più belli che ci ha dato la letteratura è quello di Isacco e di Rebecca contenuto nelle Sacre Scritture. Pochi ammettono che la Bibbia sia un libro per i giovani, ricco di episodi idilliaci! Questa storia si svolge in un antico paese, in mezzo a un popolo di costumi particolari, ma Dio, tramite, essa, ha molte cose da insegnarci oggi. Si …
Leggi Tutto

UN UOMO SPIRITUALE: SIMEONE

di Roberto Bracco –  Luca 2:25-35  –   La figura di Simeone, il vegliardo in attesa della consolazione d’Israele, è una delle più luminose della Bibbia e può essere presa in simbolo della vera spiritualità. Purtroppo nel seno della cristianità il termine spiritualità non possiede sempre il significato che gli viene attribuito dalla Scrittura e perciò è utile considerare l’esempio di un uomo che può illuminarci intorno a questo …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti