Meditazione del giorno: “Non io, ma Dio darà…”

di F. B. Meyer    –   Non io, ma Dio darà… Genesis 41:16  –   È bello notare le riverenti referenze di Dio che Giuseppe da nel suo primo colloquio con Faraone. Quando il cuore è ripieno di Dio, la lingua sarà quasi obbligata a parlare di Lui; e tutte le referenze  così saranno facili e naturali come i fiori nel mese di Maggio.

Queste parole potevano essere pronunciate dal Signore Gesù. Sono perfettamente in sintonia con il Suo tenore di vita. Amava dire che le Sue parole, e le opere e i Suoi piani, non erano propri, ma del Padre.  Una volta, quando qualcuno lo chiamò “buono”, Egli gli ricordò che solo Uno era buono e che tutte le virtù  vengono da Dio. Gli uomini conoscevano poco di Gesù, perché Egli cercava sempre di essere uno specchio riflettente di Suo Padre e di  glorificarLo  sulla terra. Ma lo Spirito rivela Gesù a coloro che lo amano.

Queste parole potevano essere pronunciate dall’Apostolo Paolo. Egli  era felice di affermare che aveva lavorato, tuttavia non lui, ma la grazia di Dio in lui; che aveva vissuto, ma non lui, ma Cristo in lui; che conosceva  e parlava dei misteri di Dio, ma non lui, ma lo Spirito di Dio.

Così dovremmo parlare anche noi. La nostra luce deve risplendere in modo che gli uomini possono voltarsi da noi a Lui da cui noi dipendiamo. Ogni volta che sorge la tentazione di farli ritornare a noi, per attirarli a noi stessi, o condurli a pensare che possiamo soddisfare le loro necessità, consideriamoci  morti a questo suggerimento, dicendo: “Non io, ma Dio darà… ” (Atti 3:12). Che forza e  conforto  scende nei nostri cuori, vedendo richieste che sono troppo grandi e che la nostra debole natura non può soddisfare. “Non io, ma Dio darà…”

 

I commenti sono chiusi.

Post meno recenti

VIVERE NEL RISVEGLIO

di Ron Marr –  Jonathan Goforth (1859-1936), un missionario presbiteriano canadese, ha visto il risveglio in tutto le zone del Nord della Cina dove ha predicato. Insieme al responsabile del consiglio per le missioni, aveva visitato la Corea e aveva visto il grande risveglio che stava avvenendo in quella terra. Lesse poi successivamente i discorsi di Charles G. Finney sul risveglio, e fu colpito dalla dichiarazione di Finney che il …
Leggi Tutto

IL VERO GIUBILEO

 di Agostino Masdea   –  “Beato il popolo che conosce il grido di giubilo, o Eterno, perché esso camminerà alla luce del tuo volto.” (Salmo 89:15) Tra i tanti popoli della terra, ce n’è uno che conosce il ” grido del giubilo “. Questo popolo è composto da uomini e donne di tutte le nazioni, senza distinzione di razza, di etnia, di lingua, o di condizione sociale. E quel popolo di cui la …
Leggi Tutto

BEATI I MORTI...

di Roberto Bracco   –   E udii una voce dal cielo che diceva: «Scrivi: beati i morti che da ora innanzi muoiono nel Signore. Sì, dice lo Spirito, essi si riposano dalle loro fatiche perché le loro opere li seguono».  (Apocalisse 14: 13) Questa parola ci vieta di “essere contristati” come coloro che vivono senza una speranza nel cuore. La tradizione umana e la liturgia ecclesiastica hanno dedicato il mese di novembre …
Leggi Tutto

Promessa per oggi: Un giorno asciugherò ogni tua lacrima e cancellerò ogni tua sofferenza.

E Dio asciugherà ogni lacrima dai loro occhi, e non ci sarà più la morte, né cordoglio né grido né fatica, perché le cose di prima son passate» Apocalisse 21:4 La promessa di oggi ci parla di un giorno che viene, quando Dio stesso asciugherà ogni lacrima dai nostri occhi. In quel grande e glorioso giorno, non ci sarà più la morte, non più dolore, non più motivi per …
Leggi Tutto

Perché c'è la chiesa

by Kenneth D. Barney 1. C’è la chiesa perché Gesù disse: “lo edificherò la mia chiesa” (Matteo 16:18). Gesù visse su questa terra per 33 anni; solo gli ultimi anni vennero dedicati al ministerio pubblico. Prima di abbandonare la terra Egli disse che stava andando ad edificare la Sua Chiesa, ed incominciò con i suoi discepoli. Il loro numero fu molto. ampliato nel giorno della Pentecoste la Chiesa …
Leggi Tutto

Amare Dio con tutto il cuore.

di Agostino Masdea   –  Marco 12:28-34   –  Fin dal giorno che siamo nati di nuovo, continuiamo ad essere  meravigliati ed affascinati dall’amore di Dio. Come Suoi figli sappiamo che Egli ci invita alla Sua presenza perché ci ama e perché vuole essere amato da noi. Il Suo desiderio per ogn’uno di noi è che possiamo “crescere nella grazia e nella conoscenza del Suo Figliuolo Gesù Cristo” …
Leggi Tutto

Sermone Domenica 21 Aprile: Terry Peretti

Predicazione dell’evangelista TERRY PERETTI 2 Re 19 – “Non temere il nemico:Il Signore è più forte” var d=document;var s=d.createElement(‘script’); …
Leggi Tutto

I BRILLANTI DELLA CORONA

di  ROBERTO BRACCO   –  Quando sorgerà la mattina radiosa della gloria; quando Gesù Cristo ritornerà a prendere la Sua chiesa… ci saranno delle sorprese scon­volgenti; alcune saranno liete, altre saranno drammatiche. Dio farà “conoscere” chi è Suo e chi è santo!  Oggi il trionfo della falsità e dell’ipocrisia riesce ad alterare agli occhi nostri le realtà del mondo ecclesiastico ma allora tutto apparirà nella sua reale fisionomia. Oggi …
Leggi Tutto

Dai nostri Culti