MEDITAZIONE DEL GIORNO: IL VERO TEST

di ANDREW MURRAY  –  “Se uno dice: Io amo Dio, e odia il suo fratello, è bugiardo; perché chi non ama il suo fratello che ha veduto, non può amare Dio che non ha veduto” (1 Giovanni 4:20).   –   È veramente un pensiero solenne. Come si fa a dire di amare Dio, che è invisibile se non si riesce ad amare il prossimo che è visibile? Molti proclamano di amare Dio solo a parole, ma vengono meno nella realtà quotidiana.  Da questo si vede anche la nostra umiltà. É facile dire che siamo umili davanti a Dio. Bisogna, pero, mostrare l’umiltà in tutto ciò che riguarda la nostra vita concreta, quando spesso siamo preda della presunzione, della vanità, dell’alterigia. Spesso siamo desiderosi di salvare solo le forme, e non c’interessa niente la sostanza. Però davanti a Dio le forme non hanno importanza, perché davanti a Dio ha importanza la sostanza delle nostre azioni. Se non abbiamo vera umiltà nella vita concreta, nel nostro rapporto con gli altri, non ha importanza il fatto che diciamo di essere umili.
La lezione ha una grande importanza. Non dobbiamo soltanto proclamare la nostra umiltà mentre preghiamo davanti a Dio, ma dobbiamo metterla in atto nel nostro modo di vivere e nel nostro comportamento. Solo se riusciremo ad essere umili nel nostro comportamento quotidiano, potremo dire di esserlo veramente davanti a Dio. Dio non si lascia ingannare e guai a coloro che pensano di poterlo fare.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

L'UNICA VIA

di OSWALD J. SMITH – Un banchiere ed un industriale sedevano l’uno di fronte all’altro negli uffici della banca. L’industriale parlava molto animatamente, quando all’improvviso l’altro interruppe. “Ridicolo! Assurdo! Pazzesco!” esclamò l’orgoglioso banchiere, atteggiando le sue labbra allo scherno. “Ma perché”? chiese il suo interlocutore. “Perché”? E voi, uomo ben pensante, chiedete il perché? Le vostro sono delle sciocchezze!” rispose, deridendolo. “Ebbene “ ribattè l’altro “vi chiedo proprio: Perché?!?” La …
Leggi Tutto

"DAVANTI AL GOLGOTA"

di ROBERTO BRACCO  –  Torno con la mia mente al Golgota, a quell’immenso cranio di pietra grigia con le sue occhiaie austere e rivivo l’emozione profonda provata davanti a quel monte, fuori di Gerusalemme e separato da questa da una strada brulicante oggi, come forse ieri, di gente frettolosa. Mi sembra che davanti all’immagine anche fisica di quel monte fatale ho potuto rivivere più intensamente il dramma del Golgota; …
Leggi Tutto

FRANCHEZZA

di Roberto Bracco  –  Nell’esercizio del ministero e del servizio, cristiano la “franchezza” rappresenta una caratteristica positiva, anzi un elemento indispensabile, ma dobbiamo saperla individuare per essere certi di non sostituirla con quei surrogati perniciosi che vengono abbondantemente offerti dalla natura umana. “Franchezza” vuol dire esercizio della libertà e quando ci riferiamo alla “franchezza” espressa nella vita e nel servizio cristiano parliamo della completa liberazione dalla timidezza, dalla …
Leggi Tutto

Il Battesimo nello Spirito Santo di Dwight L. Moody

di S.B Shaw –   Ho visto per la prima volta il signor Moody nel 1876. Stava conducendo una riunione al Farewell Hall. Quando sono entrato nella sala, vidi un gran numero di pastori sulla piattaforma e ho detto a un fratello che era accanto a me: “Vedi quell’uomo vicino all’organo? E’ il signor Moody”.  Egli rispose: “Come fai a saperlo, l’hai mai visto prima d’ora?” Ho risposto, “No, …
Leggi Tutto

E’ pericoloso "beffarsi" dell’Iddio Onnipotente.

Anche nel dopoguerra continuava ad infierire la persecuzione contro i Pentecostali, perché la circolare Buffarini-Guidi continuava ad essere in vigore, e questo nonostante la Costituzione Italiana, entrata in vigore il 1° gennaio 1948 affermasse nel 19° articolo: ‘Tutti hanno diritto di professare liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne propaganda e di esercitarne in privato o in pubblico il culto, purché non si …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: I miei occhi scorrono per tutta la terra per dare forza a coloro che mi appartengono.

L’Eterno infatti con i suoi occhi scorre avanti e indietro per tutta la terra per mostrare la sua forza verso quelli che hanno il cuore integro verso di lui. (2 Cronache 16:9)   –   Dio ci guarda sempre. I suoi occhi scorrono avanti e indietro in tutto il mondo per dare forza a coloro che gli appartengono. Egli non ci lascia e mai ci abbandona a noi stessi …
Leggi Tutto

10 Errori che le persone fanno con Israele.

di Mike Campagna 1. Cadere nella bugia che l’Olocausto non è mai avvenuto. 2. Pensare che Dio ha finito con Israele / lo ha abbandonato. (Romani 11:1-5) 3. Pensare che il suo popolo sarà salvato senza la fede in Gesù Cristo. (Efesini 2:8-9) 4. Non capire che Israele è l’orologio che segna la fine del mondo. (Matteo 24:32-33) 5. Ignorare che uno (l’Anticristo) …
Leggi Tutto

Crescita spirituale

di Agostino Masdea   –   “Colui che ha cominciato un’opera buona in voi, la porterà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù”. (Filippesi 1:6) La Parola di Dio mette il credente davanti all’ineluttabile necessità di un costante cambiamento. Non solo un cambiamento iniziale, alla conversione, ma una trasformazione progressiva operata dallo Spirito Santo nella misura in cui il credente si arrende alla Sua opera.  A Nicodemo Gesù …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti