Il primo amore

di C.H. SPURGEON  –  “Ma ho questo contro di te: che hai lasciato il tuo primo amore” (Apocalisse 2:4).   –   Ricorderemo sempre la più meravigliosa e luminosa delle ore, quando per la prima volta incontrammo il Signore, fummo liberati dal giogo, ricevemmo la caparra della promessa, ci rallegrammo nella completa salvezza, e tornammo in pace.

Era la primavera dell’anima; l’inverno era passato; i brontolii dei tuoni del Sinai erano stati placati; i lampi dei suoi fulmini non erano più percepiti; Dio era riconciliato; la legge non esigeva più alcun castigo.

Allora i fiori apparvero nei nostri cuori; speranza, amore, pace, e pazienza sbocciarono tra le zolle erbose; il giacinto del ravvedimento, il bucaneve della pura santità, lo zafferano dell’aurea fede, l’asfodelo del primo amore, tutti raccolti nel giardino dell’anima.

Era giunto il tempo in cui gli uccelli cominciavano a cantare, e ci rallegravamo con ringraziamento; magnificavamo il santo nome del nostro Dio perdonatore, e il nostro fermo proposito era: “Signore, sono Tuo, Ti appartengo interamente; tutto ciò che sono, tutto ciò che ho, voglio offrirlo a Te. Tu mi hai comprato a prezzo del Tuo sangue – lascia che io offra me stesso e sia usato per il Tuo servizio. Per vita e per morte fa’ che io sia consacrato a Te”.

Quanto abbiamo conservato di questo proposito? L’amore del nostro fidanzamento ardeva con una santa fiamma di devozione a Gesù – è lo stesso ora? O forse Gesù può dirci: “Ho questo contro di te: che hai lasciato il tuo primo amore”?

Ahimè! È ben poco ciò che abbiamo fatto per la gloria del nostro Signore. Il nostro inverno è durato troppo a lungo. Siamo freddi come ghiaccio quando invece dovremmo sentire il tepore primaverile e fiorire di sacri fiori. Diamo a Dio una moneta quando dovremmo offrirgliene centinaia, anzi, Egli merita che il nostro stesso sangue sia coniato al servizio della Sua chiesa e della Sua verità.

Continueremo in questa condizione? Oh Signore, dopo che Tu ci hai così grandemente benedetti, saremo noi ingrati e diverremo indifferenti alla Tua buona causa e all’opera Tua? Oh risvegliaci per farci tornare al nostro primo amore, e fare le opere di prima! Mandaci una gioiosa primavera, o Sole della Giustizia.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

35-Vance_Havner

di Vance Havner  –  Mentre il tuo servo era occupato qua e là, quell’uomo sparì (1 Re 20:40).  L’uomo in questa storia ricevette un incarico da portare avanti, ma si dimostrò infedele, non perché oziò o perché si addormentò, ma perché era troppo occupato. La pigrizia può essere opera del diavolo, ma lo è anche l’essere tanto occupati se ciò fa si che le cose ci sfuggano di mano …
Leggi Tutto

Dove sei?

di D. L. Moody    –    La primissima cosa che accadde quando fu giunta in cielo la notizia della caduta dell’uomo, fu che Dio discese alla ricerca del perduto. Mentre Egli cammina attraverso il giardino nella brezza del giorno lo sentiamo chiamare: “Adamo! Adamo! Dove sei?”. Era la voce della grazia, della misericordia, e dell’amore. Dal momento che era Adamo il trasgressore, avrebbe dovuto essere lui a cercare …
Leggi Tutto

LA BIBBIA, PAROLA DI DIO

Strappata, condannata, bruciata. Odiata, disprezzata, maledetta. Messa in dubbio, guardata con sospetto, criticata. Condannata dagli atei. Schernita dagli empi. Esagerata dai fanatici. Capita ed interpretata male. Oggetto d’infamia e frenesia. Negata nella sua ispirazione divina. – Eppure, essa vive: Vive – come una lampada per i nostri piedi. Vive – come una luce per i nostri sentieri. Vive – come la porta per il cielo. Vive – come …
Leggi Tutto

10.000 REASONS for BLESS THE LORD

Canto conosciuto in italiano per lo più con il titolo “Benedici il Signor”, ma la traduzione forse più corretta in italiano potrebbe essere “10.000 Ragioni per Benedire il Signore”. Ed  se guardiamo alla nostra vita ed a quello che Dio fa e ha fatto per noi, quante ragioni avremmo per ringraziare, lodare e adorare DIO? Non una, ma dieci, cent0, mille, diecimila e più ragioni. Ogni giorno benedire il Signore …
Leggi Tutto

NON AMATE IL MONDO

“Ora avviene il giudizio di questo mondo; ora sarà cacciato fuori il principe di questo mondo; e io, quando sarò innalzato dalla terra, trarrò tutti a me” (Giovanni 12:31-32). Il nostro Signore Gesù pronuncia queste parole ad un punto chiave del Suo ministero. Egli è entrato a Gerusalemme festeggiato da folle entusiaste; ma quasi subito ha parlato in termini velati del deporre la Sua vita, e a questo …
Leggi Tutto

SEGUIRE GESÙ OVUNQUE

Francis W. Dixon  –   «Or avvenne che mentre camminavano per la via, qualcuno gli disse: Io ti seguiterò dovunque tu andrai. E Gesù gli rispose: Le volpi hanno delle tane e gli uccelli del cielo dei nidi, ma il Figliuol dell’uomo non ha dove posare il capo» (Luca 9:57-58).  Le parole sulle quali desidero richiamare la tua particolare attenzione sono queste: «Signore, io ti seguirò dovunque tu andrai» …
Leggi Tutto

Argomenti Biblici

COMUNIONE CON DIO

COMUNIONE CON DIO

di George Muller  -  Il Signore mi ha insegnato la verità, che per parecchi anni mi è stata utilissima per ...
Leggi Tutto
LA VIA DELLA COMUNIONE

LA VIA DELLA COMUNIONE

di ROY HESSION  -   La caduta, che è il momento nel quale l’uomo scelse se stesso anziché Dio come centro ...
Leggi Tutto
La nostra comunione è col Padre.

La nostra comunione è col Padre.

di Roberto Bracco  -  E la nostra comunione è col Padre.   1 Giovanni 1:3 La religione è oggi intesa, più che ...
Leggi Tutto
Comunione o Comunella?

Comunione o Comunella?

di Felice Leveque  |  Comunella significa associazione, accordo, specialmente per scopi equivoci. Alcuni suoi sinonimi sono combriccola, combutta, cricca. Anche se ...
Leggi Tutto
Comunione con Lui

Comunione con Lui

di C.H. Spurgeon  -  Se diciamo di avere comunione con lui e camminiamo nelle tenebre, noi mentiamo e non mettiamo ...
Leggi Tutto
CAMMINO' CON DIO

CAMMINO’ CON DIO

di DONALD GEE - La storia di Enoc, descritta per sommi capi in poche righe, ha sempre racchiuso un certo ...
Leggi Tutto

Dai nostri Culti