MEDITAZIONE DEL GIORNO: LAMPADE SPLENDENTI

fb_meyer

di F. B. MEYER  – “Affinché siate irreprensibili e integri, figli di Dio senza biasimo in mezzo ad una generazione ingiusta e perversa, fra la quale risplendete come luminari nel mondo, tenendo alta la parola della vita”. (Filippesi 2:15) –  “Lo spirito dell’uomo, dice l’uomo saggio, è la lampada del Signore.” (Proverbi 20:27). Per natura siamo come tante lampade spente o come tante candele. Lo stoppino è predisposto per la fiamma, ma rimane buio e freddo fino a quando non viene acceso, quindi anche noi siamo incapaci di emanare qualsiasi tipo di luce fino a quando la nostra natura non viene accesa dall’Eterna Natura di Colui che “è la luce e in Lui non v’è tenebra alcuna”. La candela della tua vita ha stata illuminata dal contatto con Cristo, il Sole della Giustizia?

Il nostro Signore dice: “Lasciate che la vostra luce risplenda davanti agli uomini.” Egli dimostra quanto è assurdo accendere una lampada e poi oscurare i suoi raggi ponendola sotto il moggio. Lo scopo dell’accensione è frustrato se la luce è coperta. Ah! come molti di noi mettiamo sotto il moggio la luce della nostra testimonianza per Dio – il moggio del linguaggio poco caritatevole! Del cattivo carattere! Di uno spirito scontento brontolone! Questo in modo sempre più evidente ci impedisce di risplendere davanti a un mondo che è nelle tenebre. Non è nostro compito di accendere la fiamma o rifornire l’olio. Tutto quello che dobbiamo fare è di mantenere le nostre lampade pulite e splendenti, guardandoci da tutto ciò che potrebbe impedire l’emanazione della luce dell’amore e della vita di Dio attraverso la nostra anima. Se stiamo attenti e vediamo che tutto ciò che potrebbe oscurare l’effetto della nostra testimonianza e macchiare la nostra influenza è lontano da noi, anche Cristo lo vedrà, e allora la nostra luce otterrà il massimo del Suo scopo.

In contrasto con il moggio c’è il candeliere. Il Padrone di Casa può metterti in un piccolo angolo buio, e in una posizione molto umile, ma qualche giorno, come Egli passerà, tu illuminerai i suoi passi ed Egli andrà avanti per cercare e salvare ciò che è perduto. Qual è la tua posizione? Il tuo posto nella società, nella casa, o in qualche azienda, fabbrica o scuola che sia – ovunque sia, non importa, finché la tua luce risplende, con costante e chiarezza, avvertirà e dirigerà uomini e donne nel sentiero della vita.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Dio vuole salvare il peccatore

di JACK HAYFORD  –  L’onestà verso Dio è una premessa indispen­sabile per una preghiera efficace. Se non ri­spettiamo questa premessa corriamo il rischio di finire nella trappola che Satana, il nostro nemico mortale, è sempre pronto a tenderci. Finiremo quindi per cadere in un circolo vi­zioso che renderà la nostra vita spirituale as­solutamente inefficiente. Se ci troviamo in questa situazione, ci chiederemo inevitabil­mente: »Come posso permettermi di pregare, …
Leggi Tutto

FUOCO CONSUMANTE

di – Jim Cymbala    –  Gesù non ha mai battezzato nessuno con acqua. Perché? Perché il battesimo che Lui avrebbe ministrato sarebbe stato il battesimo dello Spirito Santo e col fuoco (leggere Luca 3:16). Non confondete queste parole come a voler indicare due battesimi, uno con lo Spirito e uno col fuoco.  Al contrario, Luca stava usando l’immagine del fuoco come simbolo che rappresenta lo Spirito, per …
Leggi Tutto

LA PACE E’ POSSIBILE!

di J. F. Walvoord   –  Desideriamo la pace nel mondo.  Ai nostri giorni sono pochi i quesiti che ci inducono a meditare, certamente non tanto quanto la domanda: E’ possibile la pace? Questa domanda preoccupa non solo i cristiani ma anche gli aderenti ad altre religioni nel mondo ed ad altri tipi di fede, nonché coloro che si occupano di politica. Essa non si limita solo alla …
Leggi Tutto

Grandi inni: "What a Friend we have in Jesus"

QUALE AMICO IN CRISTO ABBIAMO –  di  Joseph Scriven (10 September 1819 – 10 August 1886) –  Joseph Scriven nacque nel 1819 a Dublino, Irlanda,  da genitori benestanti. Si laureò al Trinity College di Dublino.  Da giovane voleva seguire le orme del padre nella Royal Marine, ma la sua salute cagionevole non gli e lo permise.  All’età di venticinque anni, decise di lasciare il suo paese natale ed …
Leggi Tutto

Labbra che lodano

di R. Bryant Mitchell   “O Signore, apri le mie labbra, e la mia bocca proclamerà la tua lode.” (Salmo 51:15).  –  La lode è una cosa perenne. Davide disse: “Io benedirò il Signore in ogni tempo: la sua lode sarà sempre nella mia bocca” (Salmo 34:1). Nessuna notte può essere troppo buia quando hai con te la luce della lode. Nessuna prova può spezzare il tuo spirito quando …
Leggi Tutto

II battesimo nello Spirito Santo.

di DAVID PETTS     –    Il battesimo nello Spirito Santo è l’adempimento di una promessa fatta dal Signore Gesù ai discepoli, affinché essi ricevessero potenza per essere Suoi testimoni (Atti 1:4-8). La promessa fu adempiuta la prima volta il giorno della Pentecoste (Atti 2), successivamente in varie altre occasioni (Atti 8, 10, 19) in cui leggiamo che lo Spirito Santo scese sopra i seguaci di Gesù …
Leggi Tutto

VIVERE IL CRISTIANESIMO.

di ROBERTO BRACCO  –  Che cos’è il cristianesimo?  Questa domanda rappresenta una premessa indispensabile al soggetto che ci accingiamo a trattare. Il cristianesimo è la dottrina di Cristo nella sua attuazione pratica! La dottrina di Cristo, non bisogna dimenticare, non ha soltanto un aspetto morale ed un contenuto legale, ma anche, anzi soprattutto, un aspetto ideale; cioè la dottrina di Cristo non si esaurisce nell’insegnare a vivere puramente …
Leggi Tutto

Cos'è un vero risveglio?

di Reuben A. Torrey (1855 -1928 noto evangelista, insegnante e scrittore). Qual è un vero risveglio e quali sono le sue conseguenze? Un vero risveglio è un tempo in cui la vita si rinnova e in cui questo rinnovamento si espande. Questo è il significato della parola “risveglio” secondo la sua origine come pure secondo l’uso che ne viene fatto nel nostro tempo. Anche la parola ebraica corrispondente ha …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti