Il primo amore

di C.H. SPURGEON  –  “Ma ho questo contro di te: che hai lasciato il tuo primo amore” (Apocalisse 2:4).   –   Ricorderemo sempre la più meravigliosa e luminosa delle ore, quando per la prima volta incontrammo il Signore, fummo liberati dal giogo, ricevemmo la caparra della promessa, ci rallegrammo nella completa salvezza, e tornammo in pace.

Era la primavera dell’anima; l’inverno era passato; i brontolii dei tuoni del Sinai erano stati placati; i lampi dei suoi fulmini non erano più percepiti; Dio era riconciliato; la legge non esigeva più alcun castigo.

Allora i fiori apparvero nei nostri cuori; speranza, amore, pace, e pazienza sbocciarono tra le zolle erbose; il giacinto del ravvedimento, il bucaneve della pura santità, lo zafferano dell’aurea fede, l’asfodelo del primo amore, tutti raccolti nel giardino dell’anima.

Era giunto il tempo in cui gli uccelli cominciavano a cantare, e ci rallegravamo con ringraziamento; magnificavamo il santo nome del nostro Dio perdonatore, e il nostro fermo proposito era: “Signore, sono Tuo, Ti appartengo interamente; tutto ciò che sono, tutto ciò che ho, voglio offrirlo a Te. Tu mi hai comprato a prezzo del Tuo sangue – lascia che io offra me stesso e sia usato per il Tuo servizio. Per vita e per morte fa’ che io sia consacrato a Te”.

Quanto abbiamo conservato di questo proposito? L’amore del nostro fidanzamento ardeva con una santa fiamma di devozione a Gesù – è lo stesso ora? O forse Gesù può dirci: “Ho questo contro di te: che hai lasciato il tuo primo amore”?

Ahimè! È ben poco ciò che abbiamo fatto per la gloria del nostro Signore. Il nostro inverno è durato troppo a lungo. Siamo freddi come ghiaccio quando invece dovremmo sentire il tepore primaverile e fiorire di sacri fiori. Diamo a Dio una moneta quando dovremmo offrirgliene centinaia, anzi, Egli merita che il nostro stesso sangue sia coniato al servizio della Sua chiesa e della Sua verità.

Continueremo in questa condizione? Oh Signore, dopo che Tu ci hai così grandemente benedetti, saremo noi ingrati e diverremo indifferenti alla Tua buona causa e all’opera Tua? Oh risvegliaci per farci tornare al nostro primo amore, e fare le opere di prima! Mandaci una gioiosa primavera, o Sole della Giustizia.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

RISVEGLIO ARTIFICIALE

” hai nome di vivere, eppure sei morto… (Apocalisse 3:1) Quante volte nel corso dei secoli le severe parole pronunziate dallo Spirito per la Chiesa di Sardi, hanno riacquistato il loro sapore di attualità, proprio applicate a quei movimenti che hanno spento il fuoco di Dio …
Leggi Tutto

LA BIBBIA, PAROLA DI DIO

Strappata, condannata, bruciata. Odiata, disprezzata, maledetta. Messa in dubbio, guardata con sospetto, criticata. Condannata dagli atei. Schernita dagli empi. Esagerata dai fanatici. Capita ed interpretata male. Oggetto d’infamia e frenesia. Negata nella sua ispirazione divina. – Eppure, essa vive: Vive – come una lampada per i nostri piedi. Vive – come una luce per i nostri sentieri. Vive – come la porta per il cielo. Vive – come …
Leggi Tutto

SANSONE: FORZA E DEBOLEZZA

di H. CARTER  –  La storia di Sansone, l’uomo forte consacrato a Dio, contiene un insegnamento utile a tutti. È il racconto di un israelita così forte che poteva portare sulle spalle le porte della città di Gaza, ed anche così debole che fu vinto dalle astuzie di una donna.  Leggendo la sua storia, ci si meraviglia ad un tempo sia della sua forza che della sua debolezza. Quando …
Leggi Tutto

Una promessa per oggi: Il mio Spirito riposa si di te quando soffri per amor di Cristo.

Se siete vituperati per il nome di Cristo, beati voi, poiché lo Spirito di gloria e lo Spirito di Dio riposa su di voi. (1 Pietro 4:14) La Bibbia dice che coloro che vogliono vivere una vita pia saranno perseguitati. Viviamo in un mondo orfano con valori orfani. Gesù ha detto che se le persone hanno rifiutato Lui, avrebbero rifiutato anche noi. Prima o poi nella nostra vita, tutti …
Leggi Tutto

Charles Spurgeon: Predicare tra le avversità

di John Piper  –  Charles Haddon Spurgeon morì il 31 gennaio del 1892, all’età di 57 anni. Predicò per 38 anni al “Metropolitan Tabernacle” di Londra. La sua vita è ricchissima d’insegnamenti per i cristiani e specialmente per i pastori. Tutti dobbiamo affrontare le avversità e trovare in mezzo ad esse, il modo di perseverare anche nei momenti più opprimenti della vita. Tutti, allo stesso modo, devono alzarsi, fare …
Leggi Tutto

Dai nostri culti  - Predicazione 8 Maggio 2016

Pastore Agostino Masdea: OGNI IDOLO CADRA’ DAVANTI A DIO. (1 Samuele 5) …
Leggi Tutto

II battesimo nello Spirito Santo.

di DAVID PETTS     –    Il battesimo nello Spirito Santo è l’adempimento di una promessa fatta dal Signore Gesù ai discepoli, affinché essi ricevessero potenza per essere Suoi testimoni (Atti 1:4-8). La promessa fu adempiuta la prima volta il giorno della Pentecoste (Atti 2), successivamente in varie altre occasioni (Atti 8, 10, 19) in cui leggiamo che lo Spirito Santo scese sopra i seguaci di Gesù …
Leggi Tutto

Perseverare nella Parola di Dio

di Roberto Bracco  –  “Se perseverate nella mia Parola…” (Giovanni 8:31)  –  Questo passo dell’Evangelo di Giovanni ci fa comprendere tre cose di grande importanza : – Per essere veramente discepoli di Gesù bisogna perseverare nella sua parola. – Mediante la perseveranza nella sua parola si giunge alla conoscenza della verità. – La conoscenza della verità produce la conquista della libertà. La prima cosa ci dice chiaramente che …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti