Meditazione del giorno: Gravati dallo Spirito Santo

di Jim Cymbala  –   Paolo disse a Timoteo, che allora era pastore ad Efeso: “Fai l’opera di evangelista e adempi interamente il tuo ministero” (2Timoteo 4:5).   Dobbiamo ricordare che il motivo principale per cui la chiesa è sulla terra, – saremmo in cielo se il Signore avesse voluto così— è di testimoniare di Cristo, della croce e del Vangelo. Noi dobbiamo afferrare il fatto che le persone nascono e muoiono e non conoscono Gesù. Questa è la responsabilità della Chiesa locale.

Paolo non solo insegna che dobbiamo proclamare il Vangelo, di cui egli non si vergognava, ma dice che per poterlo fare efficacemente dobbiamo predicare nella potenza dello Spirito Santo.

Proprio come Gesù pianse su Gerusalemme, abbiamo bisogno di ricevere un peso da Dio che trascenda la nostra personalità e il nostro intelletto. Non puoi insegnare a piangere per una città. Solo lo Spirito Santo può impartire compassione.

Nel presentare il Vangelo, noi dobbiamo fare affidamento sullo Spirito Santo quando invitiamo le persone a dedicare la loro vita al Salvatore. Questo accadde con Pietro. Era un pescatore confuso e un disastro totale con Dio. Ma il Signore lo scelse per essere il predicatore nel giorno di Pentecoste, e la Bibbia dice che quando Pietro lo fece, le persone furono compunte nel loro cuore. Perché? Perché lo Spirito Santo lo ha guidato, sia nella presentazione che nell’invito.

Cosa fai tu riguardo il peso per i perduti?

Preghiera: Signore, ti prego di mettere un peso in noi per i perduti mediante l’incoraggiamento dello Spirito Santo. Aiutaci a compiere la Tua opera nella potenza del Tuo amore. Amen.

I commenti sono chiusi.

Meditazione del giorno

  • “Dimorate in me”
    In Devotional
    di A.B Simpson  –  “Dimorate in me e io dimorerò in voi; come il tralcio non può da sé portare frutto se non dimora nella vite, così neanche voi, se non dimorate in me” (Giovanni 15:4).  La cristianità per molti potrebbe coincidere con la tanto discussa religiosità mentre la vita cristiana nel semplice tentativo serio ed onesto di seguire ed imitare Cristo.  La vita cristiana però è molto più di questo, poiché essa esprime la nostra attuale unione con il Signore Gesù Cristo che è, senza ombra di dubbio, per noi la vita e la fonte di tutte le nostre esperienze ed opere.  Questa concezione più alta della vita cristiana è allo stesso [...continua la lettura]

Post meno Recenti

  • VIVERE NEL RISVEGLIO
    di Ron Marr –  Jonathan Goforth (1859-1936), un missionario presbiteriano canadese, ha visto il risveglio in tutto le zone del Nord della Cina dove ha predicato. Insieme al responsabile del consiglio per le missioni, aveva visitato la Corea e aveva visto il grande risveglio che stava avvenendo in quella terra. Lesse poi successivamente i discorsi di Charles G. Finney sul risveglio, e fu colpito dalla dichiarazione di Finney che il risveglio non è qualcosa di inaspettato e improvviso, ma è prevedibile come il raccolto segue il tempo della semina. “Se il mio popolo, sul quale è invocato il mio nome, si umilia, prega, cerca la mia faccia e si converte dalle sue vie malvagie, io lo esaudirò dal cielo, è perdonerò i suoi peccati, e guarirò il suo paese” (2è Cronache 7:14). […]
  • L’AMORE È BENIGNO
    di DAVID SKELTON  –  L’ amore è paziente, è benigno. 1 Corinzi 13:4   –   L’amore non è solo passivo che sopporta ogni attacco, ma è anche attivo e fa opere benigne. Matthew Henry, commentando «L’amore è benigno» dice: «Esso è pronto a fare il bene, cerca di essere utile, non coglie solamente l’opportunità quando gli si presenta, ma la cerca». L’amore sarà sempre pronto ad agire. Questo è meravigliosamente illustrato nella storia del Buon Samaritano scritta al capitolo 10 del Vangelo di S. Luca. Un uomo è stato depredato, ferito e lasciato mezzo morto sulla via dai ladri. Un sacerdote ed un levita gli sono passati vicino e senza dubbio hanno inteso compassione per lui, ma non hanno fatto nulla per sollevarlo dal suo stato. Il buon samaritano ha avuto un’attitudine […]
  • DIO PUO’ FARLO ANCORA
    di  Jonathan Goforth   –  La stessa potenza che discese sui discepoli durante la Pentecoste, può discendere oggi nella tua chiesa.  Una volta un missionario mi disse che egli avrebbe desiderato dar vita ad un risveglio, ma che non gli era possibile ottenere l’aiuto di un evangelista perché la sua missione era molto fuori mano. Come se lo Spirito di Dio operi soltanto per pochi selezionati! Queste false idee sono molto diffuse in qualsiasi parte del mondo. Le vere idee, al riguardo, sono quelle di Finney e di Moody.   C.G. Finney riteneva che ogni cristiano potesse contribuire a far nascere un risveglio. D.L. Moody riteneva che la Pentecoste fosse un modello a cui ognuno potesse rifarsi. In Verità Ci Vuole Un Po’ Di Tempo. Ogni gruppo di cristiani può essere oggetto della discesa […]
  • STRANO
    Strano che un biglietto da 10 euro sembri tanto grande quando diamo un’offerta, ma tanto piccolo quando siamo alla cassa del supermercato. Strano quanto possano essere lunghe due ore quando siamo seduti in chiesa e quanto siano brevi quando siamo ad una festa. Strano che siamo contenti se in una partita di calcio si va ai supplementari, ma ci infastidiamo se il culto la domenica dura più del solito. Strano quanto ci riesca difficile leggere un capitolo della Bibbia nel contesto generale e quanto ci riesca facile divorare un romanzo di trecento pagine. Strano quante persone allo stadio vogliono sedersi in prima fila, ma in chiesa preferiscono l’ultima. Strano che spesso sia impossibile trovare il tempo per partecipare ad un seminario di fede conoscendo la data con un anno di […]
  • STORIA DI UN INNO: ABIDE WITH ME
    Henry F. Lyte  ABIDE WITH ME (JESSY DIXON) Henry Francis Lyte  (1793-1847) nacque a Ednam, in Scozia e studiò alla Royal School di Enniskillen e al Trinity College, Dublino, dove conseguì la laurea in teologia.  Nel 1818 accadde qualcosa che nella sua vita ebbe un grande impatto spirituale, e che determinò un radicale cambiamento:  la malattia e la morte di un suo grande amico e fratello, un caro e devoto pastore di nome Abraham Swanne. […]
  • PERCHE’ PREDICHIAMO IL BATTESIMO NELLO SPIRITO SANTO
    “Ragione storica“. – La cristianità della nostra generazione ha smarrito il significato del messaggio della Pentecoste. Le chiese non guardano più a questa data o a quest’avvenimento come ad una meta che, come è stata raggiunta ieri, deve essere raggiunta, nel succedersi dei secoli, da ogni nuova generazione. La potenza dello Spirito Santo, l’effusione del dono divino, il battesimo celeste promesso da Gesù… sono diventate espressioni teoriche e quindi realtà indefinite e sbiadite. In tale tragica situazione la chiesa pentecostale ha raccolto l’invito di Dio di predicare e proclamare una verità dimenticata. […]

Prossimi Eventi

Dai nostri Culti