Meditazione del giorno: Entrare – Uscire

di C. H. SPURGEON  –  “Sarai benedetto al tuo entrare e benedetto al tuo uscire” (Deuteronomio 28:6)  –  Le benedizioni della Legge non sono state annullate. Gesù ha confermato tutte le promesse quando ha espiato la condanna dell’uomo. Se osservo i comandamenti del mio Signore, posso appropriarmi senza dubbio di questa promessa. Oggi entrerò in casa mia senza timore di brutte sorprese, ed entrerò nella mia camera per pregare aspettando di udire buone notizie dal mio Signore. Non avrò timore di scandagliare a fondo la mia anima, facendo un auto esame, né di ispezionare accuratamente i miei affari. Scopro che a livello interiore ho ancora molto da fare, ma in tutto questo posso contare sulla benedizione del Signore Gesù, che ha promesso di dimorare in me.

Devo anche uscire. La timidezza mi fa desiderare di rimanere dentro e non uscire mai più nel mondo pieno di peccato. Ma la mia vocazione mi impone di uscire e lo farò per poter essere utile ai miei fratelli e a chi ancora non conosce il Signore. Sarò un difensore della fede e un assalitore del male. Oh, possa il mio uscire essere benedetto in questo giorno!  Signore, fammi andare dove Tu mi guidi, al Tuo servizio, sotto il Tuo comando e nella potenza del Tuo Santo Spirito. Signore Gesù, entra con me e sii mio ospite; e poi esci con me e fa’ che il mio cuore arda mentre mi parli lungo il mio cammino.

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

Sermone Domenica 13 Gennaio 2013

Agostino Masdea: VITA SOPRANNATURALE (Giovanni 10:10) …
Leggi Tutto

gocceNelTempo

di  ROBERTO BRACCO                                           Questo studio ha, soprattutto, uno scopo: esaminare l’uomo nel suo aspetto di “creatura di Dio”, quindi nel suo aspetto più profondo, più importante. Noi speriamo che questo esame possa rappresentare un raggio, sia pur debole, di luce, per una conoscenza più intera dell’uomo, la …
Leggi Tutto

RIGUARDANDO A GESU'

di  AGOSTINO MASDEA  –  “…deposto ogni fascio, e il peccato che è atto a darci impaccio, corriamo con perseveranza il palio propostoci,  riguardando a Gesù, capo, e compitor della fede; (Ebrei 12:1-2) (Diodati)   –   La lettera agli Ebrei ci mostra la gloria di Cristo attraverso la storia del popolo di Dio, l’Antico Testamento, cioè il tempo di preparazione per la salvezza. Ci rivela come nessun altro libro del N.T …
Leggi Tutto

SALVATO DAL FALLIMENTO

R. G. LETOURNEAU (1888 – 1969) – Egli mi ha tratto fuori da una fossa di perdizione, dal pantano fangoso; ha fatto posare i miei piedi sulla roccia, ed ha stabilito i miei passi. Egli ha messo nella mia bocca un nuovo cantico a lode del nostro Dio. Molti vedranno questo e temeranno e confideranno nell’Eterno? (Salmo 40: 2, 3). –  Giobbe disse:  Il mio orecchio aveva sentito parlar di …
Leggi Tutto

PENTECOSTALI: SIAMO UN MOVIMENTO, NON UNA DENOMINAZIONE RELIGIOSA

di J.M. MacKnight  –  La Pentecoste era la seconda festa importante dell’anno ebraico, quando si presentavano a Dio le primizie della raccolta del grano (Levitico 23:13). Analogamente, la Pentecoste simbolizza per la Chiesa l’inizio della raccolta di anime nel mondo da parte di Dio. INIZIO DI UN MOVIMENTO Il termine «movimento» significa semplicemente «muovere» o «essere mossi». Rappresenta un insieme di persone con un obiettivo comune; il loro fine …
Leggi Tutto

LA BIBBIA, PAROLA DI DIO

Strappata, condannata, bruciata. Odiata, disprezzata, maledetta. Messa in dubbio, guardata con sospetto, criticata. Condannata dagli atei. Schernita dagli empi. Esagerata dai fanatici. Capita ed interpretata male. Oggetto d’infamia e frenesia. Negata nella sua ispirazione divina. – Eppure, essa vive: Vive – come una lampada per i nostri piedi. Vive – come una luce per i nostri sentieri. Vive – come la porta per il cielo. Vive – come …
Leggi Tutto

FUOCO CONSUMANTE

di – Jim Cymbala    –  Gesù non ha mai battezzato nessuno con acqua. Perché? Perché il battesimo che Lui avrebbe ministrato sarebbe stato il battesimo dello Spirito Santo e col fuoco (leggere Luca 3:16). Non confondete queste parole come a voler indicare due battesimi, uno con lo Spirito e uno col fuoco.  Al contrario, Luca stava usando l’immagine del fuoco come simbolo che rappresenta lo Spirito, per …
Leggi Tutto

DAI NOSTRI CULTI: "UN DIADEMA AL POSTO DELLA CENERE".

Pastore Agostino Masdea  –  Predicazione di Domenica 6 Aprile 2014  –  (ISAIA 61:1-3)                                    Gesù Cristo è pronto a sostituire la tua cenere con un diadema, il tuo cordoglio e il tuo il lutto, con “olio di letizia”, le tenebre della tua vita con la luce meravigliosa della sua presenza, la condizione di …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti