CONSIGLIO EMPIO

eelliot

di Elisabeth Elliot   – “Beato l’uomo che non cammina nel consiglio degli empi” (Salmo 1:1).  – In un recente convegno una giovane donna mi disse che suo marito aveva chiesto il divorzio, ma acconsentì a una consulenza cristiana prima di renderlo definitivo. Un membro della squadra nel centro di consulenza gli disse che egli stesso era divorziato e felicemente risposato. Questo era tutto ciò che quel marito voleva sentirsi dire. L’uomo a cui si era rivolto per avere aiuto, era l’esempio che egli sperava di trovare. Naturalmente andò avanti e divorziò dalla moglie.

Il ventitreesimo capitolo di Geremia descrive ciò che sta accadendo oggi nel nostro Paese. La terra è piena di adulteri. I pascoli sono inariditi. Il potere è usato impropriamente. Il profeta e il sacerdote sono empi, e fanno del male anche nella casa del Signore. La descrizione di Geremia dei profeti sembra terribilmente adatta per alcuni di coloro da cui i cristiani cercano guida: “Così dice l’Eterno degli eserciti: Non ascoltate le parole dei profeti che vi profetizzano. Essi vi fanno diventare spregevoli; vi espongono le visioni del loro cuore e non ci? che procede dalla bocca dell’Eterno. Dicono del continuo a quelli che mi disprezzano: – L’Eterno ha detto: Avrete pace – e a tutti quelli che camminano nella caparbietà del proprio cuore: -Nessun male verrà su di voi-? Ma chi ha assistito al consiglio dell’Eterno? Chi ha visto, chi ha udito la sua parola? Chi ha prestato attenzione alla sua parola e l’ha udita?” (Geremia 23:16-18).

Ecco un buon test da applicare a chiunque si va per chiedere consiglio. Questa persona ha conosciuto il consiglio del Signore? Lo ha mai visto? Udito la Sua parola? Lo ha ascoltato e obbedito? Osserva i pochi che hanno effettivamente pagato un prezzo per la loro obbedienza (come Geremia, che fu picchiato, incarcerato, gettato in una cisterna di fango, ecc.). Questi pochi sono quelli da seguire.

Il capitolo prosegue descrivendo profeti che dicono menzogne nel nome di Dio, sognano sogni, danno voce alle proprie fantasie, inventano parole, per poi dire: “Questa è la Sua parola.” Essi inducono in errore con “folli e sconsiderate menzogne”.

“Il profeta che ha avuto un sogno racconti il sogno, ma chi ha la mia parola riferisca la mia parola fedelmente. Che ha da fare la paglia col frumento? dice l’Eterno..?” (V. 28).

Guardatevi da coloro che hanno paura di citare la Scrittura, che dicono che è troppo “semplicistico”, non è applicabile, non funzionerà. Attenzione al consigliere che è “non direzionale”. Stai attento quando i consigli che ti danno ti lasciano tranquillo quando sai che stai sbagliando. “La mia parola non è come il fuoco?” dice l’Eterno, non è come un martello che spezza il sasso?” (V. 29).

E non solo i grandi profeti dell’Antico Testamento hanno parlato in questo modo. Pensate alle parole di Gesù. Anche se spesso ha pronunciato “parole di conforto”, che hanno portato pace e speranza, ha pronunciato anche parole che scottano come il fuoco (“Andate via da me, non vi ho mai conosciuti”, “Vai dietro me, satana”) e penetrano come schegge (“Tu non uscirai di lì finché tu non abbia pagato l’ultimo centesimo”, “Chi vuole essere il primo, deve essere il servo di tutti”).

“Così direte, ognuno al proprio vicino e ognuno al proprio fratello: Che cosa ha risposto l’Eterno? E che cosa ha detto l’Eterno?” (Geremia 23:35).

Questo vale, ovviamente, solo per coloro che hanno a cuore ciò che il Signore vuole. Coloro che hanno già deciso di fare quello che vogliono non hanno bisogno del consiglio divino.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

POTENZA DALL’ALTO

Ed ecco, io mando su di voi la promessa del Padre mio; ma voi rimanete nella città di Gerusalemme, finché siate rivestiti di potenza dall’alto.    LUCA 24: 49 –  Ma voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme e in tutta la Giudea, in Samaria e fino all’estremità della terra”.    ATTI 1: 8  –    Nel momento in cui siamo stati salvati abbiamo ricevuto …
Leggi Tutto

COME PREGARE IN PUBBLICO

 di C. H. SPURGEON  –  Un primo scoglio da evitare nella preghiera pubblica è il fatto d’avere troppo in vista l’uditorio e di pregare con lo scopo di piacergli. Guardiamoci dal fare della preghiera una forma indiretta di sermone; le belle preghiere sono spesso delle brutte preghiere. Quando siamo nella presenza dell’Eterno degli eserciti non è buono abbellire il nostro stile per attirarci le approvazioni umane. Le nostre …
Leggi Tutto

LA FEDE

di  William Macdonald  –  «Or la fede è certezza di cose che si sperano, dimostrazione di realtà che non si vedono». – Non si può essere veri discepoli senza una fede nell’Iddio vivente che sia profonda e assoluta. Chi desidera compiere grandi imprese per il Signore deve prima avere implicita fiducia in Lui. «Tutti i giganti di Dio sono stati degli uomini deboli che hanno fatte grandi cose per …
Leggi Tutto

Una Testimonianza

di ROBERTO BRACCO – Lettura biblica: 1 Timoteo 1:12-20 – La storia di Saulo da Tarso, persecutore della Chiesa cristiana, fariseo zelante, difensore della fede giudaica, è troppo nota per aver bisogno di essere ricordata, ma la testimonianza che egli rende, attraverso questa pagina della sua lettera a Timoteo, esprime un messaggio così vivo, così attuale, da non poter essere ignorato. In poche parole, l’apostolo mette a fuoco …
Leggi Tutto

COMPRA IL CAMPO

di Mike Brown  –   Questo messaggio dovrebbe edifi­carvi e fortificarvi nella fede. Fino a quando saremo in questo mondo avremo sempre combattimenti di fede, e fino a quando saremo in questo corpo dovremo scegliere di camminare per fede e non per visione. Sono un uomo abbastanza ottimista, ma negli ultimi cinque anni ho affrontato dure prove e grandi pressioni che andavano al di là delle mie forze, e proprio …
Leggi Tutto

VUOI ESSERE SALVATO?

di AGOSTINO MASDEA –  In ogni uomo vi è l’inquietante sensazione di una mancanza: egli cerca continuamente qualche cosa di importante, che “dovrebbe possedere”, ma che non riesce mai a raggiungere. Spesso gli accade di osservare qualcuno che sembra aver ottenuto una posizione sociale invidiabile, o individui che hanno scalato “le vette del successo”, ed in questi momenti egli pensa di essere il solo ad avvertire quel “senso …
Leggi Tutto

CORPO E SANGUE: IL SIGNIFICATO DELLA CENA DEL SIGNORE

«Il calice della benedizione che benediciamo, non è la comunione col sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è la comunione col corpo di Cristo? Siccome vi è un unico pane, noi, che siano molti, siamo un corpo unico, perché partecipiamo tutti a quell’unico pane» (1 Corinzi 10:16-17). L’Apostolo Paolo sentì la necessità di chiarire ai Corinzi il significato della Cela del Signore, che era, oltre al battesimo, l’unico …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti