Meditazione del giorno: TUTTE LE COSE COOPERANO PER IL BENE

di CHUCK LIND     –    Uno dei miei versetti preferiti è Romani 8:28, Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno.”  Nel corso degli anni questo verso mi è stato di grande conforto e man mano che passano gli anni e vado avanti nella fede, acquista sempre più significato. Nello stesso tempo, per molti anni per me è stato un verso abbastanza confuso, e ho visto delle persone rifiutarlo quando l’ho loro citato nei momenti di dolore, come un “modo di parlare di Dio” . Non hanno visto niente di buono venir fuori dagli eventi che stavano vivendo. Ci sono un paio di cose che ho dovuto imparare su questo versetto prima che potessi accettarlo pienamente.

Ciò che ho dovuto imparare per primo è che “tutte le cose” significa tutte le cose. Io pensavo che  avesse significato solo per le cose che  mi accadono dall’esterno, non quando io ho fatto in modo che  accadessero. Mi chiedevo cosa potesse venire fuori di buono quando peccavo. Ed ho scoperto che in quelle circostanze imparavo a confessare,  pentirmi e odiare il peccato. Sono stati bei periodi di crescita. Questa non è una scusa per peccare. Questo è solo per dire che,  anche da  ciò che ci accade possiamo imparare molto attraverso l’esperienza. Proprio come Pietro, quando peccò e rinnegò Gesù, imparò così tanto da quella esperienza che non fu mai più sfiorato dal pensiero di rifarlo. Divenne un grande uomo di Dio, attraverso questo fallimento. Noi tutti diventiamo uomini e donne di Dio più grandi per le lezioni che impariamo dai nostri fallimenti. Il bene può venire anche attraverso il fallimento.

In secondo luogo, ho dovuto imparare qual’era il bene che Dio stava cercando di realizzare nella mia vita. Come cristiano giovane ho pensato in modo egoistico. Ho pensato che  il “bene” consistesse nel fatto che la mia vita dovesse essere in qualche modo migliore o più felice in ogni circostanza. In realtà, ho cominciato a pensare che avevo il diritto che tutto ciò che accadeva intorno a me operasse in mio favore. Quanto ero lontano dalla verità! Vedete, il bene di cui Dio parla si trova nel verso successivo. Romani 8:29 dice: “Perché quelli che ha preconosciuti, li ha anche predestinati ad essere conformi all’immagine del Figlio suo, affinché egli sia il primogenito tra molti fratelli.” Il bene che Dio vuole realizzare è trasformarci ad  immagine di Gesù. Guardate ciò che Gesù dovette passare.  Passò attraverso la croce prima di risorgere dalla morte. La sofferenza precede la gioia. Mi resi conto che Dio può venire a noi tramite situazioni molto difficili. In realtà, il bene può essere la molta sofferenza e la difficoltà che essa comporta. Perché è  la molta sofferenza stessa che permette a Dio di plasmare il mio carattere in conformità a quello di Gesù.

Vedo tanti perdere la fede nel Signore, perché non pensano che Dio si dia da fare per loro, e che le cose non cooperano per il loro bene. Ma cooperano al bene se solo guardi al vero scopo di Dio. Puoi fidarti di Lui. E, se ti rivolgi a Lui, Egli non solo sarà la tua forza e il tuo conforto, ma ti renderà più simile a Gesù. E non è questo ciò che noi, come cristiani desideriamo?

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: La sacralità delle opportunità
    In Devotional
    di  J. R. Miller  –  “Ricuperando il tempo perché i giorni sono malvagi” (Efesini 5:16). –  “Raccogliete i pezzi avanzati, perché niente si perda” (Giovanni 6:12). –  “Il tempo è ormai abbreviato” (1 Corinzi 7:29).  Il tempo è composto da minuti preziosi e non da minuti di poco conto che possiamo deliberatamente sprecare. Il Maestro disse l’uomo dovrà dare conto a Dio di ogni parola vana che uscirà dalla sua bocca.  E questo vale anche per i minuti e le ore spese per altrettante cose vane ed inutili. Sprechiamo tanto di quel tempo come se Related posts: Meditazione del giorno: Una seconda opportunità. Meditazione del [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • IL VERO GIUBILEO
    “Beato il popolo che conosce il grido di giubilo, o Eterno, perché esso camminerà alla luce del tuo volto.” (Salmo 89:15) Tra i tanti popoli della terra, ce n’è uno che conosce il ” grido del giubilo “. Questo popolo è composto da uomini e donne di tutte le nazioni, senza distinzione di razza, di etnia, di lingua, o di condizione sociale. E quel popolo di cui la Bibbia dice: ” beato quel popolo che il Signore ha scelto come sua eredità “. Che Egli chiama “popolo mio”, e del quale l’Apostolo Pietro afferma: “… un popolo acquistato da Dio, per proclamare le virtù di colui che vi ha chiamati dalle tenebre alla sua luce meravigliosa; ” (1 Pietro 2:9). Questo popolo non ha bisogno di date, di cerimonie ufficiali, o di […]
  • C’E’ SPERANZA PER LE NAZIONI E PER IL MONDO?
    di AGOSTINO MASDEA – Questo è un tempo di straordinario cambiamento. Come non mai prima. La storia dell’umanità è una storia di cambiamenti: demografici, tecnologici, religiosi, sociali, politici, economici. La differenza rispetto al passato è che oggi questi cambiamenti avvengono a velocità supersonica. Dal modo di vestire alle automobili, dalla musica all’arredamento della casa… tutto è in evoluzione, tutto procede speditamente.  Cambia anche il clima.   Tutto sembra   nuovo… ma da un altro punto di vista non c’è niente di nuovo sotto il sole. Perché dopo millenni l’uomo rimane lo stesso; il cuore dell’uomo è malvagio quanto lo era al tempo in cui Geremia lo descriveva così: Il cuore è ingannevole più di ogni altra cosa e insanabilmente malato; chi lo può conoscere?  L’uomo rimane […]
  • L’Ammirabile
    di BILLY SUNDAY    –   «Il Suo Nome sarà chiamato: L’Ammirabile».  Isaia 9:6  –   Anticamente ogni nome aveva un significato; ciò è ancora vero fra gl’india­ni e fra quei popoli che vivono tuttora in modo primitivo.  Ogni nome della Bibbia ha un signi­ficato, ed è di grande aiuto nella lettu­ra delle Scritture ricercare la definizio­ne propria di ogni nome. Vi sono nella Bibbia duecento cinquantasei nomi dati al Signore Gesù Cristo ; credo che ciò sia dovuto al fatto ch’Egli è infinitamente al di là di quel che qua­lunque nome possa esprimere. Fra tutti i nomi dati al Signore Gesù Cri­sto, è mia intenzione considerare breve­mente questo: «Il suo Nome sarà chia­mato: L’Ammirabile». Guardiamo fu­gacemente nella vita del nostro Signo­re per vedere se Egli fu verace al nome che […]
  • TRASFORMATI TRAMITE L’OPERA DI CRISTO
    di  JESSIE PENN LEWIS  –  “Poiché l’amore di Cristo ci costringe, essendo giunti alla conclusione che, se uno è morto per tutti, dunque tutti sono morti; e che egli è morto per tutti, affinché quelli che vivono, non vivano più d’ ora in avanti per sé stessi, ma per colui che è morto ed è risuscitato per loro. Perciò d’ ora in avanti noi non conosciamo nessuno secondo la carne; e anche se abbiamo conosciuto Cristo secondo la carne, ora però non lo conosciamo più così.” 2 Corinzi 5:14-16 Ci troviamo di fronte al risultato dell’opera di trasformazione del nostro “io” che sviluppa in noi dei punti di vista totalmente nuovi. Quando il nostro “io” viene crocifisso, la prospettiva delle cose concernenti la nostra vita viene […]
  • PAROLE E FATTI
    Ogni cristiano deve desiderare ardentemente l’approvazione di Dio e per conseguirla deve essere risolutamente disposto a rinunciare alla purtroppo ambita approvazione umana. Se questo sano desiderio non giganteggia nel cuore, la vita del fedele sarà sempre un susseguirsi di mezze misure o di compromessi che ostacoleranno ogni progresso spirituale e ogni conquista cristiana. […]
  • AMOR PROPRIO
      L’amor proprio è un incentivo efficace dell’azione e si possono enumerare intere moltitudini di uomini che hanno compiuto imprese eroiche o durature sotto lo stimolo di questo sentimento umano. Anche nel mondo religioso l’amor proprio ha il suo posto onorevole e riesce ad ispirare e promuovere le opere più gigantesche e le imprese più impegnative. Molti programmi missionari, molte attività assistenziali e moltissime opere comunitarie sono il risultato diretto di azioni suscitate dall’amor proprio. […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti