Meditazione del giorno: Ciò che viene dalla mano di Dio. –

di J. Hudson Taylor – “… il Signore ha dato e il Signore ha tolto; Benedetto sia il nome del Signore ” (Giobbe 1:21). – Il grande accusatore non trovando nessuna colpa nel carattere e nella vita di Giobbe, insinuò che tutto era frutto dell’egoismo. “E? forse per nulla che Giobbe teme Dio?” Infatti, era così, e satana lo sapeva bene! E questo vale per tutti. Non c’è nessun servizio che ripaga così bene come il servizio del nostro divino Maestro: non c’è né nessuno così regalmente ricompensato. Satana stava facendo un’affermazione vera, ma l’insinuazione – che era per l’interesse della ricompensa che Giobbe serviva Dio, non era vera. E per difendere il carattere di Giobbe, Dio concede a satana di provarlo.

E subito Satana mostra la malvagità del suo carattere portando una dopo l’altra, tragedie su quel devoto uomo di Dio. Ma Dio che permise la prova diede anche la grazia necessaria e Giobbe poté dire: “il Signore ha dato, e il Signore ha tolto; Benedetto sia il nome del Signore “.

Stava sbagliando Giobbe? Non avrebbe dovuto dire: “il Signore ha dato, e satana ha tolto“? No, non c’era nessun errore. Fu in grado di riconoscere la mano di Dio in tutte quelle calamità. Satana stesso aveva ritenuto necessario chiedere a Dio il permesso di affliggere Giobbe. Egli disse a Dio: “Ma stendi la tua mano e tocca tutto ciò che possiede e vedrai se non ti maledice in faccia”. E ancora: “Ma stendi la tua mano e tocca le sue ossa e la sua carne e vedrai se non ti maledice in faccia”.

Satana sapeva che nessuno ma solo Dio poteva toccare Giobbe, e Giobbe aveva completamente ragione nel riconoscere nel Signore stesso l’esecutore. Spesso saremmo aiutati e benedetti se tenessimo questo in mente – che Satana è il servo, e non il padrone, e che egli e gli uomini malvagi, spinti da lui, possono solo fare ciò che Dio dal suo determinato consiglio e preconoscenza aveva già stabilito che dovesse essere fatto. Se viene la gioia o se viene il dolore, possiamo sempre accettare tutto dalla mano di Dio.

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • Meditazione del giorno: CIO’ CHE PIACE A DIO
    In Devotional
    di  ALEXANDER WHYTE   –  “Chi ha creduto alla nostra predicazione?” (Isaia 53:1).  Tra le cose meravigliose di cui questo incredibile capitolo è pieno, non c’è nulla che ci catturi e ci metta in soggezione, e, di fatto, ci meravigli più di questo – che “piacque all’Eterno di fiaccarlo coi patimenti”…,  suo Figlio, il Messia.  Ma questa è la semplice verità riguardo ciò e Dio. Dio era così determinato dall’eternità, riguardo la salvezza dei peccatori che i passi più terribili che erano necessari al fine di ottenere la salvezza dovevano, come dice qui, assolutamente piacergli. E’ un [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • La tua parola mi ristora
    di N.A. WOYCHUK  –  Il Dr. R. A. Torrey disse: “Vi è più potenza in questo libro, per la salvezza degli uomi­ni, per la loro purificazione, per rallegrare e rendere la nostra vita più bella, di quanto tutti i libri di letteratura messi assieme possano contenere”. Il poeta Samuel Coleridge notò: “Nella Bibbia vi sono più cose che mi riguardano, di quanto io non abbia mai trovato in altri libri.” “Signor maestro, posso avere questo libro?” chiese un piccolo bambino nello Zaire, “esso penetra nel mio cuore”. Queste sono tutte testimonianze della potenza, che è nella Parola di Dio, come anche viene rivelato in Ebrei 4:12, e in molti altri passi. La Parola di Dio è viva ed efficace. Essa non è un pesante manuale pieno di istruzioni, ma ha in sé la vita e porta beneficio. Il nostro […]
  • INGRATITUDINE
    di FILIPPO WILES   –  Purtroppo l’ingratitudine è inerente alla nostra natura. Quando si tratta di bambini ci si può passare oltre, tal­volta, ma ciò non è il caso con gli adulti.  L’ingratitudine è stata causa di mol­te sofferenze e addirittura di conse­guenze fatali ed eterne. La storia del­l’uomo è iniziata con l’ingratitudine e terminerà con la medesima. Sta scrit­to, «…pur avendo conosciuto Iddio non l’hanno glorificato come Dio, né l’hanno ringraziato… per questo, Iddio ci ha abbandonati ». Nella 2a lettera a Timoteo si trova una descrizione degli ultimi tempi : «Gli uomini saranno egoisti, amanti del danaro, vanaglorio­si, superbi, bestemmiatori, disubbidien­ti ai genitori, INGRATI … ». « Una persona ingrata facilmente di­venta prepotente ed arrogante. […]
  • AL CENTRO DELLA VOLONTA’ DI DIO.
    Estratto da un predica di TOMMASO GRAZIOSO.  –   Avevo ricevuto una chiamata per andare a predicare a New York per la mia prima volta da predicatore Non stavo nei miei panni per la tanta gioia e per l’emozione. La mattina presto presi la macchina e mi avviai per andare a predicare. Stavo in macchina e ripetevo i passi biblici con entusiasmo quando, improvvisamente spuntò un uomo quasi nudo sulla strada. Feci come per evitarlo ed andare via ma lo Spirito Santo mi disse “Tommaso ferma la macchina e aiutalo”. Ero combattuto, perché stavo andando ad adempiere al il mio ministerio. Fermai la macchina e l’uomo si gettò dietro all’autovettura. “Mi scusi” – mi disse – “Stanotte sono andato in un bar. Devo essermi ubriacato e alcuni […]
  • CHIESI A DIO
    Chiesi a Dio la forza Per compiere qualcosa; fui reso debole per ubbidire umilmente. Chiesi a Dio la salute per fare cose maggiori; ricevetti infermità per fare cose migliori. Chiesi la ricchezza per diventare felice; Ricevetti povertà per acquistare sapienza. Chiesi la potenza per essere onorato dagli uomini; Ricevetti debolezza per riconoscere la mia dipendenza da Dio. Chiesi ogni cosa per godere la vita; ricevetti la vita per godere ogni cosa. Non ricevetti nulla di quello che chiesi, ma tutto quello che speravo. Invece delle mie richieste presentate in preghiera, furono esaudite le mie preghiere non espresse. […]
  • RIVOLUZIONE D’EQUILIBRIO
    di GEORGE VERWER  –  L’equilibrio spirituale è qualcosa che deve essere reale per ognuno di noi. Se uno ne comprende solo superficialmente i principi, allora egli ben presto troverà che essi non saranno in grado di sostenere il confronto col mondo secolare. È una mia profonda convinzione che il discepolato non è solo per operai a tempo pieno. Il discepolato è per ogni credente. Il discepolato non è solo per persone che stanno vivendo in una comunità cristiana. È per persone di ogni dove. Il discepolato non consiste in una serie di rigide regole. I principi del discepolato sono più flessibili e adattabili di quanto molti di noi osano ammettere. Un principio biblico preso all’estremo senza essere bilanciato dalle verità di un altro principio, può portare le persone alla frustrazione. […]
  • Io benedirò i costruttori di pace e li chiamo miei figli
    Beati coloro che si adoperano per la pace, perché essi saranno chiamati figli di Dio. (Matteo 5:9) Come pensi si senta un padre nel vedere i suoi figli litigare in casa sua? Come padre io stesso so quanto dispiacere ho provato quando ho visto i miei figli non andare d’accordo. Il cuore di un padre è per la pace e l’armonia dei suoi figli. Quando penso a questa promessa, sono incoraggiato che ci sia una benedizione per noi quando amiamo la pace e facciamo tutto il possibile per vivere in pace con tutti coloro che ci circondano. A volte semplicemente non è possibile, ma per quanto dipende da noi, dobbiamo essere un popolo che ama la pace. Nella promessa di oggi, leggiamo che i figli di Dio saranno operatori di pace. Visto che siamo stati fatti uno con Gesù, e uno dei suoi nomi è […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti